MotoGP | Alex Rins sarà pilota factory Honda nel team LCR

Manca solo la firma ma per Alex Rins il futuro sarà con il team LCR ed un contratto da pilota factory Honda che gli garantirà lo stesso materiale dei piloti del team HRC.

MotoGP | Alex Rins sarà pilota factory Honda nel team LCR
Carica lettore audio

Come anticipato da Motorsport.com lunedì, Alex Rins correrà la prossima stagione con il team LCR, squadra cui ha raggiunto un accordo che attende solo la firma che potrebbe arrivare nei prossimi giorni prima della pausa estiva.

La novità è data dal fatto che il pilota di Barcellona sarà direttamente legato alla Honda. Questo significa che avrà un contratto da pilota ufficiale e materiale identico a quello dei portacolori del team HRC che, questi certamente, la prossima stagione saranno Marc Marquez e Joan Mir.

“Vediamo se potrò annunciare qualcosa dopo la gara di domenica o la prossima settimana” ha dichiarato Rins nel venerdì di Assen.

Quando gli è stato fatto notare che nel 2023 potrebbe essere ancora compagno di squadra di Joan Mir, anche se quest’ultimo sarà nel team ufficiale, Rins ha risposto: “Sarebbe curioso”.

“Le condizioni in termini di materiale saranno le stesse. Ho parlato con LCR perché non mi hanno dato la possibilità di andare in fabbrica. Non mi sarebbe dispiaciuto indossare i colori Repsol. Sono stato con loro nel 2013 e nel 2014 e sarei stato entusiasta di avere questa possibilità”.

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Riguardo al momento negativo che sta attraversando la Honda, Rins ha dichiarato: "È una grande sfida, il motore V4 sarà un grande cambiamento, ma sono pronto e non ho paura", ha assicurato.

Honda sta cercando di rinnovare la sua formazione di piloti per il 2023 ed è determinata a ottener piloti veloci e di successo con precedenti in pista che possano contribuire a capire come creare di nuovo una moto vincente.

Rins, passato alla MotoGP nel 2017 con la Suzuki, ha conquistato 17 podi e quattro vittorie in questa stagione, oltre ad aver chiuso terzo in classifica generale nel campionato 2020.

"La prima opzione di Rins era quella di avere una Ducati del 2023, ma ci è stata offerta una Desmosedici del 2022", ha detto una fonte che ha familiarità con le trattative. "Ciò che ha convinto Alex è stato il fatto di poter avere lo stesso materiale dei piloti ufficiali", ha proseguito la fonte riferendosi al suo accordo con la Honda.

L'arrivo di Rins alla LCR significa l'uscita di Alex Márquez dalla struttura HRC alla fine della stagione. Ad oggi Honda non ha comunicato formalmente a nessuno dei suoi piloti che non continuerà la prossima stagione, ma li ha informati che qualsiasi decisione presa quest'anno sarebbe stata a lungo termine, facendo capire che sta aprendo loro la porta per cercare un futuro al di fuori dell'azienda.

Questo ha provocato il trasferimento di Alex Márquez, che è in trattative avanzate con Gresini, e anche di Pol Espargaró, che ha trovato un accordo con KTM per correre nel team satellite Tech3 ed è in attesa di un annuncio ufficiale.

Leggi anche:
condivisioni
commenti
MotoGP | Quartararo: "Giornata buona, il feeling c'è"
Articolo precedente

MotoGP | Quartararo: "Giornata buona, il feeling c'è"

Prossimo Articolo

MotoGP | Bastianini: "Morbidelli nel mezzo due volte, non è accettabile"

MotoGP | Bastianini: "Morbidelli nel mezzo due volte, non è accettabile"