Avintia Racing presenta il suo progetto 2012 a Jerez

La squadra spagnola arriva in MotoGp con due CRT, ma punta in alto in Moto2 e Moto3

Avintia Racing presenta il suo progetto 2012 a Jerez
Ieri sera Avintia Racing ha scelto lo scenario della “Plataforma VIP” del circuito di Jerez de la Frontera per presentare i propri piani sportivi per l’imminente stagione di fronte ai media e alla stampa. Antonio Martin (Presidente del Gruppo Avintia e coproprietario di Avinta Racing) e Raul Romero (coproprietario di Avintia Racing e Team Manager MotoGp) hanno spiegato come l’unione del Gruppo Avintia e BQR abbia reso possibile la nascita di Avintia Racing, con la conseguente possibilità di disporre di una struttura competitiva in Moto2 e Moto3, e di debuttare nella classe regina. Raul Romero, responsabile del progetto MotoGp, ha fatto capire quanto sia alto l’entusiasmo di tutta la squadra per la partecipazione a questa categoria con una moto costruita e sviluppata interamente in Spagna ed uno staff tecnico totalmente spagnolo. Per quel che riguarda Moto2 e Moto3, Ricard Jové ha voluto però muoversi con cautela davanti ai pronostici che piazzano nel gruppo dei favoriti delle rispettive categorie Maverick Viñales e Julian Simon. I grandi protagonisti della serata sono stati però i piloti: Julian Simon (Moto2), Maverick Viñales (Moto3), Yonny Hernandez e Ivan Silva (MotoGp), hanno posato orgogliosi accanto alle loro moto, rispondendo poi ad ogni domanda presentata dalla stampa accorsa all’evento. Raúl Romero (copropietario di Avintia Racing e Team Manager MotoGp): “Siamo cresciuti, siamo un nuovo team che dispone di tutta l’esperienza di BQR e dell’energia di Avintia. L’aggiunta a tutto questo dell’appoggio di Blusens e dei suoi collaboratori ci ha permesso di lavorare ad un progetto che altrimenti non saremmo mai riusciti a realizzare. È con estrema gioia che vi presento oggi la squadra Avintia Racing, con piloti Moto2 e Moto3 grazie ai quali punteremo al podio, e piloti MotoGp, con i quali realizzeremo un sogno e penseremo al futuro. I nostri meccanici hanno sviluppato una moto grazie alla quale speriamo di essere competitivi fra le CRT. Abbiamo piena fiducia nella squadra e nei nostri piloti”. Ricard Jové (Team Manager Moto2/Moto3): “Con la squadra che presentiamo oggi è logico sentirsi ottimisti e fiduciosi. Abbiamo buone moto, uno staff tecnico preparato ed ottimi piloti. È un’autentica fortuna poter disporre del talento e delle capacità di Julian e Maverick, ma siappiamo tutti che il Mondiale è lungo, difficile e competitivo: le possibilità le abbiamo, però preferiamo non cantar vittoria prima del dovuto”. Yonny Hernández (MotoGP):Correre in MotoGp per me è come un sogno che si avvera. Arrivo dalla Moto2 e quindi avrò molto da imparare, ma fortunatamente conosco bene la squadra e questo mi aiuterà moltissimo. Logicamente la moto è differente da quella che ho guidato finora, specialmente nel controllo della trazione e nell’elettronica, però per il momento sono soddisfatto della crescita fatta nella fase prestagionale”. Iván Silva (MotoGp):Faccio ancora fatica a crederci. Dovrò scendere in pista per la prima gara prima di realizzare la veridicità di tutto questo. Spero di poter sfruttare al meglio tutta la mia esperienza con queste moto di grossa cilindrata. Correremo con l’elite del motociclismo mondiale e già questo la dice lunga. Non sarà facile, però è un progretto che sentiamo ‘nostro’ e sono molto motivato”. Julián Simón (Moto2):Sono carico e pronto per la nuova stagione. Essere parte di Avintia Racing è una garanzia. Come già sapete, questa è una categoria complicata, con molte similarità, però mi sento forte e sono convinto riusciremo a fare grandi cose. Mi mancano ancora piccoli dettagli per migliorare, però con l’appoggio della squadra ce la faremo. Sicuramente disputeremo una buona campagna”. Maverick Viñales (Moto3):Sono contento di poter correre con i colori di Avintia Racing. Lo staff è lo stesso dello scorso anno e si è creato un bel legame. Mi trasmettono grande sicurezza e ci intendiamo bene nelle sessioni di lavoro. La fase prestagionale è andata bene e spero che il resto segua la stessa direzione. La competizione sarà serrata ma ci faremo trovare preparati”.
condivisioni
commenti
Presentazione a Valencia per il Team Aspar

Articolo precedente

Presentazione a Valencia per il Team Aspar

Prossimo Articolo

Test Jerez: ultimo appello per la Ducati

Test Jerez: ultimo appello per la Ducati
Carica commenti
Ducati: scommessa vinta... per ora Prime

Ducati: scommessa vinta... per ora

La Ducati è una piacevole conferma per questa prima metà della stagione 2021 di MotoGP. Seconda in campionato con Zarco e terza con Bagnaia, la casa di Borgo Panigale conferma la bontà della strategia di puntare sul legno verde, dando fiducia alla linea giovane dei suoi piloti che, al momento, sta performando ottimamente.

MotoGP
23 lug 2021
Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle Prime

Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle

La prima metà della stagione per KMT è a due facce: sino all'introduzione del nuovo telaio, le moto austriache hanno faticato apertamente dopo aver chiuso alla grande il mondiale 2020. Da quando è stata introdotta questa novità, però, Oliveira in primis è tornato ad essere una spina nel fianco per chi punta alle posizioni del podio. Bene anche Binder, mentre Petrucci e Lecuona...

MotoGP
16 lug 2021
Aprilia, manca il podio per eccellere Prime

Aprilia, manca il podio per eccellere

Andiamo a dare i voti alla prima parte della stagione 2021 di Aprilia. La casa di Noale sta cogliendo risultati ottimi nei primi GP sin qui disputati: veloce e costante, è una spina nel fianco per i "grandi", ma al momento le manca il podio per eccellere e consacrarsi

MotoGP
13 lug 2021
Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre Prime

Pagelle MotoGP: Suzuki rimandata a settembre

Diamo i voti a Suzuki: il costruttore nipponico sembra aver perso i suoi punti forti che hanno consentito di chiudere un 2020 in maniera trionfale. In questa prima parte del 2021, le GSXRR di Rins e Mir non hanno brillato in maniera monumentale. Solo il campione del mondo si salva, ma per essere all'altezza di quanto si è raggiunto lo scorso anno, occorre una seconda metà di stagione da incorniciare

MotoGP
11 lug 2021
L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas Prime

L'addio di Vinales a Yamaha tiene in scacco Petronas

La squadra malese è quella che probabilmente rischia di subire il maggior impatto dalla scelta di Maverick Vinales alla Yamaha. Se Franco Morbidelli sarà promosso nel team ufficiale dovrà cercare due piloti e al momento non ci sono troppe candidature realmente interessanti.

MotoGP
10 lug 2021
Pagelle MotoGP: Marquez oltre i limiti della Honda RC213V Prime

Pagelle MotoGP: Marquez oltre i limiti della Honda RC213V

Andiamo ad inaugurare le pagelle di metà stagione dei costruttori presenti in MotoGP. Inziiamo con Honda, grande delusa di questa prima parte del 2021: il costruttore nipponico deve erigere una statua a Marc Marquez, unico pilota capace di portare a vincere - e sul podio - una RC213V che, al momento, sembra la moto peggiore del lotto

MotoGP
9 lug 2021
Come Quartararo è diventato il leader di cui aveva bisogno Yamaha Prime

Come Quartararo è diventato il leader di cui aveva bisogno Yamaha

Sono passati sei anni da quando Jorge Lorenzo ha dato alla Yamaha il suo ultimo titolo MotoGP nel 2015. Dalla sua partenza alla fine del 2016, lo stato di forma della Yamaha non è stato costante, ma ora ha finalmente trovato un nuovo talismano per tornare in vetta sotto la forma di un giovane francese talentuoso.

MotoGP
8 lug 2021
Rossi-Ducati: un sequel inatteso che offre la redenzione Prime

Rossi-Ducati: un sequel inatteso che offre la redenzione

Un decennio dopo il primo legame con Ducati, in quello che si è rivelato essere un periodo sfortunato della sua carriera in MotoGP, Valentino Rossi ha unito nuovamente le forze con il marchio Borgo Panigale, questa volta come proprietario di un team. E il legame VR46/Ducati che inizierà il prossimo anno ha il potenziale per raddrizzare la parentesi negativa del 2011/2012.

MotoGP
4 lug 2021