Il podio ormai è un'ossessione per Simoncelli

Il podio ormai è un'ossessione per Simoncelli

Dopo diverse gare sfortunate, "SuperSic" è ancora alla ricerca del primo in MotoGp

Dopo la delusione di Silverstone, Marco Simoncelli è tornato a casa “accapannato”, triste ed amareggiato ma con il grande desiderio di voltare pagina nel prossimo appuntamento di Assen. Vuole dire “basta” alla serie negativa che lo accompagna da cinque Gran Premi nel corso dei quali non è riuscito a certificare in gara il suo stato di forma dimostrato nelle prove del venerdì e sabato. Sempre potenzialmente in grado di salire sul podio, per alterni motivi, ha raccolto, da Jerez a Silverstone, molto poco. Oggi vuole lasciarsi alle spalle questo periodo poco proficuo, pensare positivo ed iniziare da Assen una nuova fase. La pista olandese è tra le sue favorite pur essendo, oggi, soltanto una lontana parente del vecchio TT Circuit, modificato definitivamente nel 2006, che Marco prediligeva particolarmente. Opportunità stimolante ed avvincente per Hiroshi Aoyama che nell’eventualità, molto probabile, che Dani Pedrosa non possa correre ad Assen avrà la possibilità di disputare il Gran Premio olandese con la Honda RC212V Factory del Team Honda Repsol. Un’opportunità che il Team San Carlo Honda Gresini, nel clima di ampia collaborazione con HRC, ha condiviso favorevolmente per far vivere ad Hiroshi Aoyama una costruttiva esperienza. Al suo posto il Team San Carlo Honda Gresini avrà a disposizione il test rider HRC Kousuke Akiyoshi. Marco Simoncelli:Dopo Silverstone sono rimasto “accapannato” per due o tre giorni prima di riprendermi dalla delusione. Adesso ho ampiamente superato la giornata storta inglese e penso ad Assen mettendo al primo posto il solito obiettivo, quello di continuare a lavorare come abbiamo sempre fatto nei precedenti Gran Premi, cercando di concretizzare la domenica le ottime prestazioni in prova e qualifica. La strada è quella giusta e continuiamo ad aver fiducia convinti che i risultati arriveranno. Il circuito di Assen mi piace anche se onestamente devo dire che era più interessante il vecchio tracciato. In ogni caso anche con questa configurazione, escluso il primo tornantino, rientra tra i miei circuiti preferiti e quindi sono sicuro di poter essere tra i protagonisti del prossimo Gran Premio”. Hiroshi Aoyama:Con molta probabilità disputerò il Gran Premio di Assen alla guida della RC212V Factory del Team Honda Repsol e per questo motivo voglio ringraziare il Team San Carlo Honda Gresini e la HRC di offrimi questa grande opportunità”.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Marco Simoncelli , Hiroshi Aoyama
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag concorsi