Miller: “Inaccettabile mostrare in tv il replay dell’incidente”

Il pilota Ducati afferma che il fatto di aver mandato in onda più volte il replay dell’incidente mortale di Jason Dupasquier nella Moto3 al Mugello sia stato inaccettabile.

Miller: “Inaccettabile mostrare in tv il replay dell’incidente”

Sabato scorso, nelle qualifiche del Gran Premio d’Italia della Moto3, il 19enne Jason Dupasquier è stato coinvolto in un terribile incidente che gli ha procurato lesioni gravissime che hanno poi causato la morte. Poco dopo l’incidente, è stato mostrato in diretta mondiale il replay, prima di passare nuovamente alle immagini in diretta, che mostravano ininterrottamente lo staff medico in pista impegnato a soccorrere il pilota.

Jack Miller non è stato affatto contento di quanto visto sabato in televisione e ha rivelato che la sera stessa ha obbligato a spegnere le televisioni nell’hospitality Ducati, a causa dei continui replay dell’incidente che venivano mandati in onda: “Sabato sera ho cenato e avevamo la tv accesa su Sky nell’hospitality. Ho fatto spegnere tutte le televisioni perché avrò visto il replay di quell’incidente dieci volte”.

“Penso che sia più inaccettabile di qualsiasi altra cosa. Non si sapeva la situazione, non si sapeva cosa succedesse. Speravamo e pregavamo tutti per lui e queste cose non dovrebbero succedere. Il fatto che abbiano accesso a quel filmato non significa che debba essere sempre mostrato. Ma questo è il mondo in cui viviamo ora, si pensa solo ai media e a fare visualizzazioni. Quindi questo è quanto”.  

Proprio la copertura televisiva degli incidenti era stata al centro delle polemiche prima di questo episodio, in particolare dopo il terrificante incidente tra Johann Zarco e Franco Morbidelli nel Gran Premio d’Austria dello scorso anno.  

Anche Fabio Quartararo, vincitore del Gran Premio d’Italia, sabato scorso aveva detto che mostrare in diretta le immagini dei soccorsi a Dupasquier non era una cosa bella da vedere, ma aveva compreso  che fosse una situazione difficile anche per le televisioni.

“In realtà, lo scorso anno, mi pare in Austria, abbiamo visto l’incidente moltissime volte e oggi (sabato, ndr) solamente una o due volte – ha affermato il pilota Yamaha – poi abbiamo visto anche le curve, l’elicottero. Non sono scene belle da vedere, prima di scendere in pista e andare a 350 km/h dopo pochi minuti. Ma credo che come non è facile per noi, non lo sia nemmeno per le televisioni. Quindi sì, bisogna fare reset e provare a concentrarsi sul proprio lavoro”.

Brad Binder pensa che la copertura televisiva degli incidenti possa anche essere positiva, perché ‘calma’ il pilota se vede qualche movimento da parte delle persone coinvolte.  Quando Autosport ha chiesto se le televisioni avessero il dovere di proteggere i piloti in queste situazioni e non trasmettere le immagini, il pilota KTM ha risposto: “Non è bello da vedere, ma allo stesso tempo è bello vedere che quando le cose vanno nel verso giusto riesci a vedere i movimenti o le reazioni delle persone coinvolte, ti conforta”.

condivisioni
commenti
MotoGP Lap Chart: Mugello, Quartararo domina e allunga

Articolo precedente

MotoGP Lap Chart: Mugello, Quartararo domina e allunga

Prossimo Articolo

Report MotoGP: giusto correre al Mugello o no?

Report MotoGP: giusto correre al Mugello o no?
Carica commenti
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021
Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia" Prime

Marini: quando è impossibile tener testa alla "Bestia"

Luca Marini è il protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il pilota del team Esponsorama è reduce da due gare ben al di sotto delle aspettative e delle possibilità, visto e considerato quanto sia riuscito a conquistare il suo compagno di team, Enea Bastianini

MotoGP
21 set 2021