MotoGP
23 ago
-
25 ago
Evento concluso
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
4 giorni
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
11 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
25 giorni

Misano segna il nuovo record assoluto di cadute in un weekend

condivisioni
commenti
Misano segna il nuovo record assoluto di cadute in un weekend
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes
11 set 2017, 16:12

La pioggia ha trasformato l'asfalto di Misano in una sorta di pista di pattinaggio, generando la bellezza di 140 cadute, un nuovo record assoluto.

La caduta di Bo Bendsneyder, Red Bull KTM Ajo
La caduta di Sam Lowes, Aprilia Racing Team Gresini
La caduta di Jorge Lorenzo, Ducati Team
La caduta di Jorge Lorenzo, Ducati Team
Bo Bendsneyder, Red Bull KTM Ajo crash
La caduta di Isaac Viñales, SAG Racing Team
Tetsuta Nagashima, SAG Racing Team dopo la caduta
Enea Bastianini, Estrella Galicia 0,0, caduta

Solamente domenica, la Dorna ha registrato addirittura 80 cadute tra tutte le classi, di cui 26 nei warm-up e 54 nelle gare.

Un dato che supera la media stagionale di cadute nell'arco dell'intero weekend di gara. Solamente a Le Mans (94) ed Assen (91) si sono registrate più scivolate in un giorno che a Misano, che comunque è sempre stata una pista molto critica in questo senso.

Nel 2014 è stato il tracciato con il maggior numero di cadute, 109, staccando la seconda della lista, Phillip Island, che invece si era fermata a 90. Anche nel 2012 il tracciato romagnolo è stato il secondo con più cadute, 70, contro le 93 registrate a Le Mans.

Questo fine settimana però nell'arco dei tre giorni sono state la bellezza di 140, quindi un numero superiore al precedente primato di 130, che era stato registrato ad Estoril nel 2010.

Marquez e Lowes, poli opposti

La stagione in corso è piena di contrasti. Uno dei più evidenti è rappresentato dalle situazioni di Marc Marquez e Sam Lowes, i due leader della classifica delle cadute.

Il pilota britannico, che è al 25esimo posto nella classifica piloti, addirittura alle spalle dei collaudatori Mika Kallio e Michele Pirro, ed ha collezionato solamente 2 punti. Allo stesso tempo, è il pilota che è caduto di più: 23 volte.
Marquez lo ha fatto solo tre volte in meno ed ha già battuto il proprio record personale di cadute in una stagione (17), quando mancano ancora cinque gare all'appello.

E' abbastanza sorprendente che con statistiche di questo tipo Marquez sia al comando della classifica, con gli stessi punti (199) e le stesse vittorie (4) di Andrea Dovizioso. Ma non troppo se si ascolta il suo pensiero.

"Finché non cado alla domenica, non c'è nessuno problema. La caduta del warm-up è stata buona perché ho capito che la pista era in condizioni molto difficili. Se non fossi scivolato stamattina, forse lo avrei fatto in gara" ha detto il pilota di Cervera dopo la gara di domenica. E infatti, quando conta, è caduto solamente due volte, in Argentina ed in Francia.

Prossimo Articolo
Pirro: "L'unico rammarico è che corro in MotoGP solo ogni tre mesi"

Articolo precedente

Pirro: "L'unico rammarico è che corro in MotoGP solo ogni tre mesi"

Prossimo Articolo

Brembo: Andrea Dovizioso è il miglior "staccatore" di Misano

Brembo: Andrea Dovizioso è il miglior "staccatore" di Misano
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di San Marino
Location Misano Adriatico
Autore Oriol Puigdemont