Dovi: "Punto molto sull'elettronica provata a Misano"

Nonostante fosse con le Michelin, il test è stato utile. Il ducatista vuole inserirsi nella lotta per il podio ad Aragon

Dovi: "Punto molto sull'elettronica provata a Misano"
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Iannone, Ducati Team e Bradley Smith, Tech 3 Yamaha and Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso e Andrea Iannone, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team e Bradley Smith, Tech 3 Yamaha and Cal Crutchlow, Team LCR Honda
Andrea Dovizioso, Ducati Team e Bradley Smith, Tech 3 Yamaha
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team
Andrea Dovizioso, Ducati Team e Andrea Iannone, Ducati Team, per le strade di San Marino
Andrea Dovizioso, Ducati Team e Andrea Iannone, Ducati Team, per le strade di San Marino
Da sinistra a destra: Alex de Angelis, E-Motion IodaRacing Team, Andrea Dovizioso, Ducati Team, Andrea Iannone, Ducati Team, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Danilo Petrucci, Octo Pramac Racing

Questa mattina Andrea Dovizioso è partito alla volta di Aragon, dove andrà in scena il 14esimo round del Mondiale MotoGp. Prima di imbarcarsi sul suo aereo, il pilota forlivese ha presenziato all'inaugurazione del rinnovato Ducati Store all'interno dell'Aeroporto Marconi di Bologna. Questa è stata anche l'occasione per scambiare qualche chiacchiera con il ducatista, parso particolarmente carico in vista della parte conclusiva della stagione 2015.

Nelle ultime gare avete avuto qualche difficoltà, ma com'è il bilancio di questa prima stagione con la GP15?
"Fino ad ora abbiamo fatto una buona stagione, ma diciamo che non stiamo combattendo per le posizioni che vogliamo. Questo è abbastanza normale, perché noi abbiamo una moto molto nuova, ma la base è buona, quindi cercheremo di giocarci il podio ad Aragon".

L'obiettivo stagionale era la vittoria, che ancora manca, però siete saliti parecchie volte sul podio...
"Il nostro obiettivo è avvicinarci il più possibile ai primi a livello di distacco. Poi è chiaro che il podio è sempre una bella soddisfazione ed è un piacere salirci. Però adesso il livello si è alzato davvero tanto là davanti, con Honda e Yamaha che si stanno giocando il Mondiale, quindi per noi è diventato tutto un pochino più difficile. Ma ripeto, è normale per noi perché la GP15 è una moto davvero giovane. Siamo lì vicini, ma in MotoGp è difficile evolverti weekend dopo weekend. Quando hai una buona base come noi, però basta veramente poco per avvicinarti".

Cosa manca per fare l'ultimo salto di qualità?
"E' un lavoro generale, non basta concentrarsi su un aspetto. Bisogna essere a posto con tutto il pacchetto per stare davanti. Come dicevo, non dobbiamo migliorare tantissimo, ma dobbiamo farlo sotto diversi punti di vista ed è questo che rende tutto un po' più complicato".

Dopo la gara di Misano avete fatto dei test con le Michelin, vi sono serviti per provare qualcosa che potrebbe essere utile anche ad Aragon?
"Sono gomme totalmente diverse, quindi non puoi migliorare davvero la moto, però è stato un test utile a livello elettronico e di mappature. Nel poco tempo che abbiamo avuto a disposizione abbiamo provato qualcosa di diverso ed è stato molto interessante. Ora ritorniamo sulle Bridgestone, quindi dobbiamo riadattarci, ma punto tanto su quello che abbiamo provato a livello elettronico a Misano".

Parlando della pazza gara di Misano, c'era stata un'incomprensione con la tabella e per questo avevi ritardato il secondo cambio moto. Avete studiato qualche messaggio più chiaro da utilizzare in futuro?
"Queste sono situazioni su cui normalmente non ti alleni, quindi quando fai una gara così strana, perché era la prima volta che cambiavamo moto addirittura due volte, ti offre dei feedback per migliorare la gestione. Sinceramente comunque l'errore è stato mio, di interpretazione della tabella, ma è tutta esperienza e la prossima volta che ricapiterà ci faremo trovare pronti".

Come la vedi la lotta per il Mondiale tra i due piloti della Yamaha e Marc Marquez? Vuoi dargli qualche consiglio?
"Non credo di essere la persona giusta per parlarne, loro sono tutti molto esperti e sanno quello che devono fare. Quel che è certo è che sarà un campionato molto combattuto fino alla fine. Penso che Marquez voglia provare a vincere tutte le gare che rimangono, ma Valentino ha il margine per poter provare a gestire e lui è molto bravo in questo. Lorenzo però ha la velocità per provare a colmare questo gap. Secondo me quindi rimane molto aperto e spero di poter fare anche un po' da ago della bilancia, perché il nostro target è inserirci tra loro".

condivisioni
commenti
Iannone: "Sarà un weekend molto difficile per me"
Articolo precedente

Iannone: "Sarà un weekend molto difficile per me"

Prossimo Articolo

Valentino: "Ora ogni gara ha la sua storia"

Valentino: "Ora ogni gara ha la sua storia"
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021