Miller: "Abbiamo trovato un assetto ideale prima delle Qualifiche, domani posso giocarmela"

condivisioni
commenti
Miller:
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
20 ott 2018, 10:24

Jack Miller è riuscito a centrare il terzo tempo nelle battute finali del turno ed ha voluto elogiare il lavoro del team per aver trovato un assetto perfetto tra le FP4 e la Q1. Miller vuole inserirsi tra Dovizioso e Marquez nella lotta per il successo in gara.

La sessione di qualifiche andata in scena sul tracciato di Motegi ha regalato una griglia di partenza insolita per la gara di domani.

Se la pole è stata ottenuta da un Andrea Dovizioso semplicemente perfetto, la prima fila vedrà scattare due outsider dalla seconda e dalla terza casella, Johann Zarco e Jack Miller.

Il pilota della Ducati Pramac ha stupito centrando il terzo tempo, con un ritardo da Dovizioso di 137 millesimi, ed avrebbe potuto anche migliorare la propria prestazione se non fosse incappato in una caduta nel giro conclusivo quando già aveva ottenuto il miglior T1 assoluto.

Miller è apparso decisamente soddisfatto del risultato ed ha voluto evidenziare il grande lavoro svolto dal team tra le FP4 e la Q1 che gli ha regalato una moto con un assetto perfetto per il tracciato giapponese.

Leggi anche:

“Fino a questa mattina, prima delle FP4, non avevamo ancora trovato una soluzione ai nostri problemi, ma tra le FP4 e la Q1 abbiamo lavorato sulla moto cambiando un po’ di cose. Siamo riusciti ad avere un ottimo assetto per la qualifica e la prima gomma che ho usato ha lavorato bene”.

Jack ha poi spiegato di essersi trovato immediatamente a proprio agio con le gomme e di essere riuscito a spingere con gli pneumatici usati a differenza  di quanto visto nel corso di questo fine settimana.

“Avrei dovuto fare solo due giri nel mio tentativo, ma ho commesso una piccola sbavatura in uscita da Curva 6 ed ho deciso di fare un giro in più. Sono stato immediatamente più veloce di quanto visto in tutto il weekend nonostante avessi tre giri sulle gomme. Ho deciso di montare pneumatici nuovi e già al primo giro ho ottenuto il mio miglior tempo”.

Secondo Miller saranno Dovizioso e Marquez i due piloti che si giocheranno il successo domani, specie dopo aver visto il loro passo gara nelle libere, ma il rider del team Pramac vuole recitare un ruolo da protagonista domenica ed affronterà con cautela i primi giri della corsa.

“Per noi questa sarà la terza volta in stagione che partiremo dalla prima fila. Domani credo che saranno Dovizioso e Marquez i piloti ad avere un passo gara migliore, ma io sono rimasto piacevolmente sorpreso dal nostro. Mi sono trovato subito a mio agio con la moto dopo le modifiche effettuate dopo le FP4”.

“Siamo riusciti a migliorare molto. Se avessimo avuto le soft nelle FP4 saremmo stati in grado di compiere 21 giri e restare tra i primi sei. Sono davvero fiducioso per la gara, ma bisognerà sopravvivere ai primi giri quando la pista sarà ancora sporca”.

Scorrimento
Lista

Jack Miller, Pramac Racing

Jack Miller, Pramac Racing
1/9

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jack Miller, Pramac Racing

Jack Miller, Pramac Racing
2/9

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jack Miller, Pramac Racing

Jack Miller, Pramac Racing
3/9

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jack Miller, Pramac Racing

Jack Miller, Pramac Racing
4/9

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jack Miller, Pramac Racing

Jack Miller, Pramac Racing
5/9

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Jack Miller, Pramac Racing

Jack Miller, Pramac Racing
6/9

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini, Jack Miller, Pramac Racing, gara con le Mini-Moto

Aleix Espargaro, Aprilia Racing Team Gresini, Jack Miller, Pramac Racing, gara con le Mini-Moto
7/9

Foto di: Aleix Espargaro

Jack Miller, Pramac Racing, gara con le Mini-Moto

Jack Miller, Pramac Racing, gara con le Mini-Moto
8/9

Foto di: Pramac Racing

Jack Miller, Pramac Racing

Jack Miller, Pramac Racing
9/9

Foto di: Gold and Goose / LAT Images

Prossimo Articolo
Vinales: "Il motore di Zarco mi piaceva, ma ne abbiamo scelto un altro e ne paghiamo le conseguenze"

Articolo precedente

Vinales: "Il motore di Zarco mi piaceva, ma ne abbiamo scelto un altro e ne paghiamo le conseguenze"

Prossimo Articolo

Zarco sogna la prima vittoria: "Forse Marquez penserà al Mondiale in gara"

Zarco sogna la prima vittoria: "Forse Marquez penserà al Mondiale in gara"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP del Giappone
Sotto-evento Sabato, qualifiche
Location Twin Ring Motegi
Piloti Jack Miller
Team Pramac Racing
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Intervista