Mir: “Sono tranquillo. Vi aspettate che io vinca tutte le gare?”

Il campione del mondo MotoGP ha voluto lanciare un messaggio di tranquillità dopo aver concluso il Gran Premio di Spagna in quinta posizione, a meno di due secondi dal podio.

Mir: “Sono tranquillo. Vi aspettate che io vinca tutte le gare?”

Joan Mir si è dovuto accontentare della quinta posizione in una gara che ha definito complicata, ma in cui ha raccolto dei punti importanti per il campionato che sta difendendo, in cui attualmente è quarto in classifica a 17 punti dal leader Pecco Bagnaia.

“La gara è andata bene – spiega la domenica al termine del Gran Premio di Spagna – sono soddisfatto, non contento, abbiamo dato il cento per cento. A Jerez abbiamo problemi con le alte temperature, è difficile avvicinarsi al pilota davanti e ci rende complicato fermare la moto. Il ritmo è completamente diverso quando giri solo rispetto a quando hai un pilota davanti”.

“Ho potuto fare tempi buoni nelle prove guidando da solo, ma in gara a Jerez è così, non siamo gli unici a cui succede. Alle moto con meno motore condiziona un po’. Se avessi avuto un pilota più rapido davanti, il nostro ritmo sarebbe stato migliore. 00c8frustrante, ma non è la prima volta che ci succede su questa pista”.

 

Tuttavia, Mir assicura di sentirsi tranquillo e di non pensare in maniera ossessiva al campionato: “Non sono per niente preoccupato per il titolo, perché non sto guardando la classifica generale. Ora sto dando il cento per cento in ogni gara per prendere il massimo dei punti possibile ogni domenica. Stiamo vedendo piloti più forti di noi. Immaginavo un inizio di stagione così, anche più difficile. L’anno scorso ho vinto il mondiale e qui a Jerez sono stato anche più lento, ho faticato molto di più. In Qatar ho lottato per il podio, a Portimao ci siamo stati. Penso che sto facendo una buona stagione. Cosa ci si aspetta da noi, che le vinciamo tutte? Penso che siamo messi bene, l’obiettivo è dare il massimo ad ogni gara e in questa il massimo era il quinto posto. Ora andiamo a Le Mans, che è una pista in cui sicuramente avremo più problemi”.

A Mir è stata posta una domanda su quanto successo a Quartararo, che ha accusato problemi fisici quando era al comando, chiudendo solo in 13esima posizione: “Quello che è successo a Fabio è una cosa simile alla bandiera rossa quando sei primo. Credo sia frustrante, ma sono fattori esterni. In questo caso è un problema fisico. Io non ho questo problema con le braccia e non posso capire, ma ci sono circuiti difficili per i piloti per via delle accelerazioni e delle frenate e qui a Jerez tutto questo si complica. Mi dispiace per Fabio, non posso dire altro”.

Non poteva mancare una domanda su Marc Marquez, che sembra faticare nel suo rientro alle gare: “Io Marc Marquez lo considero sempre. La situazione che sta vivendo è complicata. Sicuramente pensava che fosse più facile riprendere dopo aver sbaragliato la concorrenza come ha fatto nel 2019, ma è difficile stare un anno fuori. Marc molte volte ci ha fatto domandare se fosse un extraterrestre o un essere umano e quando vedi che persone come lui soffrono, ti rendi conto che anche loro sono esseri umani”.

“Non si tratta di arrivare, dire ‘sono Marc Marquez’, questa è la MotoGP, rientro e faccio ciò che voglio. No, questa categoria è difficile, ogni anno il livello è sempre più alto, i piloti più preparati, le moto più equilibrate e anche se sei Marc Marquez la situazione è questa. Nessuno dubita del talento e delle capacità di Marc, ma le cose vanno così e sicuramente per lui non è facile. Ad ogni modo è in top 10 in tutte le gare, quindi complimenti a lui”.

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
1/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
2/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
3/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
4/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
5/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
6/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
7/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
8/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
9/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
10/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
11/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
12/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
13/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
14/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
15/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
16/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
17/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
18/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
19/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
20/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
21/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
22/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
23/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
24/24

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Fotogallery MotoGP: grande doppietta Ducati a Jerez
Articolo precedente

Fotogallery MotoGP: grande doppietta Ducati a Jerez

Prossimo Articolo

Pol Espargaró: “Non decido io quale moto guidare, lo dice Honda”

Pol Espargaró: “Non decido io quale moto guidare, lo dice Honda”
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021