MotoGP | Aleix spreca un'occasione d'oro per un errore Aprilia

Gli ingegneri Aprilia hanno dimenticato di cambiare una mappatura sulla moto di Aleix Espargaro sulla griglia di partenza, impedendogli di lottare per una gara in cui poteva facilmente salire sul podio.

MotoGP | Aleix spreca un'occasione d'oro per un errore Aprilia
Carica lettore audio

Un errore umano di Aprilia nell'elettronica della sua moto ha condannato Aleix Espargaró nel Gran Premio del Giappone. Il pilota spagnolo non è riuscito a terminare il giro di riscaldamento prima della partenza ed è dovuto rientrare ai box per cambiare la sua seconda moto. Partendo dalla pitlane e non riuscendo a recuperare posizioni, il catalano ha tagliato il traguardo in 16esima posizione, concludendo la sua prima gara senza conquistare punti in questa stagione. Il problema si è presentato proprio nel giorno in cui partiva sulla griglia di partenza davanti a Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia, con l'italiano che è caduto e il francese che è riuscito a concludere solo ottavo, un'occasione d'oro sprecata.

Gli ingegneri caricano una mappa chiamata "eco-map" sulle moto della MotoGP quando lasciano il box 20 minuti prima della gara, in modo che non superino i 4000 giri e non consumino benzina. Una volta in griglia, la mappa viene rimossa e viene caricata quella di gara, ma gli ingegneri Aprilia hanno dimenticato di effettuare la modifica e Aleix ha iniziato il giro di ricognizione senza potenza.

"Ho provato di tutto, ho premuto tutti i pulsanti, ho fermato la moto e l'ho riavviata, ma è una mappa che i tecnici devono precaricare. Sono salito sulla seconda moto, che non avevo guidato per tutto il weekend, avevo gomme che non erano da gara e non ha funzionato. Ho girato ancora molto veloce, ma su questa pista è molto difficile sorpassare, ho perso molto tempo dietro a Fabio Di Giannantonio che era un secondo più lento di me. Sono rimasto in pista nel caso in cui ci fosse stata una bandiera rossa o altro, ma non è stato possibile entrare nei punti", ha spiegato Aleix.

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team

Photo by: Aprilia Racing

"La seconda moto non ha funzionato, aveva un motore molto vecchio, aveva anche la gomma morbida dietro che non ha mai funzionato per me, ero uno dei pochi che lavorava bene con la media, ho fatto una gara di merda ma aspettavo solo la bandiera rossa. Le moto erano simili, ma non c'erano più gomme, è impossibile, andavo a tavoletta ogni giro, ma con la gomma morbida era impossibile".

"Il problema è che senza la mappa, la moto non supera i 4000 giri per evitare sprechi e si sono dimenticati di cambiarla", si è lamentato Aleix. Nonostante la sfortuna, lo zero di Bagnaia e l'ottavo posto di Quartararo minimizzano il disastro? "No, no, è terribile, non mi importa dei risultati degli altri, oggi non so se potevo vincere, ma sicuramente fare podio con la gomma media, mi avrebbe fatto meno male se Pecco e Fabio fossero saliti sul podio", ha aggiunto sconsolato.

"Non sono arrabbiato con la squadra, a fine gara l'addetto all'elettronica è venuto a scusarsi dicendo che era colpa sua e l'ho abbracciato, sono cose che capitano. Ma oggi abbiamo fatto un passo indietro per il campionato. Mi sento giù, sono molto triste, è molto difficile. L'Aprilia non è la Ducati, non è la Yamaha o la Honda, io non sono Marc Márquez e trovarmi dove sono mi è costato molto, molto, e un errore come questo mi fa male”, afferma un Aleix Espargaro davvero giù di morale.

Però il pilota di Granollers prova a non scoraggiarsi, anche se il momento è particolarmente difficile e ora si trova a 25 lunghezze dal leader Quartararo: "È difficile da digerire, ma ora più che mai devo cercare di vincere una gara, è l'unica opzione che mi rimane, ora Fabio è in vantaggio di un Gran Premio e ne mancano quattro, devo vincere una delle prossime gare, altrimenti è impossibile".

Leggi anche:
condivisioni
commenti
MotoGP | Ecco gli orari TV di Sky e TV8 del GP del Giappone
Articolo precedente

MotoGP | Ecco gli orari TV di Sky e TV8 del GP del Giappone

Prossimo Articolo

MotoGP | Quartararo: "Meglio prendere 8 punti che perderli"

MotoGP | Quartararo: "Meglio prendere 8 punti che perderli"