Mir, un campione del mondo MotoGP atipico

Il neo-campione del mondo di MotoGP si è imposto con una sola vittoria, senza alcuna pole position e con il minor numero di punti con il sistema attuale.

Mir, un campione del mondo MotoGP atipico

Joan Mir ha certificato il suo primo titolo MotoGP, aggiungendolo a quello vinto in Moto3 nel 2017. Il pilota maiorchino però non ha battuto alcun record, si è limitato ad essere il più costante e a dare un colpo al campionato al momento giusto.

A 23 anni e 75 giorni è ben lungi dall'essere il più giovane campione della classe regina, un record ancora detenuto da Marc Marquez (20 anni e 266 giorni). Mir è sesto in questa classifica, giusto davanti a Jorge Lorenzo, che aveva 23 anni e 159 giorni quando ha vinto il suo primo titolo MotoGP.

Mir ha conquistato appena una settimana la sua prima vittoria in MotoGP, a Valencia, e se non concederà il bis a Portimao sarà il campione con il miglior numero di successi. Per ora, i campioni con meno vittorie sono Leslie Graham (1949), Umberto Masetti (1950 e 1952) e Nicky Hayden (2006), tutti a quota due, nella migliore delle ipotesi potrebbe solo eguagliarli.

Leggi anche:

In termini di punti, Mir potrebbe arrivare a 196 vincendo a Portimao. Questo lo renderebbe il campione con la media punti per gara più bassa con il sistema attuale, inferiore anche ai 14,82 con cui è stato campione Nicky Hayden nel 2006.

A Mir sono bastate due stagioni per vincere il titolo MotoGP, eguagliando Valentino Rossi (2001) e battendo Lorenzo di un anno. Tuttavia, Umberto Masetti (1950), Kenny Roberts (1978) e Marc Marquez (2013) lo hanno fatto tutti al loro debutto.

C'è però una statistica in cui Mir ha superato Marquez ed è quella relativa al numero di anni nel Mondiale per diventare campione nella classe regina. Il pilota della Suzuki è arrivato relativamente a tardi, all'età di 18 anni, nel 2016, e ha impiegato solo cinque stagioni per cogliere il suo primo titolo della MotoGP, una in meno rispetto al #93.

In ogni caso, nemmeno questo è un record. Quando Roberts vinse il titolo della 500cc, nel 1978, era il suo primo anno a tempo pieno nel Mondiale. Un altro talento precoce come Freddie Spencer lo fece nel 1983, alla sua terza stagione.

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
1/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Campione del Mondo 2020: Joan Mir, Team Suzuki MotoGP in posa con il team
Campione del Mondo 2020: Joan Mir, Team Suzuki MotoGP in posa con il team
2/35

Foto di: MotoGP

Davide Brivio, Joan Mir, Team Suzuki
Davide Brivio, Joan Mir, Team Suzuki
3/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Davide Brivio, Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Davide Brivio, Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
4/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jack Miller, Pramac Racing Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Jack Miller, Pramac Racing Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
5/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
6/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
7/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
8/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
9/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
10/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
11/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
12/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
13/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
14/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
15/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
16/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
17/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
18/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
19/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
20/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
21/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
22/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
23/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
24/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
25/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
26/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
27/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
28/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
29/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
30/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
31/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
32/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing, Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing, Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
33/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Leggenda di MotoGP Franco Uncini si congratula con Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Leggenda di MotoGP Franco Uncini si congratula con Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
34/35

Foto di: MotoGP

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP, Franco Franco Uncini, FIM Grand Prix Safety Officer
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP, Franco Franco Uncini, FIM Grand Prix Safety Officer
35/35

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Mir: "Marquez non è stato rapito, si è infortunato"
Articolo precedente

Mir: "Marquez non è stato rapito, si è infortunato"

Prossimo Articolo

Brivio: "Per Suzuki questo titolo MotoGP è stato uno shock"

Brivio: "Per Suzuki questo titolo MotoGP è stato uno shock"
Carica commenti
Ecco perché Quartararo può essere l'alternativa a Marquez Prime

Ecco perché Quartararo può essere l'alternativa a Marquez

Fabio Quartararo può a ben ragione essere considerato l'alternativa del presente a Marc Marquez. Il francese, neo iridato MotoGP, ha conquistato il titolo a Misano dopo una stagione in cui ha dato spettacolo in lungo e in largo. Ed in vista del 2022...

Doctor F1: “Vale ha chiuso con Misano, non dovrebbe correre” Prime

Doctor F1: “Vale ha chiuso con Misano, non dovrebbe correre”

Valentino Rossi è stato la star indiscussa del fine settimana di MotoGP dove comunque è stato incoronato il nuovo campione del mondo, Fabio Quartararo. Il pilota di Tavullia ha ricevuto un'ovazione clamorosa dal suo pubblico - e non solo - e, come ha ammesso scherzando

MotoGP
27 ott 2021
Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato Prime

Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato

Tanti promossi nella Misano che incorona Fabio Quartararo campione del Mondo di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio in questo nuovo video di Motorsport.com.

MotoGP
25 ott 2021
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021