Mir: “Passo per il cattivo del film solo per essere sincero”

Il campione del mondo in carica non comprende le critiche ricevute per i suoi commenti sull’episodio della tuta aperta di Fabio Quartararo a Barcellona.

Mir: “Passo per il cattivo del film solo per essere sincero”

Joan Mir ha ricevuto più di qualche critica da parte di alcuni media francesi e anche dallo stesso Quartararo per aver chiesto che il pilota di Nizza fosse penalizzato per aver gettato via il paracostole in gara al Montmelo mettendo a rischio gli altri piloti.

Il pilota Suzuki si è mostrato pungente due settimane fa ed è tornato a difendere la sua posizione nel giovedì del Sachsenring, quando si è tornati sull’argomento. Mir è stato uno dei più critici su quanto successo a Barcellona, non tanto per l’apertura della tuta quanto per il fatto che il pilota Yamaha avesse lanciato il paracostole in piena velocità.

“È vero che sicuramente passo per il cattivo del film, ma la realtà è che provo semplicemente ad essere sincero, dire ciò che penso ed essere sempre obiettivo. Penso che non sto dicendo nulla che non pensino tutti. Non voglio che sanzionino Fabio e credo che nemmeno gli altri lo vogliano. L’unica cosa che ho detto è che se davvero si è tolto il paracostole, quella manovra è stata pericolosa. Ma se poi, vedendo bene le immagini, è uscito fuori che è caduta, allora è un’altra cosa”, ha spiegato Mir al termine delle libere del venerdì del Gran Premio di Germania.

 

Il campione del mondo in carica non ha avuto un venerdì tranquillo al Sachsenring, ha infatti chiuso in 16esima posizione nella classifica combinata e nelle FP3 di domani proverà ad agguantare l’accesso diretto al Q2: “Non sono troppo preoccupato, ma non mi piace stare dove sono. Ho mancato un’opportunità di stare davanti. Se domani non miglioro, sarò molto più arrabbiato. Penso di avere un’occasione di fare un buon tempo nelle FP3, perché qui è importante partire il più avanti possibile”.

“Ci sono circuiti in cui arrivi, scendi in pista e la moto funziona bene. Oggi non mi sono sentito per niente bene, soprattutto nelle FP2. Con la temperatura più alta ho provato la gomma media e la dura, ho fatto il time attack con le medie, ma è stato un disastro. Lo sappiamo già per domani, con il caldo è meglio la dura. È qualcosa che si può risolvere. Ho bisogno di migliorare il turning, non lo sto facendo bene, faccio fatica a girare, non ho molto grip e bisogna migliorare questo aspetto perché l’ultimo settore della pista è molto importante, ma io perdo molto tempo. Si possono migliorare entrambe le cose, c’è del margine. Ma abbiamo iniziato un po’ a rilento e questo non è mai buono. Il team dovrà guardare i dati e sicuramente troveremo una soluzione per domani”.

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
1/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
2/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
3/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
4/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
5/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
6/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
7/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
8/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
9/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
10/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
11/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
Joan Mir, Team Suzuki MotoGP
12/12

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Rossi risponde a Marc: "Neanche a me piace fare 16esimo"
Articolo precedente

Rossi risponde a Marc: "Neanche a me piace fare 16esimo"

Prossimo Articolo

Fotogallery MotoGP: le prove libere del GP di Germania

Fotogallery MotoGP: le prove libere del GP di Germania
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021