Jorge: "Se a me serve Vale, in Ducati manca Stoner?"

Lo spagnolo replica a chi lo accusa di non avere le stesse capacità di Rossi nello sviluppo

Jorge:
Storicamente Le Mans è sempre stata un territorio di conquiste per la Yamaha, ma quest'anno le M1 hanno veramente faticato tra le pieghe del tracciato francese, con Jorge Lorenzo che, complice anche un leggero infortunio rimediato nel warm-up, non è riuscito ad andare oltre al quarto posto Le difficoltà incontrate in Fracia, però, al campione del mondo in carica sono andare giù molto più facilmente rispetto ad alcune insinuazioni che lo hanno veramente infastidito. Nel corso del weekend, infatti, è stato detto più volte che probabilmente la Casa giapponese stava risentendo della partenza di Valentino Rossi, non riuscendo più a sviluppare la M1 come in passato. Nel corso di un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, il pilota spagnolo ha riservato una risposta piuttosto piccata a chi la pensa così: "Noi dobbiamo guidare forte e dare indicazioni agli ingegneri, che poi devono lavorare. Se questo vale per me, allora mi chiedo perchè Valentino fatichi: significa che alla Ducati c'è bisogno di Stoner?". Il maiorchino ha anche riservato qualche commento a Marco Simoncelli e al trambusto che si è creato intorno a lui negli ultimi giorni, addolcendo un minimo i suoi toni rispetto al weekend di Le Mans: "Marco è un ragazzo che mi sta simpatico, ma in questo momento può creare qualche problema in pista. E' successo anche a me, al debutto: sono caduto tantissime volte e l'anno dopo ancora quattro. Ho imparato, con l'esperienza capisci che prima di rischiare qualche volta puoi aspettare".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Valentino Rossi , Jorge Lorenzo , Marco Simoncelli
Articolo di tipo Ultime notizie