MotoGP
13 set
-
15 set
Evento concluso
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
1 giorno
G
GP della Malesia
01 nov
-
03 nov
Prossimo evento tra
8 giorni
G
GP di Valencia
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
22 giorni

Meregalli: "Se Rossi ha deciso di tornare, vuol dire che ce la può fare"

condivisioni
commenti
Meregalli: "Se Rossi ha deciso di tornare, vuol dire che ce la può fare"
Di:
21 set 2017, 08:39

Il team manager della Yamaha ha assicurato che non c'è stata alcuna pressione da parte della Casa di Iwata e che dopo la FP1 toccherà ancora a Valentino decidere il da farsi. Prima però dovrà superare il controllo medico oggi.

Valentino Rossi intervistato da Guido Meda
Massimo Meregalli, Yamaha Factory Team, Team director
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Lin Jarvis, Yamaha Factory Racing Managing Director, Massimo Meregalli, Yamaha Factory Racing Team Director, Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Maverick Viñales, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing

"Lo dico sinceramente: ormai Valentino non mi sorprende più". Massimo Meregalli non poteva essere più chiaro nel commentare sulla Gazzetta dello Sport l'impresa che sta cercando di portare a termine Valentino Rossi, tornando in sella alla sua Yamaha M1 a poco più di 20 giorni dalla frattura di tibia e perone.

Il "Dottore" ha saggiato le condizioni della sua gamba facendo qualche giro in sella ad una R1 stradale a Misano e questo lo ha convinto a provare ad anticipare i tempi e a partire per Aragon.

Perché, come ha confermato il team manager, la tabella di marcia stilata inizialmente prevedeva un rientro a metà ottobre, in Giappone: "Si era quella la data prevista: anche parlando con il dottore che lo ha operato, si era ipotizzato Motegi. Poi però al telefono l'ho sentito sempre meglio ed ho cominciato a credere che potesse anticipare il rientro".

Meregalli poi ci ha tenuto a sottolineare che non c'è stata alcun tipo di forzatura da parte della Casa di Iwata: "E' una sua decisione. Se l'ha presa, significa che ce la può fare. Sono convinto che non tornerà solo per girare, ma perché si sente competitivo".

Oggi bisognerà attendere l'esito del controllo medico in circuito, nel quale dovrà essere dichiarato "fit", previsto intorno alle 14, poi sarà tutto nelle mani del pesarese, che dovrà valutare se se la sente di continuare senza pressioni esterne.

"Se supererà le visite mediche farà la FP1: sopo dopo il primo turno saprà le sue condizioni. Poi deciderà: anche in questo caso, Yamaha non spingerà per una o per l'altra scelta" ha concluso Meregalli, anche perché bisogna ricordare che nel caso in cui Valentino dovesse dare forfait, la sua Yamaha non resterà ferma, perché è pronto a subentrargli Michael van der Mark.

Prossimo Articolo
Lorenzo ci crede: "Stiamo lavorando nella direzione giusta"

Articolo precedente

Lorenzo ci crede: "Stiamo lavorando nella direzione giusta"

Prossimo Articolo

Valentino Rossi dichiarato "fit": domani torna sulla M1 ad Aragon!

Valentino Rossi dichiarato "fit": domani torna sulla M1 ad Aragon!
Carica commenti