MotoGP, Andalusia, Libere 3: Vinales da record, Marquez a 1"3

Vinales e Quartararo volano, mentre Marc torna dopo l'operazione e chiude 19esimo. Disastroso Dovizioso: è 14esimo e dovrà passare dalla Q1.

MotoGP, Andalusia, Libere 3: Vinales da record, Marquez a 1"3
Carica lettore audio

Gli occhi erano inevitabilmente tutti puntati sul box della Honda numero 93 nella terza sessione di prove libere del Gran Premio d'Andalusia, con Marc Marquez che tentava un rientro lampo a soli quattro giorni dall'operazione all'omero destro fratturato domenica scorsa.

Un turno che il campione del mondo ha utilizzato per capire le sensazioni in sella alla sua moto, ma senza andare a spasso: lo spagnolo ha completato 18 giri, scendendo fino ad un crono di 1'37"882 che gli è valso la 19esima posizione a meno di 1"3 dal nuovo record della pista di Jerez de la Frontera. Può sembrare tanto, ma è davvero poco se si pensa che neanche 100 ore fa era sul tavolo del chirurgo.

C'è però anche da raccontare una bellissima battaglia per l'accesso diretto alla Q2 che ha regalato un paio di esclusi di lusso, che purtroppo sono italiani: Franco Morbidelli ed Andrea Dovizioso hanno chiuso solamente in 12esima ed in 14esima posizione ed è una brutta mazzata per entrambi, visto che sia la Yamaha che la Ducati sono state capaci di piazzare tre moto nella top 10 di stamani.

Dopo la doppietta di domenica scorsa, le Yamaha si sono confermate ancora una volta il punto di riferimento, con Maverick Vinales e Fabio Quartararo che sono scesi entrambi sotto al primato della pista. Il più veloce è stato lo spagnolo in 1'36"584, ma il francese del Team Petronas non è stato da meno, perché ha chiuso solo 59 millesimi più indietro.

Anche Valentino Rossi è riuscito a guadagnarsi uno slot diretto per la Q2, piazzando la sua Yamaha in ottava posizione e riuscendo anche lui a scendere sotto al muro dell'1'37" con un 1'36"988 che lo tiene a poco più di quattro decimi dal compagno di squadra.

Molto buona la prestazione delle due Ducati del Pramac Racing, con Jack Miller e Pecco Bagnaia che sono andati a prendersi la terza e la quinta posizione, con un ritardo rispettivamente di 126 e di 263 millesimi. Va sottolineato poi il grande passo avanti di Danilo Petrucci, che sembra essersi finalmente messo alle spalle i problemi fisici della scorsa settimana ed è sesto in 1'36"937.

Da sottolineare anche la performance di Takaaki Nakagami, che con Marquez e Cal Crutchlow (17esimo) ancora menomati dagli infortuni della scorsa settimana si è preso i gradi di pilota di punta della Honda. Ruolo che il giapponese sta interpretando alla grande, come certificato dal quarto tempo di stamani in 1'36"842.

Continuano a brillare anche le KTM, con entrambi i piloti ufficiali che sono riusciti a centrare la Q2 diretta: a stupire è soprattutto Brad Binder, settimo in 1'36"938 e più veloce del più esperto compagno Pol Espargaro, che comunque ha centrato il nono tempo.

A completare la top 10 troviamo invece la Suzuki di Joan Mir, con lo spagnolo che è riuscito a guadagnarsi la Q2 per appena 17 millesimi ai danni di un Aleix Espargaro che probabilmente ha chiesto un po' troppo alla sua Aprilia, incappando in ben due scivolate, una alla curva 6 ed una alla curva 2, che gli hanno impedito di migliorarsi nel finale.

Tra gli esclusi dalla Q2 bisogna segnalare anche Alex Marquez, che continua a faticare a trovare il feeling con la Honda e non è riuscito a fare meglio del 16esimo tempo, staccato di poco meno di un secondo. Non è neanche sceso in pista invece Alex Rins, che ha deciso di non forzare sul braccio e sulla spalla infortunati, ritenendo di non avere chance di passare il taglio.

Da segnalare, infine, la caduta spettacolara, ma fortunatamente senza conseguenze, di cui si è reso protagonista Iker Lecuona alla curva 10. Anche lo spagnolo della KTM Tech 3 sarà tra i piloti che nel pomeriggio si dovranno dare battaglia in Q1.

Guarda il Gran Premio Red Bull di Andalusia live su DAZN. Attiva ora

Cla Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h
1 Spain Maverick Viñales Yamaha 20 1'36.584     164.859
2 France Fabio Quartararo Yamaha 20 1'36.643 0.059 0.059 164.758
3 Australia Jack Miller Ducati 17 1'36.710 0.126 0.067 164.644
4 Japan Takaaki Nakagami Honda 20 1'36.842 0.258 0.132 164.420
5 Italy Francesco Bagnaia Ducati 16 1'36.847 0.263 0.005 164.411
6 Italy Danilo Petrucci Ducati 20 1'36.937 0.353 0.090 164.259
7 South Africa Brad Binder KTM 20 1'36.938 0.354 0.001 164.257
8 Italy Valentino Rossi Yamaha 21 1'36.988 0.404 0.050 164.172
9 Spain Pol Espargaro KTM 16 1'36.995 0.411 0.007 164.161
10 Spain Joan Mir Suzuki 20 1'37.053 0.469 0.058 164.062
11 Spain Aleix Espargaro Aprilia 11 1'37.070 0.486 0.017 164.034
12 Italy Franco Morbidelli Yamaha 22 1'37.180 0.596 0.110 163.848
13 Portugal Miguel Oliveira KTM 18 1'37.278 0.694 0.098 163.683
14 Italy Andrea Dovizioso Ducati 19 1'37.295 0.711 0.017 163.654
15 France Johann Zarco Ducati 20 1'37.304 0.720 0.009 163.639
16 Spain Alex Marquez Honda 21 1'37.557 0.973 0.253 163.215
17 United Kingdom Cal Crutchlow Honda 18 1'37.621 1.037 0.064 163.108
18 Spain Tito Rabat Ducati 18 1'37.828 1.244 0.207 162.763
19 Spain Marc Márquez Alenta Honda 18 1'37.882 1.298 0.054 162.673
20 United Kingdom Bradley Smith Aprilia 20 1'38.016 1.432 0.134 162.451
21 Spain Iker Lecuona KTM 13 1'38.360 1.776 0.344 161.882
22 Spain Alex Rins Suzuki 0        
condivisioni
commenti
LIVE MotoGP, GP di Andalusia: Libere 3
Articolo precedente

LIVE MotoGP, GP di Andalusia: Libere 3

Prossimo Articolo

Marquez ha deciso: sarà in pista anche pomeriggio

Marquez ha deciso: sarà in pista anche pomeriggio
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021