Morbidelli mette alla prova il ginocchio su una R1 a Misano

Franco Morbidelli tornerà a guidare una moto, una Yamaha R1 stradale, sul circuito di Misano per valutare i progressi del suo recupero dall'operazione al ginocchio sinistro.

Morbidelli mette alla prova il ginocchio su una R1 a Misano

Il circuito di Misano ha aperto le porte martedì per due giorni di test privati, con la pista affittata da Ducati - che ha esteso l'invito agli altri marchi come al solito - quindi Honda, KTM e Aprilia, che porta al debutto Maverick Vinales, condividono la pista con la Casa di Borgo Panigale.

Oltre a Maverick, Dani Pedrosa e Mika Kallio della KTM, Stefan Bradl della Honda e Michele Pirro della Ducati sono i collaudatori che scenderanno in pista in questi due giorni.

A condividere la pista con loro saranno i piloti Ducati Pecco Bagnaia, Johann Zarco, Luca Marini ed Enea Bastianini (solo domani), che saranno in sella ad una Panigale V4.

Morbidelli torna in sella

Secondo quanto ha appreso Motorsport.com, in giornata si dovrebbe rivedere anche Franco Morbidelli, che è già stato annunciato come nuovo pilota ufficiale Yamaha, al posto proprio di Vinales, quando tornerà dall'infortunio, presumibilmente a Misano.

Franco, che ha convissuto con un infortunio al ginocchio per diversi anni, ha visto la sua situazione peggiorare inciampando durante il cambio di moto nella pit lane a Le Mans a metà maggio e in un incidente durante un allenamento al MotorRanch VR46 a metà giugno, che lo ha costretto a subire un intervento chirurgico il 24 dello stesso mese.

L'italo-brasiliano prevedeva di fare il suo ritorno al Gran Premio di San Marino, il 17-19 settembre, un programma che è stato rispettato per il momento, dato che il collaudatore Yamaha Cal Crutchlow, che sta sostituendo l'epurato Vinales, ha confermato che sarà ad Aragon.

Senza che questo significhi un cambiamento di piani, Morbidelli ha chiesto a Ducati il permesso di andare in pista e fare alcuni giri sulla Yamaha R1 stradale martedì e di ripetere la cosa il mercoledì mattina, cosa che l'azienda italiana ha accettato di buon grado.

Il test sarà per valutare le condizioni del suo ginocchio sinistro, che è stato operato più di due mesi fa, e per iniziare a recuperare la sua sensazione di velocità sulla pista su cui è previsto il suo ritorno.

condivisioni
commenti
Honda e Marc Marquez: ancora troppe cadute

Articolo precedente

Honda e Marc Marquez: ancora troppe cadute

Prossimo Articolo

Caso Silverstone, Michelin ammette: "Più usura del previsto in gara"

Caso Silverstone, Michelin ammette: "Più usura del previsto in gara"
Carica commenti
MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati Prime

MotoGP: il sabato di Misano parla Ducati

Bagnaia precede Miller nella doppietta Ducati in quel di Misano. Alle spalle delle rosse di Borgo Panigale, abbiamo la Yamaha di Fabio Quartararo.

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon! Prime

MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon!

Il Motorland di Aragon vede la Ducati di pecco Bagnaia primeggiare davanti a tutti: ecco la griglia di partenza completa

MotoGP
12 set 2021
Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha? Prime

Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha?

Il forlivese ha flirtato a lungo con l'Aprilia nel 2021, facendo anche un programma di test in sella alla RS-GP, ma quando si è presentata l'opportunità di entrare in orbita Yamaha non ha esitato un secondo, anche se il suo ritorno prevede cinque gare in sella ad una vecchia M1 "Spec B" del 2019 prima di approdare su quella factory gestita dal team satellite nel 2022. Sarà stata la scelta più giusta?

MotoGP
8 set 2021
Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo Prime

Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo

Il terzo posto di Aleix Espargaro ha rappresentato il primo podio della Casa di Noale nell'era MotoGP. Un risultato che premia per un percorso che è stato costellato di ostacoli, ma che deve essere preso come punto di partenza per ambire a qualcosa di ancora più grande. Anche perché ora c'è pure un sogno di nome Maverick Vinales.

MotoGP
1 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.