Miller: “Vedremo a fine anno se Ducati ha scelto bene me e Pecco”

Nonostante il considerevole miglioramento delle statistiche rispetto a quelle che Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci avevano lo scorso anno di questi tempi, Jack Miller pensa che solo a fine anno si dovrà dire se Ducati ha fatto bene o meno a cambiare i piloti.

Miller: “Vedremo a fine anno se Ducati ha scelto bene me e Pecco”

Archiviate le prime nove gare della stagione, i numeri danno ragione al grande rinnovo di Ducati per il 2021, anno in cui ha promosso Jack Miller e Pecco Bagnaia, che fino ad allora facevano parte del team Pramac, lasciando andare così Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci.

Bagnaia è attualmente terzo nella classifica generale con 109 punti, 13 più di quanti ne avesse Dovizioso, anche lui terzo, in questo stesso momento della stagione lo scorso anno. Tuttavia, la differenza principale risiede nel ‘secondo’ pilota: mentre Jack Miller è quinto con solamente nove punti in meno del compagno di squadra, Petrucci era decimo a soli 51 punti, quasi la metà di quelli di Dovizioso.

Miller e Bagnaia sono stati in grado di conquistare vittorie (entrambe dell’australiano, a Jerez e Le Mans) e podi, ben sei. Anche Petrucci e Dovizioso avevano vinto due volte (Austria e Francia), ma avevano la metà dei podi.

La differenza della coppia Ducati rispetto alla testa della classifica però è di gran lunga superiore rispetto alla scorsa stagione: Bagnaia ha 47 punti in meno del leader Fabio Quartararo e Miller 56 di meno. Nel 2020, solo 18 punti separavano Dovizioso dalla vetta, anche allora occupata da Quartararo. Questa circostanza riflette l’equilibrio che c’era lo scorso anno e che quest’anno si è perso un po’ a favore del Diablo, che ha una vittoria e tre podi in più (quattro successi e sei podi) rispetto alle tre vittorie e ai tre podi dello scorso anno in questo momento.   

Il grande cambiamento fatto dai vertici di Borgo Panigale sulla politica sportiva sembra dare ragione a chi l’ha spinta, al momento, per quanto Miller non sia soddisfatto e creda che sia più giusto attendere la fine del mondiale prima di fare qualsiasi valutazione.

“Penso che abbiamo dimostrato che Ducati ha fatto la scelta giusta con me e Pecco. Credo che Ducati abbia degli indizi che sia così. Ma se hanno fatto bene o meno si vedrà a fine anno. Allora ci saranno persone che avranno analizzato la situazione con il microscopio e mi diranno che avrei potuto fare meglio questa o quest’altra cosa”, ha dichiarato Miller a Motorsport.com questa settimana al termine di un test svolto al Montmelo.

“Ad ogni modo, la decisione l’hanno presa loro. Pecco è stato molto costante e io sto facendo la mia parte”, ha sottolineato l’australiano.

condivisioni
commenti
Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle

Articolo precedente

Pagelle MotoGP, KTM: dalle stalle alle... stelle

Prossimo Articolo

Espargaro: “Honda del 2022? Prima risolviamo i problemi attuali”

Espargaro: “Honda del 2022? Prima risolviamo i problemi attuali”
Carica commenti
Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro Prime

Ducati: la vittoria di Aragon richiama il passato e guarda al futuro

Duellando contro Marc Marquez nel Gran Premio di Aragon, Francesco Bagnaia ha avuto la meglio e si è assicurato una prima vittoria in MotoGP che inseguiva da tempo. Marquez lo ha paragonato ad una vecchia conoscenza della Ducati e ora Pecco potrebbe finalmente iniziare a lottare costantemente per il successo.

MotoGP
15 set 2021
Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda Prime

Pagelle MotoGP: Bagnaia perfetto, Zarco sprofonda

Il fine settimana spagnolo di Aragon ha regalato molto promossi e bocciati alla classe regina del Motomondiale. Bagnaia impeccabile, a differenza di altri che hanno deluso le aspettative. Ecco le pagelle stilate e commentate da Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes.

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez Prime

MotoGP: Bagnaia, che duello ad Aragon con Marquez

Andiamo a rivivere l'emozionante prima vittoria in MotoGP di Pecco Bagnaia ed il duello con Marquez degli ultimi giri in questa nostra animazione

MotoGP
14 set 2021
MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon! Prime

MotoGP: Pecco, che pole ad Aragon!

Il Motorland di Aragon vede la Ducati di pecco Bagnaia primeggiare davanti a tutti: ecco la griglia di partenza completa

MotoGP
12 set 2021
Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha? Prime

Dovizioso avrà scelto la sliding door giusta con Yamaha?

Il forlivese ha flirtato a lungo con l'Aprilia nel 2021, facendo anche un programma di test in sella alla RS-GP, ma quando si è presentata l'opportunità di entrare in orbita Yamaha non ha esitato un secondo, anche se il suo ritorno prevede cinque gare in sella ad una vecchia M1 "Spec B" del 2019 prima di approdare su quella factory gestita dal team satellite nel 2022. Sarà stata la scelta più giusta?

MotoGP
8 set 2021
Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo Prime

Aprilia: il podio come punto di partenza, non come traguardo

Il terzo posto di Aleix Espargaro ha rappresentato il primo podio della Casa di Noale nell'era MotoGP. Un risultato che premia per un percorso che è stato costellato di ostacoli, ma che deve essere preso come punto di partenza per ambire a qualcosa di ancora più grande. Anche perché ora c'è pure un sogno di nome Maverick Vinales.

MotoGP
1 set 2021
Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese Prime

Il futuro GT di Valentino Rossi: cervello e pazienza, non pretese

Valentino lascerà l'amato mondo delle 2 ruote per... raddoppiare e salire sulle 4. La voglia di essere protagonista anche nelle GT3 è tanta e si può fare un percorso serio con la Ferrari, ma dovrà essere capace di calarsi nella parte e non voler tutto subito. Vediamo come e perché.

Ceccarelli: “Quartararo vince con il piglio di Valentino” Prime

Ceccarelli: “Quartararo vince con il piglio di Valentino”

Torna l'appuntamento con la rubrica del mercoledì firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli ci parlano della forza mentale dimostrata da Fabio Quartararo in occasione del GP di Gran Bretagna di MotoGP.

MotoGP
1 set 2021