Morbidelli: “Possiamo migliorare, ma siamo veloci col caldo”

Franco Morbidelli è autore del miglior tempo nella seconda sessione di prove libere a Jerez e si presenta al sabato di qualifica motivato e pronto a lottare per le posizioni davanti.

Morbidelli: “Possiamo migliorare, ma siamo veloci col caldo”

La prima sessione della stagione MotoGP si era conclusa nel segno di Marc Marquez, ma Franco Morbidelli ha cambiato le carte in tavola nel secondo turno, rendendo così il pomeriggio sul circuito Jerez de la Frontera assolutamente inaspettato. Il pilota del team Petronas ha completato un ottimo giro fermando il cronometro sull’1’38”125, un tempo più alto rispetto alla mattina ma che è bastato a mettersi tutti alle spalle.

L’italiano sembra essere riuscito a far lavorare bene la Yamaha in condizioni di caldo estremo, proprio quelle trovate sulla pista andalusa, che nel pomeriggio registrava temperature molto elevate. Morbidelli, che nella seconda sessione ha preceduto il più blasonato compagno di squadra di 27 millesimi, appare piuttosto soddisfatto alla fine della giornata e si sente forte e pronto per affrontare il sabato, in cui lavorerà anche in ottica gara.

“È stata una giornata positiva per noi – afferma Morbidelli – lavoriamo bene specialmente in condizioni di caldo, abbiamo aggiustato il setting molto bene per queste temperature e questo pomeriggio mi sono sentito molto bene. Anche questa mattina non è andata male, c’è ancora margine di miglioramento in condizioni più fresche, ma la cosa importante è essere veloci con il caldo. Questo pomeriggio è stata dura con il vento, ma siamo riusciti ad essere primi e questa è una grande cosa. Stasera studieremo ancora e proveremo a migliorare”.

Nonostante il miglior crono, l’alfiere Petronas afferma di non dover sottovalutare Marc Marquez, che resta comunque il favorito: “Ho visto Marc in grande forma nonostante la caduta, è molto veloce come sempre e penso che sia ancora l’uomo da battere, non solo perché ha otto titoli, ma anche perché è rapido ed anche oggi lo è stato. Sappiamo tutti che Marc lavora molto bene durante le prove e si prepara bene per la gara. Essere veloci in condizioni di caldo è sempre incoraggiante in vista della gara. Guardando come è andata la gara lo scorso anno, in cui ero veloce all’inizio ma ho faticato alla fine, adesso lavoriamo su questo, per mantenere le prestazioni anche con gomme usate”.

Leggi anche:

L’ottimo lavoro svolto nel box del pilota numero 21 però è stato condizionato da un forte vento che si è alzato nel pomeriggio e che ha scombinato i piani: “All’inizio della sessione il vento non era fortissimo, ma verso la metà si è alzato ed era molto forte, soprattutto alla fine. Ha condizionato me e tutti gli altri. Le curve 11 e 12, che sono le più veloci della pista, sono le più insidiose quando il vento soffia così forte. Sfortunatamente c’era così tanto vento che le modifiche che avevamo fatto erano difficili da percepire in maniera positiva o negativa. Non abbiamo potuto fare molto sul miglioramento delle prestazioni con gomme usate, perché il vento ci ha condizionato davvero molto”.

Tuttavia, il miglior crono della sessione pomeridiana infonde fiducia su Morbidelli, che appare carico in vista del resto del weekend: “Mi sento bene, mi sento forte e fiducioso. Spero di arrivare direttamente al Q2. Sono modesto, ma più che altro sono superstizioso. Abbiamo cambiato il nostro modo di lavorare, ma questo cambiamento è avvenuto lo scorso anno. Verso l’ultima parte di stagione abbiamo cambiato un po’ il nostro modo di lavorare e ha iniziato a dare frutto da subito, così quest’anno continuiamo ad usare lo stesso modo di lavorare e sembra funzionare”.

Guarda il Gran Premio Red Bull di Spagna live su DAZN. Attiva ora

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
1/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
2/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
3/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
4/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
5/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
6/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
7/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
8/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
9/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
10/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
11/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
12/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
13/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
14/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
15/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
16/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
17/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
18/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
19/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
20/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
21/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Rossi deluso: "Oggi non sono mai stato veloce"

Articolo precedente

Rossi deluso: "Oggi non sono mai stato veloce"

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP: le Prove Libere a Jerez

Fotogallery MotoGP: le Prove Libere a Jerez
Carica commenti
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia" Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini è davvero una "Bestia"

Il Gran Premio di San Marino di MotoGP ha regalato tanti promossi e tanti bocciati. Da un perfetto Bagniaia, un sorprendente Bastianini, fino ad arrivare alla delusione Dovizioso, ecco le pagelle stilate e commentate da Franco Nugnes e Matteo Nugnes.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino Prime

MotoGP, Lap Chart del GP di San Marino

A Misano, Bagnaia si ripete. Un successo arrivato dopo una gara impeccabile. Ripercorriamo, grazie alla nostra animazione grafica, tutte le emozioni del Gran Premio di San Marino.

MotoGP
20 set 2021
MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati Prime

MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati

Bagnaia precede Miller nella doppietta Ducati in quel di Misano. Alle spalle delle rosse di Borgo Panigale, abbiamo la Yamaha di Fabio Quartararo.

MotoGP
19 set 2021
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021