Motegi, Libere 1: Marquez vola sotto alla pioggia, Dovizioso quinto

Il leader del Mondiale rifila 0"8 all'Aprilia di un sorprendente Espargaro. Dovi paga 1"2, mentre Vinales è nono e Rossi addirittura 19esimo a 3". Lorenzo incappa in un incidente con Crutchlow, ma chiude quarto.

Pur essendo il leader della classifica iridata della MotoGP, Marc Marquez è andato all'attacco nella prima sessione di prove libere del GP del Giappone, disputata con la pista resa particolarmente insidiosa dalla pioggia che cadeva copiosa su Motegi.

Il pilota della Honda ha avuto costantemente oltre un secondo di vantaggio sugli avversari e alla fine è stato il solo capace di infrangere il muro dell'1'56" con il suo 1'55"418. Un crono che è anche arrivato davvero vicino a ritoccare più volte nel finale.

Alle sue spalle c'è una bella sorpresa, perché Aleix Espargaro è riuscito ad issare al secondo posto l'Aprilia, limando tra le altre cose il suo gap nei confronti del connazionale ad 875 millesimi.

In terza posizione c'è la migliore delle Ducati, ma anche in questo caso forse non è quella che ci si potrebbe attendere, perché è la GP16 con i colori Pramac affidata ad uno specialista del bagnato come Scott Redding, che ha preceduto di poco le due Desmosedici GP ufficiali di Jorge Lorenzo ed Andrea Dovizioso.

Il maiorchino nel finale è stato anche protagonista di un incidente con Cal Crutchlow, autore invece del settimo tempo. Il britannico della Honda LCR arrivava di gran carriera alle sue spalle alla curva 9, ma ha perso l'anteriore, andando a centrare la Ducati #99.

Tornando a "Desmodovi" invece, il forlivese ha incassato un ritardo di 1"2 dal rivale nella corsa al titolo, ma è anche vero che all'ultimo giro ha commesso un errore nella parte finale del tracciato, senza il quale forse si sarebbe portato in terza posizione, molto vicino ad Espargaro.

Va sottolineato anche che lui e Lorenzo hanno utilizzato vesti aerodinamiche differenti: quella biplano per l'italiano, con il tre volte iridato della MotoGP che invece ha puntato su quella a triplano.

In sesta posizione c'è la migliore delle Yamaha, quella di Johann Zarco, mentre Maverick Vinales ha confermato di avere ancora qualche difficoltà sul bagnato con la sua M1, chiudendo solamente in nona posizione. Molto complicata invece la prima sessione di Valentino Rossi, perché il "Dottore" si ritrova addirittura 19esimo ad oltre 3". Discorso che vale anche per l'altra Honda di Dani Pedrosa, che è subito nella sua scia.

Tornando alle posizioni di vertice, detto del settimo di Crutchlow, in ottava piazza c'è Alex Rins, che ha portato al debutto una nuova carena della Suzuki, ma nel finale è rimasto anche a piedi. Così come è incappato in una scivolata il suo compagno di squadra Andrea Iannone, alla fine 13esimo.

Positiva anche la sessione delle due KTM, con Bradley Smith e Pol Espargaro che si sono inseriti in decima ed 11esima posizione. Una notizia importante soprattutto per il britannico, fresco di conferma come pilota titolare anche per la prossima stagione.

Problemi per l'altra Ducati Pramac di Danilo Petrucci, 12esimo: la Desmosedici GP del ternano si è ammutolita in uscita dalla curva 2 e lo ha costretto a parcheggiare a bordo pista. Da segnalare anche la caduta senza conseguenze di Tito Rabat.

Merita sicuramente un applauso invece Kohta Nozane, collaudatore Yamaha lanciato nella mischia per prendere il posto dell'indisponibile Jonas Folger, alle prese con una possibile mononucleosi. Il giapponese si è piazzato 15esimo, facendo decisamente meglio di connazionali più esperti come i rientranti Katsuyuki Nakasuga ed Hiroshi Aoyama, che invece chiudono il gruppo.

Cla#PilotaMotoGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 93 spain Marc Márquez Alenta Honda 19 1'55.418     149.747 293
2 41 spain Aleix Espargaro Aprilia 16 1'56.293 0.875 0.875 148.621 287
3 45 united_kingdom Scott Redding Ducati 15 1'56.517 1.099 0.224 148.335 289
4 99 spain Jorge Lorenzo Ducati 12 1'56.653 1.235 0.136 148.162 288
5 4 italy Andrea Dovizioso Ducati 16 1'56.664 1.246 0.011   290
6 5 france Johann Zarco Yamaha 13 1'56.865 1.447 0.201 147.893 290
7 35 united_kingdom Cal Crutchlow Honda 13 1'56.875 1.457 0.010 147.881 288
8 42 spain Alex Rins Suzuki 17 1'56.906 1.488 0.031 147.841 295
9 25 spain Maverick Viñales Yamaha 18 1'56.917 1.499 0.011 147.827 289
10 38 united_kingdom Bradley Smith KTM 17 1'57.305 1.887 0.388 147.338 287
11 44 spain Pol Espargaro KTM 17 1'57.548 2.130 0.243 147.034 286
12 9 italy Danilo Petrucci Ducati 14 1'57.633 2.215 0.085 146.928 295
13 29 italy Andrea Iannone Suzuki 15 1'57.746 2.328 0.113 146.787 284
14 8 spain Hector Barbera Ducati 17 1'57.748 2.330 0.002 146.784 287
15 31 japan Kohta Nozane Yamaha 17 1'57.849 2.431 0.101 146.658 288
16 76 france Loris Baz Ducati 16 1'58.280 2.862 0.431 146.124 289
17 19 spain Alvaro Bautista Ducati 20 1'58.373 2.955 0.093 146.009 286
18 22 united_kingdom Sam Lowes Aprilia 13 1'58.504 3.086 0.131 145.848 289
19 46 italy Valentino Rossi Yamaha 15 1'58.618 3.200 0.114 145.708 288
20 26 spain Daniel Pedrosa Honda 14 1'58.706 3.288 0.088 145.600 284
21 53 spain Tito Rabat Honda 17 1'58.921 3.503 0.215 145.336 293
22 17 czech_republic Karel Abraham Ducati 16 1'59.098 3.680 0.177 145.120 286
23 21 japan Katsuyuki Nakasuga Yamaha 16 1'59.188 3.770 0.090 145.011 289
24 7 japan Hiroshi Aoyama Honda 16 1'59.205 3.787 0.017 144.990 290

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Evento GP del Giappone
Circuito Twin Ring Motegi
Piloti Andrea Dovizioso , Scott Redding , Aleix Espargaro , Marc Márquez Alenta
Team Repsol Honda Team , Aprilia Racing Team , Pramac Racing , Ducati Team
Articolo di tipo Prove libere