Miller: "Fare tris al Mugello? Qui ho i miei demoni..."

Jack Miller può puntare al tris di successi al Mugello, una pista su cui, però, è spesso stato protagonista di errori e cadute. Ora però arriva da un periodo d'oro, culminato con il rinnovo di contratto con Ducati Corse.

Miller: "Fare tris al Mugello? Qui ho i miei demoni..."

Per Jack Miller è un periodo d'oro. Anzi, forse anche più bello. 2 vittorie nelle ultime 2 gare di MotoGP, le prime 2 da pilota Ducati e il meritato rinnovo di contratto per il 2022.

Di meglio non potrebbe chiedere. O forse sì. In questo fine settimana la Ducati affronterà la gara di casa, il GP d'Italia al Mugello, un tracciato in cui nelle ultime tre edizioni le Rosse hanno dominato con 3 piloti differenti: Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo e Danilo Petrucci.

"Non penso che qualcuno sarebbe infelice nella mia posizione. Sono reduce da 2 settimane surreali. Sono felicissimo del rinnovo del contratto, di poter stare tranquillo e poter solo pensare a correre. Il adoro il Mugello, ma ho i miei demoni qui. Mi è mancata la pista nel 2020, ma non ho un gran curriculum, sono caduto spesso, voglio rimediare in questo weekend", ha ammesso Miller.

L'australiano potrebbe interrompere il digiuno di piloti australiani vincitori al Mugello, che dura da diversi anni dopo il successo nel 2008 di Casey Stoner proprio in sella a una Ducati.

"Stoner vinceva quando ho iniziato a seguire le gare. Un australiano tornava a vincere e io mi ero perso l'era Doohan. Casey mi ha avvicinato a questo sport. Non voglio pensare di poter vincere 3 gare di fila. Voglio solo cercare di fare una bella gara".

Al Mugello, in questo weekend, potrebbe essere battuto il record di velocità. Uno dei piloti più accreditati per fare questo, è proprio "Jackass".

"Credo che sarà una bella sfida. Speriamo che chiunque batta il record di velocità possa poi fare la curva! Sono anche entusiasta per gli esordienti, che dovranno provare questa pista. in tanti non hanno mai provato il salto che c'è. Ricordo al mio esordio, non avevo una moto veloce, ma quando arrivava il rettilineo pensavo: 'Ci siamo, ci siamo!', ero preoccupato! E' davvero una gran bella pista".

Anche Miller, oggi presente alla conferenza piloti del giovedì, ha voluto dire la propria in tema di sicurezza.

"Non penso che cambiare la pista per la sicurezza sia la strada giusta. Ci sono cose da fare e sono necessarie. Abbiamo già fatto tanto e non potremo rendere tutto sicuro al 100%. Ma in alcuni punti possiamo migliorare e lo stiamo facendo con la Safety Commission. Ora Barcellona è più sicura, ad esempio. Speriamo di poter migliorarla ancora per permettere alle nuove generazioni di godersi le moto".

Non poteva mancare un commento sul contratto appena prolungato con Ducati. Anche questo annuale come tutti i precedenti che ha sottoscritto in MotoGP: "Ho firmato un altro contratto annuale. L'anno prossimo avrò il mio posto a rischio, ma per me non cambia nulla. Sono abituato e fa parte del gioco".

condivisioni
commenti
Bagnaia: "Più della vittoria, conta la costanza dall'inizio"
Articolo precedente

Bagnaia: "Più della vittoria, conta la costanza dall'inizio"

Prossimo Articolo

MotoGP: segreti e curiosità della pista del Mugello

MotoGP: segreti e curiosità della pista del Mugello
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021