Dall'Igna: "Stoner ingombrante per i piloti Ducati"

Il capo di Ducati Corse spiega: "...ma se fossi un rider del team sarei contento del suo contributo nello sviluppo"

Non è mai stato uno con i peli sulla lingua: Gigi Dall'Igna, intervistato da Paolo Ianieri della Gazzetta dello Sport, ha espresso un parere molto lucido sul ritorno di Casey Stoner alla Ducati. Il capo del Reparto Corse di Borgo Panigale ha le idee molto chiare:
"E' evidente che Stoner sia ingombrante, ma ognuno deve prendere i lati positivi di questa storia. Se fossi un pilota della Ducati sarei contento perché in MotoGP servono collaudatori all'altezza e ora oltre a Pirro abbiamo anche lui".

Quale sarà il ruolo di Casey?
"Stoner è importante perché ha vinto il Mondiale, ma soprattutto perché Ducati è una delle poche Case che ama e apprezza la propria storia".

Quanto ha influito nel suo ritorno il fatto che fosse il capo di Ducati Corse?
"Credo che abbia stoma nei miei confronti. Abbiamo iniziato a conoscerci nel 2005, quando lui correva con l'Aprilia in 250".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Andrea Dovizioso , Casey Stoner , Andrea Iannone
Articolo di tipo Intervista
Tag ducati, stoner