Escluse complicazioni alla spalla di Pedrosa

condivisioni
commenti
Escluse complicazioni alla spalla di Pedrosa
Di: Matteo Nugnes
24 mar 2011, 08:57

Gli accertamenti sullo spagnolo hanno evidenziato solo un piccolo stiramento

Il buon weekend di Dani Pedrosa in Qatar è stato macchiato dal calo fisico che il pilota spagnolo ha patito nel finale della gara di apertura della MotoGp 2011. Il portacolori della Honda ha accusato un dolore al braccio sinistro, che ne ha limitato la forza, costringendolo ad accontentarsi del terzo posto. Al rientro in Europa, dunque, "Camomillo" si è recato da uno specialista di fiducia per assicurarsi che dietro a questo calo fisico non ci fosse ancora l'infortunio alla spalla rimediato in Giappone. Gli esiti della TAC e della risonanza magnetica gli hanno fatto tirare un sospiro di sollievo, escludendo compressioni vascolari o ai nervi della spalla ed evidenziando solo un piccolo stiramento in via di guarigione. "Onestamente non mi aspettavo che in gara il braccio reagisse in questo modo, perché nei test invernali non mi aveva procurato alcun fastidio così pensavo che il problema fosse definitivamente risolto. Ho sofferto molto e ho realizzato che la lesione non era risolta completamente” ha spiegato Pedrosa. “Un vero peccato perché in Qatar avevo un ottimo feeling con la moto e fino alla seconda parte di gara, quando il dolore si è acuito, mi sentivo bene ed era molto concreta la possibilità di lottare per la vittoria. Mentirei se dicessi che non sono deluso perché quest’anno la moto è molto competitiva e io sono preparato fisicamente, ma sfortunatamente di fronte a questa complicazione non posso fare altro che continuare a dare il massimo, finché non guarirò completamente” ha concluso.
Prossimo articolo MotoGP
Bautista out almeno fino a Le Mans

Previous article

Bautista out almeno fino a Le Mans

Prossimo Articolo

Il terremoto ritarda il debutto in pista della Honda 1000

Il terremoto ritarda il debutto in pista della Honda 1000
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Ultime notizie