Morbidelli: "Avevo scritto a Tito su Instagram, ma ora abbiamo chiarito tutto"

condivisioni
commenti
Morbidelli:
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
06 set 2018, 14:48

Il pilota italiano ha chiarito che in realtà aveva scritto a Rabat il giorno stesso dell'incidente di Silverstone, nel quale la sua moto aveva investito lo spagnolo, ma aveva usato Instagram non avendo il numero di Tito, che non ha visto il suo messaggio.

Franco Morbidelli, Estrella Galicia 0,0 Marc VDS
Franco Morbidelli, Estrella Galicia 0,0 Marc VDS
Tito Rabat, Avintia Racing
Franco Morbidelli, Estrella Galicia 0,0 Marc VDS
Franco Morbidelli, Estrella Galicia 0,0 Marc VDS

La giornata di giovedì a Misano è servita a Franco Morbidelli per chiarire una piccola incomprensione che si era creata all'inizio di questa settimana, quando Tito Rabat aveva detto che quasi tutta la griglia della MotoGP lo aveva contattato in seguito al brutto infortunio di Silverstone e che tra i pochi a non averlo fatto c'era proprio il campione del mondo in carica della Moto2.

La cosa aveva stupito, e non poco, perché a provocare la frattura di femore, tibia e perone del pilota della Ducati Avintia era stata proprio la moto dell'incolpevole Franco, a sua volta vittima di una caduta. Ma soprattutto perché "Morbido" ha sempre avuto, e giustamente, la fama di bravo ragazzo.

Oggi però il pilota della Marc VDS ha raccontato che si è trattato solamente di un problema di mezzi di comunicazione, visto che aveva utilizzato Instagram per contattare lo spagnolo, non avendo il suo numero di telefono. Però ha anche aggiunto che si è già chiarito con Tito e che ora è tutto ok tra di loro.

"Si, ho parlato con Tito, è una cosa che vorrei chiarire, perché lui ha detto che non è stato così. Gli volevo scrivere il giorno stesso dell'incidente, ma non avevo il suo numero di telefono, quindi l'ho fatto tramite Instagram, ma purtroppo Tito non ha visto il mio messaggio" ha spiegato Morbidelli.

"Dopo la conferenza di lunedì, ho scritto alla sua ragazza e Tito mi ha riscritto immediatamente, questa volta su Whatsapp, quindi abbiamo chiarito l'equivoco. Capisco che lui ci potesse essere rimasto male, visto che era stata la mia moto a colpirlo, ma io gli avevo scritto subito. Gli auguro di avere un buon recupero e che sia anche veloce" ha concluso.

Prossimo articolo MotoGP
Petrucci: "Per salire sul podio le ho provate tutte, anche andare dal Papa!"

Articolo precedente

Petrucci: "Per salire sul podio le ho provate tutte, anche andare dal Papa!"

Prossimo Articolo

Valentino rifiuta la stretta di mano di Marquez: "Non ce n'è bisogno, non c'è problema"

Valentino rifiuta la stretta di mano di Marquez: "Non ce n'è bisogno, non c'è problema"
Carica commenti