Morbidelli: "Mi sono infortunato al ginocchio al ranch"

Il pilota del team Petronas ha chiuso le qualifiche firmando il quarto tempo, ma al mattino ha fatto temere dopo essere caduto sulla seconda moto a causa del cedimento del ginocchio sinistro.

Morbidelli: "Mi sono infortunato al ginocchio al ranch"

Dalla paura del mattino alla felicità del pomeriggio. Per Franco Morbidelli il sabato di Le Mans è stata una altalena di emozioni.

Il pilota della Yamaha del team Petronas è stato protagonista di una strana caduta in corsia box durante le FP3. Quando è entrato in pit lane Morbidelli è sceso al volo dalla sella per effettuare un cambio moto, ma non appena ha poggiato a terra la gamba sinistra è improvvisamente crollato sulla seconda M1.

Franco è stato subito soccorso dagli uomini del suo team che l’hanno portato dentro il box, ma fortunatamente è riuscito a prendere parte alle qualifiche firmando un ottimo quarto tempo che gli consentirà di aprire la seconda fila.

Subito dopo la sessione Morbidelli ha spiegato alla stampa cosa sia successo al suo ginocchio in quei frangenti.

 

“La scorsa settimana, quando mi allenavo al ranch, sono caduto e le conseguenze si sono viste oggi. Questa mattina, quando mi sono appoggiato sulla gamba sinistra, il ginocchio mi ha abbandonato e sono caduto sulla moto invece di salire in sella, ma stiamo già lavorando con la Clinica Mobile per intensificare il lavoro. Pomeriggio mi sono sentito molto bene e non ho avvertito dolore”.

Il pilota della Yamaha ha poi concentrato la sua attenzione su quanto fatto oggi dimostrandosi molto soddisfatto del lavoro svolto dal team.

“Sono felice di questo risultato. Oggi sul bagnato mi sono trovato meglio grazie anche alle giuste modifiche che abbiamo apportato. Questa mattina, poi, con molta acqua, mi sono sentito a mio agio. Alla fine del turno non abbiamo cambiato pneumatici ed abbiamo fatto più fatica, ma il set di gomme non era quello giusto per quelle condizioni”.

Vista la conformazione del tracciato di Le Mans, dove le velocità di punta non sono un fattore discriminante, Morbidelli potrà sperare di ottenere un risultato di rilievo?

“Spero di poter lottare per il podio viste le caratteristiche della pista e viste le condizioni mie e della moto”.

Franco ha poi fatto un paragone con quanto visto la passata stagione. Il pilota del team Petronas si è detto consapevole di essere cresciuto ed ha affermato di puntare a colmare alcune lacune viste nel 2020.

Leggi anche:

“Spero di essere migliorato rispetto allo scorso anno. Mi sento un pilota più maturo, cerco di crescere negli aspetti dove sono un po' carente, come la frenata dove nel 2020 non ero molto forte. Quest’anno abbiamo lavorato su questo aspetto per riuscire a dare il massimo di noi stessi e tirare fuori il massimo dalla moto”.

Morbidelli, infine, ha parlato delle sue aspettative per la domenica. Le sensazioni ricevute oggi dalla M1 sono positive, ma ci sono molti dubbi che saranno chiariti soltanto in gara.

“Domani sarà una gara dura a prescindere dalle condizioni. Tutti hanno molti punti interrogativi sulle gomme e sul feeling con la moto. Non c’è nulla di chiaro, ma noi abbiamo avuto un buon passo e spero possa essere un buon giorno”.

 “Non vorrei una gara flag to flag, sia per quello che è accaduto questa mattina sia per il fatto che in condizioni di pista umida non siamo veloci”.

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
1/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
2/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
3/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
4/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
5/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
6/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
7/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
8/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
9/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
10/10

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Savadori: "Con queste condizioni mi sento a mio agio"
Articolo precedente

Savadori: "Con queste condizioni mi sento a mio agio"

Prossimo Articolo

Rossi: "Troppo conservativo dopo l'errore"

Rossi: "Troppo conservativo dopo l'errore"
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021