Valentino: "Lavoriamo per un'erogazione migliore"

Rossi sembra aver ritrovato le motivazioni e sprona la Ducati a migliorare la GP12

Valentino: "Lavoriamo per un'erogazione migliore"
Valentino:
"Se penso a questi 200 gran premi, da una parte sono contento perché finora ho vissuto una carriera bellissima, ma dall’altra sono triste perché vuol dire che è da tanto che sono qua". Con questa battuta ieri Valentino Rossi ha commentato il raggiungimento di questo traguardo importante della sua carriera in MotoGp. Il weekend di Jerez è iniziato, infatti, con un Valentino nuovamente sorridente, che sembra aver messo alle spalle il pesante sfogo del dopo-gara di Losail, confermando il suo appoggio alla Ducati e al lavoro che la factory di Borgo Panigale sta facendo per provare a risalire la china. "Tutti lavorano, abbiamo progetti per i test che faremo e intanto cerchiamo di fare il meglio possibile e dare le indicazioni giuste per essere competitivi. Ma ribadisco che non ho mai pensato di lasciare la Ducati e ci sono zero possibilità che guidi un’altra moto. Se firmi un contratto devi arrivare alla fine dando il massimo" ha spiegato Rossi. Il "Dottore" ha ribadito che in questo momento è fondamentale lavorare sul potente motore della GP12: "Ci serve un motore più dolce. Quello della 1000 è tanto potente, perdiamo in accelerazione perché è dura guidare quando apri il gas e non basta l’elettronica, ci vuole altro a livello meccanico. Preziosi ci lavora, ma con la regola dei sei motori a stagione non è facile". Con questo però non vuole attaccare l'angolo motore della sua moto: "Sento dire che servirebbe cambiare l’angolo di inclinazione tra i cilindri, ma non so se è questa la soluzione. In ogni caso per una soluzione così ci vuole tanto tempo perché devi rifare il motore. Invece lavoriamo sulla stesso motore, ma con 2-3 modifiche per avere un’erogazione migliore. Comunque non credo che riusciremo ad avere le novità per i test dell’Estoril".
condivisioni
commenti
Il duello Lorenzo-Stoner comincia in conferenza

Articolo precedente

Il duello Lorenzo-Stoner comincia in conferenza

Prossimo Articolo

Jerez, Libere 1: Silva il più attivo sotto alla pioggia

Jerez, Libere 1: Silva il più attivo sotto alla pioggia
Carica commenti
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon! Prime

MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon!

Il Motorland di Aragon vede la Ducati di pecco Bagnaia primeggiare davanti a tutti: ecco la griglia di partenza completa

MotoGP
12 set 2021
Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha? Prime

Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha?

Il forlivese ha flirtato a lungo con l'Aprilia nel 2021, facendo anche un programma di test in sella alla RS-GP, ma quando si è presentata l'opportunità di entrare in orbita Yamaha non ha esitato un secondo, anche se il suo ritorno prevede cinque gare in sella ad una vecchia M1 "Spec B" del 2019 prima di approdare su quella factory gestita dal team satellite nel 2022. Sarà stata la scelta più giusta?

MotoGP
8 set 2021
Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo Prime

Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo

Il terzo posto di Aleix Espargaro ha rappresentato il primo podio della Casa di Noale nell'era MotoGP. Un risultato che premia per un percorso che è stato costellato di ostacoli, ma che deve essere preso come punto di partenza per ambire a qualcosa di ancora più grande. Anche perché ora c'è pure un sogno di nome Maverick Vinales.

MotoGP
1 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Ceccarelli: “Quartararo vince con il piglio di Valentino” Prime

Ceccarelli: “Quartararo vince con il piglio di Valentino”

Torna l'appuntamento con la rubrica del mercoledì firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano della forza mentale dimostrata da Fabio Quartararo in occasione del GP di Gran Bretagna di MotoGP.

MotoGP
1 set 2021