Miller: "Rifarei il salto dalla Moto3 al 100%, non ho rimpianti"

Il pilota della Marc VDS ha dato segnali di crescita nelle prime due gare dell'anno, ma non è ancora riuscito a concretizzare. Per il 2016 però è molto ambizioso e punta a guadagnarsi la riconferma in Honda.

Alla fine non ha raccolto quanto avrebbe sperato, ma Jack Miller è stato sicuramente una delle note positive del GP d'Argentina di MotoGP. L'australiano della Marc VDS ha sfiorato l'accesso diretto in Q2, rimanendo fuori per una manciata di millesimi alla conclusione della FP3 ed in gara era saldamente all'interno della top ten quando purtroppo è finito ruote all'aria, vanificando i suoi sforzi.

Riguardo al futuro, la sua speranza è di riuscire a guadagnarsi la conferma in Honda anche per il 2017: "Il mio sogno è di continuare con la Honda, ma bisogna che riesca ad ottenere dei risultati migliori. Speriamo che ci sia una buona occasione per noi. Sono felice con la mia squadra, quindi mi piacerebbe rimanere per un altro anno, questo è sicuro. E' ancora un po' presto però".

Nonostante le difficoltà dello scorso anno, buttando un occhio al passato, non sembra avere ripensamenti riguardo al salto diretto dalla Moto3 alla MotoGP: "Al 100%. Non ho rimpianti, mi sto godendo quello che faccio. E' il mio secondo anno in MotoGP e Tito (Rabat, il suo compagno di squadra, ndr), che è stato campione del mondo in Moto2 ed aveva diversi anni di esperienza, ha finito 12 secondi dietro di me in Qatar, quindi sono felice".

Il target che "Jackass" si pone per il suo secondo anno nella classe regina è sicuramente ambizioso: "Il mio obiettivo sarebbe stare nella top 10 in ogni gara, ma non siamo ancora riusciti a raggiungerlo. Quella però è la posizione in cui dovremmo stare".

A rallentare i suoi piani c'è stato un infortunio alla caviglia in allenamento durante l'inverno: "Saltare il primo test e non essere al 100% negli altri due sicuramente non mi ha aiutato, ma piano piano sto ritrovando la forma". La situazione però ora sta tornando alla normalità: "Non ancora al 100%, anche se sono sempre più vicino. La caviglia ha sempre più movimento e inizia lavorare abbastanza bene".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati MotoGP
Piloti Jack Miller
Team Marc VDS Racing Team
Articolo di tipo Intervista