Lorenzo fa il suo dovere anche a Barcellona

Lorenzo fa il suo dovere anche a Barcellona

Peccato per Dovizioso, caduto quando era secondo; Pedrosa e Stoner sul podio

Jorge Lorenzo si continua ad avvicinare a grandi passi verso il suo primo titolo della classe MotoGp: quest'oggi a Barcellona lo spagnolo ha centrato il suo terzo successo consecutivo (il suo ruolino parla di 95 punti da quando manca Valentino Rossi). La forza della Yamaha però questa volta è stata nel non commettere errori, fatali invece per tutti i suoi principali rivali. In particolare par Andrea Dovizioso: l'italiano sembrava in grado di tenere il passo di Lorenzo e, anche se brevemente, era pure riuscito a sorpassarlo. Verso metà gara però il portacolori della Honda è scivolato, vanificando le sue speranze di lottare per la vittoria, ma anche quelle di riconquistare il secondo posto nella classifica del campionato. Della sua caduta hanno approfittato Dani Pedrosa e Casey Stoner, che si sono giocati il secondo posto fino alla bandiera a scacchi, con lo spagnolo a spuntarla alla fine. I due però hanno pagato due "lunghi" molto banali alla prima curva: Pedrosa lo ha fatto al primo giro, dopo una partenza clamorosa, Stoner invece dopo pochi passaggi. Buono il quarto posto di Randy De Puniet, costretto a partire con una gomma dura al posteriore, al contrario di tutti gli altri, in quanto aveva terminato quelle a sua disposizione nel corso delle qualifiche. Sfortunato invece Marco Simoncelli, scivolato proprio mentre sembrava in grado di infastidire il francese. Il quinto posto quindi è andato ad Alvaro Bautista, che ha quindi raccolto il suo miglior risultato nella classe regina, precedendo Ben Spies ed il compagno di squadra Loris Capirossi. Eroico il nono posto di Marco Melandri, che ha corso nonostante gli sia stata riscontrata anche una piccola frattura allo sterno, conseguenza anche questa della caduta in cui si era lussato una spalla ad Assen. Da segnalare, infine, un paio di dati statistici importanti: il successo di oggi ha consentito alla Yamaha di diventare la Casa più vincente nell'era della MotoGp e a Jorge Lorenzo di scavalcare Dani Pedrosa nella classifica dei successi assoluti. MOTO GP, Barcellona, 4/07/2010 Classifica finale 1. Jorge LORENZO - Yamaha - 43'22"805 2. Dani PEDROSA - Honda - +4"754 3. Casey STONER - Ducati - +4"956 4. Randy DE PUNIET - Honda - +18"057 5. Alvaro BAUTISTA - Suzuki - +21"361 6. Ben SPIES - Yamaha - +21"503 7. Loris CAPIROSSI - Suzuki - +24"181 8. Nicky HAYDEN - Ducati - +27"941 9. Marco MELANDRI - Honda - +28"046 10. Hector BARBERA - Ducati - +32"439 11. Colin EDWARDS - Yamaha - +38"406 12. Mika KALLIO - Ducati - +58"257 13. Kousuke AKIYOSHI - Honda - +1'09"348 14. Andrea DOVIZIOSO - Honda - +1'32"402 15. Wataru YOSHIKAWA - Yamaha - +1'35"237 La classifica del campionato (primi 10): 1. Lorenzo 165; 2. Pedrosa 113; 3. Dovizioso 91; 4. Hayden e De Puniet 69; 6. Stoner 67; 7. Rossi 61; 8. Spies 59; 9. Melandri, Simoncelli ed Edwards 39.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jorge Lorenzo
Articolo di tipo Ultime notizie