Rossi: "Senza il male alla spalla sarei in seconda fila"

Valentino però sembra soddisfatto della messa a punto della sua Ducati

Rossi:
Valentino Rossi domani partirà dalla terza fila dello schieramento di partenza del Gran Premio del Qatar mentre il compagno di squadra, Nicky Hayden, dovrà provare a recuperare dalla quinta, dopo aver commesso un’imperfezione nell’ultimo split del suo giro lanciato che gli ha impedito di migliorare ulteriormente il suo crono. Il pilota italiano si è detto comunque soddisfatto dei progressi fatti sulla messa a punto della sua GP11 e spera che domani, in gara, la spalla convalescente gli permetta di mantenere un buon ritmo fino alla fine dei 22 giri, una distanza che non ha ancora mai completato dopo l’operazione dello scorso novembre. Valentino Rossi:Credo che senza il problema alla spalla, che ci fa perdere cinque o sei decimi, oggi potremmo essere in seconda fila perché siamo riusciti a migliorare la messa a punto facendo delle modifiche che saranno importanti anche in ottica futura. Oggi sono riuscito a guidare meglio la GP11 ma, al momento di usare le gomme morbide, alla fine del turno, non avevo più forza. Quando ho cercato di fare il tempo, in alcuni punti della pista proprio non riuscivo a spingere. In ogni caso abbiamo fatto un tempo discreto e abbiamo ancora qualche prova da fare nel warm-up. Per quanto riguarda la gara penso che potremo avere un ritmo discreto, a parte le due Honda, fino a quando terrà la spalla. Infatti solo domani scopriremo come reagirà e quanta resistenza avremo nella seconda parte di gara”. Nicky Hayden:Oggi è andata più o meno come nel resto del fine settimana, non sono stato abbastanza veloce. All’inizio della sessione abbiamo provato un set up simile a quello che avevamo usato l’anno scorso ma non mi sono trovato bene. Ho preso l’altra moto e sono riuscito a fare un giro discreto ma ho fatto un errore nell’ultima curva. Per tutto il fine settimana ho potuto tenere un buon ritmo con gomme dure anche molto usate ma stasera, anche se era meno freddo, non ci sono riuscito. Pensavo comunque che il mio miglior giro potesse portarmi un po’ più avanti ma scndere sotto 1’56 quest’anno non è sufficiente. Sapevamo fin dai test della Malesia che gli altri avevano fatto un passo in avanti notevole e domani non sarà facile partendo così indietro ma come sempre faremo il massimo possibile”.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Nicky Hayden , Valentino Rossi
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag serie speciali