Morbidelli: "Mi sono preso una bella rivincita!"

Il pilota del team Petronas SRT ha chiuso la stagione 2020 col titolo di vice campione e si è tolto qualche sassolino dalla scarpa nei confronti della Yamaha rea di non avergli affidato una moto ufficiale.

Morbidelli: "Mi sono preso una bella rivincita!"
Carica lettore audio

Se ad inizio anno qualcuno avesse detto a Franco Morbidelli che avrebbe chiuso la stagione al secondo posto in classifica e sarebbe diventato il miglior pilota Yamaha in griglia, probabilmente il pilota del team Petronas SRT si sarebbe messo a ridere prendendolo per pazzo, ma l’esito dello strano e folle campionato 2020 è stato proprio questo.

Morbidelli è stato l’unico pilota della Yamaha in grado di tenere a galla la Casa giapponese mentre Rossi, Vinales e Quartararo naufragavano tra crisi imprevedibili, ed oggi ha confermato ancora una volta l’incredibile crescita vista in questa stagione con una grande gara conclusa sul terzo gradino del podio.

Dopo aver occupato per tutta la gara il secondo posto, impossibilitato a tenere il ritmo di un Oliveira extraterrestre, Franco ha ceduto alla pressione di un Jack Miller autore di un gran sorpasso all’ultimo giro effettuato tra curva 13 e curva 14.

Nonostante l’amaro in bocca per un secondo gradino del podio sfumato negli ultimi metri, Morbidelli non ha accolto il piazzamento con delusione ed ha fatto i complimenti a Miller per una gestione gara davvero intelligente.

“Non mi ha condizionato pensare al campionato nell’ultimo giro. Ho dato tutto per provare a scappare da Jack, ma non ce l’ho fatta. In parco chiuso ho visto che la mia gomma posteriore era distrutta, mentre la sua era in condizioni migliori. Aveva più velocità alla fine ed è stato in grado di chiudere in ogni varco. E’ stato bravo ad attaccare alla fine senza che me ne potessi accorgere”.

Franco, poi, ha voluto rendere merito anche al grande protagonista del GP di Portimao, Miguel Oliveira. Morbidelli ha spiegato come sin dal venerdì aveva capito che il portoghese fosse a proprio agio sul tracciato di casa.

“Ieri in FP4 Miguel è andato veramente molto forte, ma ad essere onesti è andato forte sin dal primo giorno del weekend, si vedeva che aveva qualcosa in più degli altri. Magari non è stato in vetta in tutti i turni, ma nell’aria c’era la sensazione che Oliveira fosse un passo avanti a tutti”.

Calato il sipario sulla stagione 2020 il pilota del team Petronas SRT si è poi tolto un sassolino dalla scarpa rivendicando le sue qualità nei confronti della Casa giapponese rea di non avergli voluto affidare una moto ufficiale.

“E’ stata una stagione fantastica per me. Non nascondo che ad inizio anno mi sentivo la quarta forza in Yamaha. Non dico messo da parte, ma il fatto di avere una moto diversa dagli altri mi ha fatto sentire un po' menomato. Ho concentrato questa rabbia nel lavoro. Questo ha pagato e ci ha fatto fare la differenza”.

“Con Ramon c’è stato un rapporto particolare quest’anno. Ho avuto la fortuna durante la mia carriera di lavorare con dei capotecnici eccezionali, ma quest’anno è sempre andato tutto bene con lui e questo ha aiutato. Ci siamo presi una bella rivincita e tolti delle soddisfazioni”.

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
1/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
2/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
3/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
4/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
5/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
6/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
7/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
8/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
9/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
10/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
11/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
12/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
13/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Polesitter Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT, terzo classificato Jack Miller, Pramac Racing
Polesitter Miguel Oliveira, Red Bull KTM Tech 3, Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT, terzo classificato Jack Miller, Pramac Racing
14/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
15/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
16/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
17/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
18/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
19/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
20/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
21/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
22/22

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Miller: “Mi hanno passato le redini, sento già la responsabilità”
Articolo precedente

Miller: “Mi hanno passato le redini, sento già la responsabilità”

Prossimo Articolo

Oliveira: "Mi sento pronto per il titolo nel 2021"

Oliveira: "Mi sento pronto per il titolo nel 2021"
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021