Lorenzo: "Oggi era impossibile battere Casey"

Lo spagnolo comunque è soddisfatto del secondo posto raccolto a Phillip Island

Lorenzo:
Con il secondo posto raccolto oggi a Phillip Island, Jorge Lorenzo sembra conscio di aver raccolto il massimo, visto il passo impressionante mostrato da Casey Stoner nel weekend australiano. Il campione del mondo 2010 sembra comunque soddisfatto della sua corsa. "Sapevamo che Casey sarebbe stato difficile da battere oggi! Ho fatto del mio meglio, sono andato più forte che ho potuto, all'inizio e di tanto in tanto mi è parso di essere in grado di chiudere un po' il gap, ma poi al giro successivo Casey allungava ulteriormente il suo vantaggio di qualche decimo" ha detto il pilota della Yamaha. "Ho continuato a provarci, ma non avevo molte speranze ed a metà gara ho deciso che era meglio non correre rischi. Mi è piaciuto molto correre qui e far derapare un po' la mia M1, è stato divertente, ma questa oggi era la gara di Casey" ha aggiunto. Ora il maiorchino non vede l'ora di tornare a casa per festeggiare il titolo con tutti i suoi amici e familiari: "È stato bello andare sul podio, ma ora finalmente torniamo in Europa e avrò la mia prima occasione di andare a casa, a Maiorca, come Campione del Mondo, per celebrare con i miei amici e familiari. Oggi abbiamo vinto anche il campionato dei team e ciò dimostra che grande stagione è stata per tutti noi, tutti hanno lavorato al massimo".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie