MotoGP
04 apr
Evento concluso
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
G
GP delle Americhe
15 apr
Rinviato
G
GP del Portogallo
18 apr
Prove Libere 1 in
2 giorni
G
GP di Spagna
02 mag
Gara in
18 giorni
G
GP di Francia
16 mag
Gara in
32 giorni
G
GP d'Italia
30 mag
Gara in
46 giorni
G
GP della Catalogna
06 giu
Gara in
53 giorni
G
GP di Germania
20 giu
Gara in
67 giorni
G
GP d'Olanda
27 giu
Gara in
74 giorni
G
GP di Finlandia
11 lug
Gara in
88 giorni
G
GP d'Austria
15 ago
Gara in
123 giorni
G
GP di Gran Bretagna
29 ago
Gara in
137 giorni
G
GP di Aragon
12 set
Gara in
151 giorni
G
GP di San Marino
19 set
Gara in
158 giorni
G
GP del Giappone
03 ott
Gara in
172 giorni
G
GP della Tailandia
10 ott
Gara in
179 giorni
G
GP d'Australia
24 ott
Gara in
193 giorni
G
GP di Malesia
31 ott
Gara in
200 giorni
G
GP di Valencia
14 nov
Gara in
214 giorni

Morbidelli: "La penalità a Zarco? Per me è un capitolo chiuso"

Franco Morbidelli ha dichiarato di aver voltato pagina dopo l'incidente della scorsa settimana e non ha voluto commentare la decisione dei commissari di punire Zarco con la partenza dalla pit lane.

Morbidelli: "La penalità a Zarco? Per me è un capitolo chiuso"

A soli cinque giorni di distanza dal tremendo incidente che ha caratterizzato lo scorso GP d’Austria, Franco Morbidelli è tornato sul tracciato del Red Bull Ring per disputare le prime due sessioni di prove libere ottenendo al mattino il settimo riferimento per poi migliorarsi di una posizione al pomeriggio.

Ovviamente per il pilota della Yamaha del team Petronas è ancora caldo il ricordo di quanto accaduto domenica scorsa e Franco non ha fatto mistero di voler capire che sensazioni proverà quando affronterà curva 3 con altri piloti al suo fianco.

“Ho provato a superare l’impatto emotivo dell’incidente della scorsa settimana. Credo che sarà differente quando avrò altre moto accanto a me perché in quel momento i ricordi riaffioreranno. Non so come reagirò, ma cercherò di fare qualche giro nel traffico per capire come mi sentirò quando passerò in quel punto del tracciato”.

Morbidelli aveva il timore di non riuscire a guidare la sua Yamaha al massimo della condizione dopo la brutta caduta della passata domenica, ma i primi giri nelle libere hanno fatto tirare un sospiro di sollievo a Franco.

“E’ stata una giornata positiva. In primo luogo ho lavorato per capire come mi sentissi sulla moto e mi sono trovato davvero a mio agio, non ho incontrato difficoltà. Successivamente ho lavorato per trovare la velocità sia con le gomme nuove al mattino che con le medie e le soft al pomeriggio e sono stato molto rapido anche se non sono riuscito ad ottenere il miglior tempo”.

A tenere banco in questa giornata è stata la sanzione inflitta dai commissari a Johann Zarco. Il francese, responsabile della tremenda carambola, sarà costretto a scattare dalla pit lane questa domenica ed a molti la punizione è sembrata piuttosto blanda.

Leggi anche:

Morbidelli è intervenuto cercando di gettare acqua sul fuoco ed ha parlato di un capitolo ormai chiuso.

“Per quel che riguarda la sanzione inflitta a Zarco rispetto la decisione dei commissari. Ho detto la mia per quel che riguarda l’incidente, ma non ho voce in capitolo per quel che riguarda la penalità”.

“Non mi interessa onestamente la sanzione che gli è stata inflitta. L’incidente c’è già stato. Dal momento in cui ho espresso la mia opinione ho voltato pagina. Il compito dei commissari è quello di analizzare quanto accaduto e decidere se punire o meno un pilota”.

“Non sono in cerca di vendetta nei confronti di Johan. Siamo amici e corriamo insieme da quando eravamo piccoli. Ho soltanto espresso il mio punto di vista dopo un incidente molto violento che sarebbe potuto costare caro”.

Nel voltare pagina, Franco ha poi voluto evidenziare quelle che potrebbero essere le maggiori difficoltà che i piloti della Yamaha incontreranno in questo secondo appuntamento austriaco. La pista del Red Bull Ring non è certamente amica delle M1 ed i problemi ai freni riscontrati da Quartararo potrebbero non far dormire sonni tranquilli ai tecnici della Casa giapponese.

“Sappiamo che questa pista non è favorevole a Yamaha ma stiamo cercando di lavorare duramente. Questo weekend sarà ancora più difficile di quello passato perché i distacchi saranno ancora più ridotti”.

“I freni sono un problema qui perché si raggiungono temperature elevate, soprattutto quando si corre in gruppo. Oggi non ho avuto alcuna difficoltà specifica, ma stiamo provando ad effettuare qualche cambiamento per tenere sotto controllo le temperature”.

Morbidelli, infine, è intervenuto sul problema dei motori Yamaha. Franco è già stato vittima di una rottura a Jerez che l’ha privato di un probabile podio, ma dopo aver parlato con i responsabili tecnici si è detto certo di non temere più alcun guasto.

“Mi è stato assicurato che il problema che è capitato a Jerez non si verificherà daccapo. Non ho alcun timore e non ho chiesto alcun intervento specifico sul motore”.

Guarda il Gran Premio BMW M di Stiria live su DAZN. Attiva ora

Informazioni aggiuntive di Lewis Duncan

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
1/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
2/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
3/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
4/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
5/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
6/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
7/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
8/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
9/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
10/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
11/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
12/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT

Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT
13/13

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP, Zarco "fit": al GP di Stiria ci sarà!

Articolo precedente

MotoGP, Zarco "fit": al GP di Stiria ci sarà!

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Ecco perché le Suzuki sono così forti quest'anno"

Dovizioso: "Ecco perché le Suzuki sono così forti quest'anno"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Stiria
Sotto-evento Libere 2
Piloti Franco Morbidelli
Team Petronas Yamaha SRT
Autore Marco Di Marco
KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa Prime

KTM: Portimao deve essere la gara della riscossa

L'avvio della stagione 2021 è stato al di sotto delle aspettative per la KTM, anche se Losail non è mai stata una pista amica. A Portimao però è la Casa austriaca è chiamata alla riscossa, perché a novembre aveva dominato con Miguel Oliveira.

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton” Prime

Vergani: “Capelli per Ferrari ha detto no a Benetton”

Intervista esclusiva ad Alberto Vergani, Manager di piloti impegnati nel Motomondiale ed in Formula 1 e profondo conoscitore del motorsport. Tra i tanti e ricchi retroscena emersi in questa chiaccherata con il Direttore Franco Nugnes, Vergani parla di una sliding doors che avrebbe potuto mutare la carriera in F1 di Ivan Capelli

Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021
Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir Prime

Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir

Nonostante la decisione della Suzuki di non fare appello contro il rifiuto della Race Direction di penalizzare Jack Miller dopo l'incidente con Joan Mir a Losail, dovrebbe essere fatto qualcosa per evitare il ripetersi di qualcosa del genere, che sarebbe potuto finire facilmente in tragedia.

MotoGP
7 apr 2021
Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail Prime

Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail

Andiamo a scoprire come mai le due Ducati ufficiali sono da considerarsi le vere sconfitte della doppia gara di MotoGP disputatasi sul tracciato qatariota di Losail. In una pista amica come quella araba, a brillare sono state altre Desmosedici di Borgo Panigale, non quelle che ci si sarebbe aspettati...

MotoGP
6 apr 2021
La MotoGP trova una nuova stella in Martin, ma manca un leader Prime

La MotoGP trova una nuova stella in Martin, ma manca un leader

L'esplosione immediata del rookie della Ducati Pramac ha aggiunto un nuova stella all'elenco sempre più lungo dei piloti che possono ambire a fare grandi cose in MotoGP. Per lui, come per tanti altri, si prospetta un grande futuro, anche se al momento all'orizzonte non si vede ancora un talento capace di prendere l'eredità di quella leadership che è stata prima di Valentino Rossi e poi di Marc Marquez.

MotoGP
6 apr 2021
Pagelle MotoGP: al GP di Doha stupisce Martin, disastro Petronas Prime

Pagelle MotoGP: al GP di Doha stupisce Martin, disastro Petronas

Tanti promossi e tanti bocciati nel secondo appuntamento in Qatar, il Gran Premio di Doha. Ecco le pagelle stilate e commentate da Matteo Nugnes, Responsabile MotoGP per Motorsport.com, e Franco Nugnes.

MotoGP
6 apr 2021
Yamaha a due facce: il Factory Team convince, Petronas a picco Prime

Yamaha a due facce: il Factory Team convince, Petronas a picco

Umori opposti nelle due squadre della Casa di Iwata: quella ufficiale ha iniziato il 2021 alla grande, con una vittoria a testa per Vinales e Quartararo. Il box Petronas invece sembra entrato in crisi, con appena 4 punti a testa per Morbidelli e Rossi. I giapponesi stanno puntando tutto sui Factory?

MotoGP
5 apr 2021