Morbidelli: "Felice per aver migliorato il passo, ma le Ducati a tratti erano irraggiungibili!"

condivisioni
commenti
Morbidelli:
Di:
09 feb 2019, 10:32

Il pilota del team Petronas SRT Yamaha ha evidenziato ottimi miglioramenti nell'ultimo giorno di test a Sepang, avvicinandosi considerevolmente alla M1 di Vinales. Le Rosse, però, gli fanno paura...

Tre giorni di miglioramenti continui, così Franco Morbidelli è riuscito a ottenere l'ottavo posto assoluto nella classifica finale dei test invernali 2019 di MotoGP svolti sul tracciato di Sepang, in Malesia.

Il pilota del team Petronas SRT Yamaha ha chiuso a mezzo secondo dalla M1 del team ufficiale affidata a Maverick Vinales, ma ciò che lo ha confortato di più sono stati i passi avanti fatti dal punto di vista del ritmo gara, fatti su una pista che ha presentato temperature alte dell'asfalto per gran parte della giornata.

Se il lavoro fatto nei tre giorni ha soddisfatto il pilota romano, a preoccuparlo sono state le Ducati. Ieri infatti le Rosse di Borgo Panigale hanno firmato i primi 4 tempi, con Danilo Petrucci che ha infranto il record della pista facendo un tempo stratosferico.

"Oggi abbiamo fatto un gran lavoro, abbiamo fatto esattamente quello che volevamo fare ieri, cioè migliorare il passo e la velocità pura. Sono contento di questo. Di sicuro le Ducati sono ancora lontane, specialmente in un determinato momento della giornata sembravano irraggiungibili, ma stiamo lavorando nella direzione giusta e cerchiamo di andare avanti".

Leggi anche:

"Questa mattina ho fatto finalmente un time attack come si deve. Però non è stato minimamente vicino a quello delle Ducati. Specialmente a quello di Petrucci. Con la gomma Soft normale, non con la extrasoft, ha fatto un tempone. Io ho provato con una Soft stamattina. Le Ducati fanno paura, in questo momento fanno davvero paura, ma noi lavoriamo per progredire".

Morbidelli ha poi parlato in maniera più approfondita dei temi in casa Yamaha, con Vinales che è apparso il pilota di Iwata più in forma, ma che nell'ultimo giorno è stato avvicinato proprio dallo stesso Franco dopo un lavoro certosino e nella direzione giusta fatto nell'arco della tre giorni malese.

"Secondo me in questi test la Yamaha più rapida è stata quella di Vinales, è stata la più veloce e anche la più costante. Però lui non è troppo lontano. Quindi sono contento di questo perché il primo giorno era abbastanza lontano. Poi. piano piano, ci siamo avvicinati sino ad arrivare a oggi, che era abbastanza vicino".

Per concludere, il pilota del team malese ha parlato anche del motore che ha usato nei test di Sepang. Si tratta della stessa specifica che hanno avuto in dotazione i piloti del team ufficiale, Rossi a Vinales, con cui Franco si è trovato molto bene dopo aver fatto qualche opportuna modifica.

"Il mio motore è lo stesso che stanno provando Rossi e Vinales. Sono soddisfatto, perché abbiamo fatto dei passi avanti importanti. Quindi stiamo andando avanti. Penso che in Qatar avremo poche cose nuove da provare, però ancora non lo so".

Prossimo Articolo
Suzuki: nei test di Sepang ha esordito una nuova carena per la GSX-RR di Rins e Mir

Articolo precedente

Suzuki: nei test di Sepang ha esordito una nuova carena per la GSX-RR di Rins e Mir

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP: gli scatti più belli della 3 giorni di test invernali 2019 di Sepang

Fotogallery MotoGP: gli scatti più belli della 3 giorni di test invernali 2019 di Sepang
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento Test di febbraio a Sepang
Sotto-evento Venerdì
Piloti Franco Morbidelli
Autore Giacomo Rauli