Team schierati con la Dorna sulla questione Suzuki

Poncharal è favorevole alla chiusura delle iscrizioni e alle partnership con i team già esistenti per i nuovi arrivati

Team schierati con la Dorna sulla questione Suzuki
La scorsa settimana Carmelo Ezpeleta ha scosso l'ambiente della MotoGp, spiegando che la Suzuki non avrà automaticamente diritto ad iscriversi al Mondiale se deciderà di tornare in veste ufficiale nel 2014. Il grande boss della Dorna ha infatti intenzione di instaurare un sistema di gestione delle iscrizioni simile a quello già presente in Formula 1. Il concetto è semplice: la Dorna non offrirà nuovi slot per l'iscrizione, quindi un nuovo team interessato ad entrare dovrà acquistare quello di una squadra già esistente o avviare una partnership con una di esse. In questo modo dovrebbe essere garantita una certa continuità alla griglia di partenza (l'esempio fatto da Ezpeleta era stato quello della Sauber e della BMW nel Circus), garantendo anche che l'interesse dei nuovi arrivati sia concreto. A quanto pare ora questo concetto ha trovato anche l'appoggio dell'associazione dei team, con il presidente Herve Poncharal, team principal della Yamaha Tech 3, che si è detto certo del fatto che questa sia la strada giusta da imboccare anche per la MotoGp. "Questa mi sembra la soluzione migliore che possa essere attuata per il bene della grigli adella MotoGp. Sono diversi anni che spingiamo per questo e siamo in diversi ad essere favorevoli, ma non è mai stato facile raggiungere un accordo a causa delle pressioni dei costruttori, che hanno un certo potere" ha spiegato a MotorCycleNews. "Questo sistema ha fatto bene alla Formula 1, garantendo una certa stabilità alla griglia e anche la sopravvivenza delle squadre non supportate direttamente dalle Case. Per questo sono convinto che questa soluzione potrebbe valorizzare squadre come la LCR, Gresini ed Aspar. Prendiamo quest'ultima per esempio: se firmasse un accordo biennale con la Suzuki e poi i giapponesi dovessero andarsene, avrebbe l'opportunità di continuare legandosi ad un altro marchio. E lo stesso discorso vale se un giorno dovessero fare un pensiero alla MotoGp anche BMW, Kawasaki ed Aprilia, perchè non sarebbe pensabile mettere insieme una griglia di 30 moto con le poche risorse che ci sono a disposizione" ha proseguito. Per avvalorare ulteriormente la sua tesi, Poncharal poi guarda al Mondiale Superbike e agli ottimi risultati ottenuti dalla Kawasaki, che ha deciso di affidare la gestione della sua squadra ufficiale ad una struttura esterna, sfiorando comunque il titolo nella passata stagione con Tom Sykes. "Guardate a quello che ha fatto la Kawasaki nel Mondiale Superbike. Hanno lavorato prima con Paul Bird ed ora con un team spagnolo. La Kawasaki garantisce il supporto dal punto di vista tecnico, ma poi ha scelto di appoggiarsi ad un team già esistente per la gestione della squadra. Una soluzione che gli ha consentito di ottenere ottimi risultati, mantenendo comunque il controtto su tutti gli aspetti del progetto" ha concluso.
condivisioni
commenti
Karel Abraham presenta i colori della sua ART-Aprilia

Articolo precedente

Karel Abraham presenta i colori della sua ART-Aprilia

Prossimo Articolo

Gobmeier: "Vale è stato vittima del DNA della Ducati"

Gobmeier: "Vale è stato vittima del DNA della Ducati"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Autore Matteo Nugnes
MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte Prime

MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte

I paurosi incidenti visti a Jerez hanno fatto scattare l'allarme tra i piloti per le velocità elevate raggiunte dalle MotoGP, ma convincere i costruttori a fare un passo indietro sembra davvero difficile.

Rossi: quanto è amaro dirsi addio Prime

Rossi: quanto è amaro dirsi addio

Valentino Rossi sta attraversando il più difficile avvio di stagione della carriera. Appena quattro punti in altrettante gare. Lontano dalla top15, il Dottore rischia di vivere una lenta stagione da incubo in attesa di ufficializzare una decisione che, onestamente, sarebbe stato bene intraprendere anni fa

MotoGP
5 mag 2021
Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo" Prime

Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo"

Franco Nugnes, in compagnia del Dottor Ceccarelli, affronta il tema dell'ennesimo caso di sindrome compartimentale in MotoGP. Fabio Quartararo si è dovuto arrendere al dolore durante il GP di Spagna: classe regina in allarme?

MotoGP
5 mag 2021
Miller: il sostegno psicologico arrivato dalla moglie di Crutchlow Prime

Miller: il sostegno psicologico arrivato dalla moglie di Crutchlow

Dopo un avvio di stagione da dimenticare, Jack Miller è riuscito ad ottenere la prima vittoria con Ducati a Jerez ed ha svelato come un grande aiuto psicologico sia arrivato dalla moglie del suo grande amico Cal Crutchlow.

MotoGP
4 mag 2021
Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo Prime

Pagelle MotoGP: Riscatto Miller, Rossi a fondo

Tanti promossi e tanti bocciati al Gran Premio di Spagna di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Beatrice Frangione e Matteo Nugnes, responsabile MotoGP per Motorsport.com

MotoGP
4 mag 2021
Ducati: la doppietta di Jerez è una "svolta" epocale Prime

Ducati: la doppietta di Jerez è una "svolta" epocale

Sono almeno tre le svolte a cui abbiamo assistito a Jerez: quella della Desmosedici GP, che finalmente "gira" anche su una pista stretta. Quella della stagione di Jack Miller, che ha risposto con una vittoria ad un avvio di stagione deludente. E la trasformazione di Pecco Bagnaia in un top rider a tutti gli effetti, arrivata con la leadership in campionato.

MotoGP
3 mag 2021
MotoGP, GP di Spagna: animazione grafica della gara Prime

MotoGP, GP di Spagna: animazione grafica della gara

Andiamo a rivivere l'emozione del GP di Spagna di MotoGP in questa nostra animazione graficca

MotoGP
3 mag 2021
MotoGP: la griglia di partenza del GP di Spagna Prime

MotoGP: la griglia di partenza del GP di Spagna

Andiamo a scoprire insieme la griglia di partenza del GP di Spagna, quarta prova del Campionato del Mondo 2021 di MotoGP.

MotoGP
2 mag 2021