Morbidelli mette alla prova il ginocchio su una R1 a Misano

Franco Morbidelli tornerà a guidare una moto, una Yamaha R1 stradale, sul circuito di Misano per valutare i progressi del suo recupero dall'operazione al ginocchio sinistro.

Morbidelli mette alla prova il ginocchio su una R1 a Misano

Il circuito di Misano ha aperto le porte martedì per due giorni di test privati, con la pista affittata da Ducati - che ha esteso l'invito agli altri marchi come al solito - quindi Honda, KTM e Aprilia, che porta al debutto Maverick Vinales, condividono la pista con la Casa di Borgo Panigale.

Oltre a Maverick, Dani Pedrosa e Mika Kallio della KTM, Stefan Bradl della Honda e Michele Pirro della Ducati sono i collaudatori che scenderanno in pista in questi due giorni.

A condividere la pista con loro saranno i piloti Ducati Pecco Bagnaia, Johann Zarco, Luca Marini ed Enea Bastianini (solo domani), che saranno in sella ad una Panigale V4.

Morbidelli torna in sella

Secondo quanto ha appreso Motorsport.com, in giornata si dovrebbe rivedere anche Franco Morbidelli, che è già stato annunciato come nuovo pilota ufficiale Yamaha, al posto proprio di Vinales, quando tornerà dall'infortunio, presumibilmente a Misano.

Franco, che ha convissuto con un infortunio al ginocchio per diversi anni, ha visto la sua situazione peggiorare inciampando durante il cambio di moto nella pit lane a Le Mans a metà maggio e in un incidente durante un allenamento al MotorRanch VR46 a metà giugno, che lo ha costretto a subire un intervento chirurgico il 24 dello stesso mese.

L'italo-brasiliano prevedeva di fare il suo ritorno al Gran Premio di San Marino, il 17-19 settembre, un programma che è stato rispettato per il momento, dato che il collaudatore Yamaha Cal Crutchlow, che sta sostituendo l'epurato Vinales, ha confermato che sarà ad Aragon.

Senza che questo significhi un cambiamento di piani, Morbidelli ha chiesto a Ducati il permesso di andare in pista e fare alcuni giri sulla Yamaha R1 stradale martedì e di ripetere la cosa il mercoledì mattina, cosa che l'azienda italiana ha accettato di buon grado.

Il test sarà per valutare le condizioni del suo ginocchio sinistro, che è stato operato più di due mesi fa, e per iniziare a recuperare la sua sensazione di velocità sulla pista su cui è previsto il suo ritorno.

condivisioni
commenti
Honda e Marc Marquez: ancora troppe cadute

Articolo precedente

Honda e Marc Marquez: ancora troppe cadute

Prossimo Articolo

Caso Silverstone, Michelin ammette: "Più usura del previsto in gara"

Caso Silverstone, Michelin ammette: "Più usura del previsto in gara"
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato Prime

Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato

Tanti promossi nella Misano che incorona Fabio Quartararo campione del Mondo di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio in questo nuovo video di Motorsport.com.

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021