Miller: “Tutti parlano di Pecco, ma nel 2022 ci sarò anche io”

Jack Miller ha conquistato la prima fila nelle qualifiche del Gran Premio dell'Algarve, regalando a Ducati una nuova splendida doppietta, grazie anche alla pole di Pecco Bagnaia. L'australiano è contento del risultato e in ottica 2022 si candida per la lotta al titolo, ritenendo di non essere da meno del compagno di squadra.

Miller: “Tutti parlano di Pecco, ma nel 2022 ci sarò anche io”

Solo 104 millesimi hanno separato Jack Miller dalla pole position a Portimao. L’australiano ha visto sfumare il sogno di partire davanti a tutti nel Gran Premio dell’Algarve, ma scatterà comunque dalla seconda posizione, restando solamente alle spalle del compagno di squadra Pecco Bagnaia. I due hanno regalato a Ducati una nuova doppietta in qualifica, un risultato eccellente che mette la Rossa di Borgo Panigale in cima alla lista dei favoriti per conquistare almeno il titolo costruttori (considerando che ci sono quattro Desmosedici nelle prime cinque posizioni).

Qualche piccola sbavatura nel giro cronometrato ha impedito a Miller di scalzare il piemontese, accodandosi nel sabato portoghese. Tuttavia, il pilota numero 43 si ritiene decisamente contento non solo della posizione in qualifica ma anche del passo in vista della gara: “Il secondo giro era davvero buono, più o meno identico al primo. Ma ho perso un po’ l’anteriore alla Curva 8, sono arrivato lungo e al giro prima c’è stato un momento, credo alla Curva 13, dove ho perso un’altra volta l’anteriore”.

“Se fossi riuscito a fare un giro pulito avrei avuto la possibilità – prosegue – però va benissimo questa seconda posizione. Ancora una volta una bella doppietta Ducati è una cosa bellissima. Speriamo di finire così anche in gara! Questo è l’obiettivo principale. Il passo va bene, le sensazioni sono buone. Ho avuto qualche piccolo problema nelle FP4 con la moto, per quello ci siamo fermati brevemente. Ma per il resto sono riuscito a fare dei buoni tempi, sono contento del passo e direi che la moto va bene. Ci sono alcune cose su cui dobbiamo lavorare, ma direi nulla di che”.

Jack Miller, Ducati Team

Jack Miller, Ducati Team

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Ospite d’eccezione nel box Ducati questo fine settimana è Casey Stoner, che è stato spesso a colloquio con i due piloti ufficiali. Qualche chiacchierata ad azione ferma il venerdì e molti confronti durante le libere e le qualifiche del sabato. La Leggenda della MotoGP ha lavorato molto sia con Pecco sia con Miller ed entrambi hanno avuto dei riscontri più che positivi mettendo in pratica i consigli dati da. Bagnaia ha inoltre espresso il desiderio di averlo tutto l’anno e anche Jack non ha nascosto il proprio entusiasmo: “Ci piace avere Casey nel box, è fantastico! Quando parla si ascolta, si capisce bene, perché la fonte è importante. Tra l’altro non parla a vanvera, non dice mai troppo. Direi che gli devo anche un ringraziamento perché mi ha permesso di guadagnare qualcosa nell’ultimo settore”.

Leggi anche:

I consigli di Stoner sono stati messi in pratica già in questo fine settimana, ma il lavoro di Miller nel team ufficiale prosegue da tutto l’anno, con l’obiettivo di crescere per poter lottare per il mondiale nel 2022. Il titolo è sfumato nella gara di Misano per Bagnaia e ora tutti gli occhi sono puntati sul piemontese in vista della lotta iridata per la prossima stagione. Tuttavia, Miller sostiene di non poter essere tagliato fuori, anche lui sta migliorando e lavorando sodo per poter essere davanti a combattere per togliere lo scettro a Fabio Quartararo.

“Continuo a imparare, a cercare di migliorarmi, anche mentalmente oltre che fisicamente, su tutti i fronti – afferma Jack Miller – Tutti parlano di Pecco, ma ci sono anche io. Sono quinto in campionato dopo la caduta di Misano, c’è ancora qualche possibilità di lottare in queste due ultime gare e ci proviamo. Questo è il mondo reale: la gente si dimentica di te molto velocemente, ma va benissimo così. Io continuo a lavorare, cerco di migliorare. Credo che le ultime tre gare sono riuscito a essere davanti, dietro Pecco e nessun altro, quindi continuo a correre, a lavorare e cercare di migliorare”.

Jack Miller, Ducati Team, Francesco Bagnaia, Ducati Team

Jack Miller, Ducati Team, Francesco Bagnaia, Ducati Team

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Dovizioso: "Ci sarà un motivo se Morbidelli non voleva questa M1"
Articolo precedente

Dovizioso: "Ci sarà un motivo se Morbidelli non voleva questa M1"

Prossimo Articolo

MotoGP | Portimao: Bagnaia si conferma nel Warm-Up

MotoGP | Portimao: Bagnaia si conferma nel Warm-Up
Carica commenti
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021
Come Quartararo è diventato il re della MotoGP sciogliendo i dubbi Prime

Come Quartararo è diventato il re della MotoGP sciogliendo i dubbi

Dopo la disastrosa fine di stagione 2020 con il team Petronas, sono caduti dei dubbi sul francese della Yamaha, ma Fabio Quartararo ha risposto in modo convincente nel 2021, conquistando un titolo MotoGP che ha messo in risalto sia la sua velocità devastante sia la forza mentale.

MotoGP
19 dic 2021