Aoyama: "Ogni giorno mi sento meglio"

Il giapponese è sulla via del recupero dalla frattura alla vertebra T12: la schiena è al 70-80%

Aoyama:
Sono passate ormai sei settimane dal terribile incidente, avvenuto durante il warm up di Silverstone, in cui Hiroshi Aoyama si fratturò la vertebra T12, ma finalmente il giapponese comincia a vedere la luce alla fine del tunnel. Il pilota della Honda Interwetten sta portando avanti un serrato programma di riabilitazione, con la speranza di poter tornare in sella il prima possibile, anche se sa benissimo che con la schiena non è mai il caso di scherzare e che quindi non bisogna forzare i tempi. "Ogni giorno mi sento meglio. Ho iniziato allenandomi in piscina, e un po' con le braccia in palestra. Mi piacerebbe provare la moto perché continuo a vedere gli altri piloti correre, ma devo rimanere tranquillo perché la vertebra che si è rotta è molto importante" ha detto al sito ufficiale della MotoGp. Il campione in carica della 250 sta portando avanti la sua preparazione a Barcellona e, anche se le braccia e le gambe sembrano ormai a posto, è conscio che la schiena ancora non lo è: "Credo che braccia e gambe siano già ai livelli di prima, ma la mia schiena è al massimo al 70-80%. Quando faccio qualche esercizio ho sempre bisogno di un supporto...Quando riuscirò ad eliminarlo, allora potrò iniziare a salire in moto" ha aggiunto.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Hiroshi Aoyama
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag auto europe