Morbidelli: "Mai messo in dubbio il sostegno di Yamaha"

La stagione 2021 è iniziata tra mille difficoltà per il vice-campione del mondo, che non riesce a ritrovare il grande feeling che aveva instaurato con la sua M1 nel finale del 2020. Anche se è l'unico senza una moto factory, Morbidelli però non mette in dubbio l'impegno della Yamaha nei suoi confronti.

Morbidelli: "Mai messo in dubbio il sostegno di Yamaha"
Carica lettore audio

Neanche 10 giorni fa era indicato da tutti come uno dei grandi favoriti nella corsa al titolo della MotoGP, ma ora Franco Morbidelli sembra aver imboccato un tunnel e la cosa peggiore è che il pilota della Yamaha Petronas non sembra neppure intravederne l'uscita.

La scorsa settimana la sua gara è stata segnata da un problema con l'abbassatore posteriore riscontrato sulla griglia di partenza, che gli ha impedito di fare meglio del 18esimo posto. E il weekend del GP di Doha non è cominciato meglio, con due fumate vistose uscite da entrambe le sue M1 nella FP1.

Almeno in quel caso, la situazione è stata meno grave del previsto, perché si è trattato solo di un problema con il sistema di passaggio dell'olio e i due propulsori sono salvi. Tuttavia, le cose hanno proseguito ad andare male per il vice-campione del mondo, che oggi scatterà decimo, ma soprattutto non riesce a restituire alla sua M1 quel feeling che l'aveva resa vincente nel finale del 2020.

 

"Non so cosa sta succedendo, sono confuso", ha ammesso Franco con grande onestà dopo le qualifiche. "Faccio fatica, non riesco a guidare come vorrei e purtroppo siamo lontani dai primi. Ma non ho nemmeno voglia di mettermi a stravolgere la M1, perché non ho idea di quale direzione prendere".

"Anche se proviamo a fare dei cambiamenti, le mie sensazioni rimangono sempre le stesse. Non è una situazione semplice, ma dobbiamo cercare di rimanere lucidi ed analitici. E' per questo che preferisco non puntare il dito sulle gomme, sul telaio o altro, perché faccio fatica a dire se sia colpa di una cosa o di un'altra", ha aggiunto.

In ogni caso, Morbidelli non ne vuole sapere di mettere in dubbio il sostegno da parte della Yamaha. Il problema non è che non stia cercando una soluzione, quanto che non la stia trovando.

"Sto facendo tanta fatica e mi manca la fiducia in sella alla moto, ma non mi sono mai posto interrogativi in merito al sostegno della Yamaha, anche perché avverto la presenza dei membri della Casa. Il problema è che stiamo brancolando nel buio, perché purtroppo non riusciamo a capire cosa stia succedendo".

Leggi anche:

Franco è molto realista anche pensando alla gara di oggi, per la quale non vuole crearsi troppe aspettative: "Dovrò puntare alla top 10. Nella FP4 la mia velocità non era male, quindi spero di poter lottare almeno con i primi dieci. Speriamo poi di riuscire a trovare anche qualche risposta positiva nel Warm-Up".

La situazione è talmente critica per lui e per il compagno Valentino Rossi, addirittura 21esimo in griglia, che praticamente non hanno il tempo di incrociarsi: "Non ci siamo mai parlati. Siamo talmente immersi nel nostro lavoro che non ci vediamo mai. Io sono sempre nel mio ufficio o al box per cercare di capire cosa sta succedendo".

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
1/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
2/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
3/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
4/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
5/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
6/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
7/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
8/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
9/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
10/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
11/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
12/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
13/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
14/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
15/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
16/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
17/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
18/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
19/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Valentino Rossi, Petronas Yamaha SRT Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
20/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
21/21

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP: ecco perché c'è grande attesa per la serie di Amazon
Articolo precedente

MotoGP: ecco perché c'è grande attesa per la serie di Amazon

Prossimo Articolo

Marini: “Quando mi sento a mio agio, sono esplosivo anche io!”

Marini: “Quando mi sento a mio agio, sono esplosivo anche io!”
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021