Valencia, Day 2: Marc Marquez detta il ritmo

Lorenzo e Pedrosa sono vicini al campione del mondo, Valentino invece prende quasi 1"

Valencia, Day 2: Marc Marquez detta il ritmo
L'ultima ora della seconda giornata dei test collettivi di Valencia della MotoGp è stata decisiva per stilare la classifica finale. Sebbene le posizioni siano rimaste pressochè invariate, quasi tutti sono riusciti a migliorare le rispettive prestazioni. Davanti a tutti è rimasto Marc Marquez, che con la sua Honda RC213V 2014 è sceso fino a 1'30"536. Il campione del mondo in carica, che ieri si era concesso una giornata di riposo, sembra aver già trovato un grande feeling con la sua nuova moto ed è stato brillante anche dal punto di vista del passo, anche se nel primo pomeriggio ha rischiato anche di incappare in una scivolata alla curva 6, riuscendo comunque a rimanere in piedi. Nel finale anche Jorge Lorenzo ha limato di un paio di decimi la sua prestazione: pure il vice-campione del mondo ha lavorato sulla M1 2014, abbassando di circa mezzo secondo la prestazione realizzata nella prima giornata e mostrando a sua volta un passo interessante. Sotto al muro dell'1'31" hanno girato anche Dani Pedrosa e Stefan Bradl, con il tedesco che è arrivato a soli 42 millesimi dallo spagnolo, mostrando evidenti miglioramenti rispetto al weekend di gara. Dietro di loro completa la top five l'altra RC213V di Alvaro Bautista, che apre la schiera di coloro che invece sono rimasti al di sopra di questa soglia. Decisamente più indietro rispetto a ieri Valentino Rossi: il pesarese non è riuscito neppure a ripetere il crono che ha realizzato ieri, chiudendo settimo, alle spalle anche della M1 del Team Tech 3 affidata a Bradley Smith. Probabilmente il "Dottore" ha fatto un lavoro differente rispetto alla prima giornata, ma bisognerà attendere le sue dichiarazioni per averne conferma. Ottava la migliore delle Ducati, che è quella di Andrea Dovizioso, che si è migliorato di un paio di decimi rispetto a ieri, inserendosi nel finale davanti a Pol Espargaro, che comunque ha mostrato degli evidenti segnali di crescita in sella alla sua Yamaha, chiudendo a circa mezzo secondo da Rossi. Segue poi un terzetto di Ducati composto da Andrea Iannone, Cal Crutchlow e Michele Pirro: il britannico oggi ha faticato un po' di più e alla fine infatti il suo passivo nei confronti di Andrea Dovizioso è stato di circa mezzo secondo, ma in linea con quello di Iannone. L'esordio di Nicky Hayden sulla Honda RCV1000R si è chiuso in 13esima posizione: l'americano ha pagato un gap di un paio di secondi dalla vetta, ma è riuscito a mettersi dietro anche una delle Ducati, quella del colombiano Yonny Hernandez. Continuando a scorrere la classifica troviamo Aleix Espargaro e Colin Edwards, che hanno portato al debutto la Yamaha "Open" del Forward Racing, traendo una prima impressione positiva. 17esimo tempo per Michael Laverty, che ha provocato anche una bandiera rossa nell'ultima ora, finendo a terra alla curva 4 senza particolari conseguenze. Sull'altra ART-Aprilia della Paul Bird Motorsport è salito Randy De Puniet, che si è piazzato alle sue spalle. La classifica si completa poi con Scott Redding, la cui Honda RCV1000R ha patito qualche problema di natura elettrica, e con Mike Di Meglio, nuovamente in sella alla FTR-Kawasaki dell'Avintia Racing. MOTOGP, Valencia, 12/11/2013 Seconda giornata di test collettivi 1. Marc Marquez - Honda - 1'30"536 - 77 giri 2. Jorge Lorenzo - Yamaha - 1'30"768 - 60 3. Dani Pedrosa - Honda - 1'30"948 - 72 4. Stefan Bradl - Honda - 1'30"990 - 60 5. Alvaro Bautista - Honda - 1'31"208 - 72 6. Bradley Smith - Yamaha - 1'31"397 - 78 7. Valentino Rossi - Yamaha - 1'31"414 - 57 8. Andrea Dovizioso - Ducati - 1'31"661 - 62 9. Pol Espargaro - Yamaha - 1'31"836 - 72 10. Andrea Iannone - Ducati - 1'31"844 - 68 11. Cal Crutchlow - Ducati - 1'32"114 - 53 12. Michele Pirro - Ducati - 1'32"473 - 65 13. Nicky Hayden - Honda "Open" - 1'32"576 - 76 14. Yonny Hernandez Ducati - 1'32"800 - 27 15. Aleix Espargaro - Yamaha "Open" - 1'32"847 - 18 16. Colin Edwards - Yamaha "Open" - 1'33"149 - 34 17. Michael Laverty - ART-Aprilia - 1'33"672 - 43 18. Randy De Puniet - ART-Aprilia - 1'33"833 - 37 19. Scott Redding - Honda "Open" - 1'34"541 - 23 20. Mike Di Meglio - FTR-Kawasaki - 1'34"618 - 42
condivisioni
commenti
Valencia, Day 2, 15:30: Marquez al top, Hayden risale

Articolo precedente

Valencia, Day 2, 15:30: Marquez al top, Hayden risale

Prossimo Articolo

Bautista ha provato alcune novità per Showa e Nissin

Bautista ha provato alcune novità per Showa e Nissin
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Autore Matteo Nugnes
MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte Prime

MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte

I paurosi incidenti visti a Jerez hanno fatto scattare l'allarme tra i piloti per le velocità elevate raggiunte dalle MotoGP, ma convincere i costruttori a fare un passo indietro sembra davvero difficile.

Rossi: quanto è amaro dirsi addio Prime

Rossi: quanto è amaro dirsi addio

Valentino Rossi sta attraversando il più difficile avvio di stagione della carriera. Appena quattro punti in altrettante gare. Lontano dalla top15, il Dottore rischia di vivere una lenta stagione da incubo in attesa di ufficializzare una decisione che, onestamente, sarebbe stato bene intraprendere anni fa

MotoGP
5 mag 2021
Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo" Prime

Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo"

Franco Nugnes, in compagnia del Dottor Ceccarelli, affronta il tema dell'ennesimo caso di sindrome compartimentale in MotoGP. Fabio Quartararo si è dovuto arrendere al dolore durante il GP di Spagna: classe regina in allarme?

MotoGP
5 mag 2021
Miller: il sostegno psicologico arrivato dalla moglie di Crutchlow Prime

Miller: il sostegno psicologico arrivato dalla moglie di Crutchlow

Dopo un avvio di stagione da dimenticare, Jack Miller è riuscito ad ottenere la prima vittoria con Ducati a Jerez ed ha svelato come un grande aiuto psicologico sia arrivato dalla moglie del suo grande amico Cal Crutchlow.

MotoGP
4 mag 2021
Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo Prime

Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo

Tanti promossi e tanti bocciati al Gran Premio di Spagna di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com

MotoGP
4 mag 2021
Ducati: la doppietta di Jerez è una "svolta" epocale Prime

Ducati: la doppietta di Jerez è una "svolta" epocale

Sono almeno tre le svolte a cui abbiamo assistito a Jerez: quella della Desmosedici GP, che finalmente "gira" anche su una pista stretta. Quella della stagione di Jack Miller, che ha risposto con una vittoria ad un avvio di stagione deludente. E la trasformazione di Pecco Bagnaia in un top rider a tutti gli effetti, arrivata con la leadership in campionato.

MotoGP
3 mag 2021
MotoGP, GP di Spagna: animazione grafica della gara Prime

MotoGP, GP di Spagna: animazione grafica della gara

Andiamo a rivivere l'emozione del GP di Spagna di MotoGP in questa nostra animazione graficca

MotoGP
3 mag 2021
MotoGP: la griglia di partenza del GP di Spagna Prime

MotoGP: la griglia di partenza del GP di Spagna

Andiamo a scoprire insieme la griglia di partenza del GP di Spagna, quarta prova del Campionato del Mondo 2021 di MotoGP.

MotoGP
2 mag 2021