Martin: "In 1 o in 1,5 anni lotterò per il podio in MotoGP"

Jorge Martin, che il prossimo anno debutterà in MotoGP con la Ducati, non nasconde l'ammirazione per i piloti che andrà ad affrontare, ma è fiducioso di potersi adattare velocemente alla nuova categoria.

Martin: "In 1 o in 1,5 anni lotterò per il podio in MotoGP"

Il pilota madrileno è stato uno degli ospiti della prima puntata di "Por Orejas", il podcast spagnolo di Motorsport.com nel quale veranno periodicamente analizzate le ultime novità della MotoGP.

Anche se il rapporto con KTM in Moto2 non gli ha permesso di parlare in maniera troppo approfondito del suo debutto nella classe regina con la Ducati Pramac, Martin non ha potuto nascondere la gioia per aver realizzato il suo sogno.

"Da quando sei piccolo, tutto il lavoro che fai è concentrato sull'arrivare in MotoGP. E non è un caso che ci siamo arrivati, abbiamo fatto bene il nostro lavoro" ha detto Martin a "Por Orejas".

"Arrivare in MotoGP è il massimo. Guardo la griglia che affronterò il prossimo anno e non credo ancora che ci sarò anche io. La metà è composta da campioni del mondo e questo mi impressiona un po'" ha aggiunto Martin, che nonostante il logico rispetto per la sfida che dovrà affrontare, è convinto di poter fare bene: "Alla fine, con lo stesso lavoro e la stessa metodologia penso che tra un anno o un anno e mezzo lotterò per il podio".

Leggi anche:

Il numero 88 arriverà in MotoGP con un contratto che lo legherà alla Ducati fino al 2022, con il miglior materiale a disposizione, ovvero una Desmosedici GP identica a quella che sarà utilizzata nel team ufficiale da Jack Miller e Pecco Bagnaia. Tra questo ed il grande equilibrio che c'è oggi in MotoGP, probabilmente non c'era un momento migliore per fare il salto di categoria.

"L'uguaglianza tecnica che c'è in questo momento è ciò che permette ad un pilota come Binder di arrivare e di essere in grado di vincere subito una gara. Anni fa, quando salivi in MotoGP, lo facevi con una moto satellite e questo era limitante. Il nostro obiettivo era arrivarci con una moto ufficiale ed è quello che abbiamo raggiunto. Volevamo avere l'uguaglianza a livello tecnico, in maniera da avere la possibilità di piazzarmi per quello che è il mio valore" ha detto Martin.

Lo spagnolo ha subito una grave battuta d'arresto quando ha preso il Coronavirus qualche settimana fa ed è stato costretto a saltare le due gare di Misano. Questo, sommato al ritiro per un problema tecnico a Barcellona, ha ridotto sensibilmente le sue possibilità di lottare per il titolo.

In vista della decima tappa della Moto2, in programma questo fine settimana a Le Mans, Jorge si presenterà in Francia quinto nel Mondiale, con 71 punti da recuperare al leader Luca Marini: "Ho intenzione di correre per lasciare la Moto2 al meglio, quindi vincendo qualche altra gara. L'ho già fatto in Austria. Poi arriveremo in Portogallo e guarderemo a come sono andate le cose".

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
1/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
2/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
3/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
4/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
5/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
6/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
7/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
8/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
9/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
10/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
11/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo,
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo,
12/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
13/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
14/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
Jorge Martin, Red Bull KTM Ajo
15/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Pedrosa: "L'anno prossimo girerò anche di più con la KTM"
Articolo precedente

Pedrosa: "L'anno prossimo girerò anche di più con la KTM"

Prossimo Articolo

Rossi: "L'obiettivo è lottare per il podio a Le Mans"

Rossi: "L'obiettivo è lottare per il podio a Le Mans"
Carica commenti
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021
MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia Prime

MotoGP | Misano, un weekend che resterà nella storia

Il fine settimana di Misano è stato un concentrato di emozioni, dal saluto del pubblico italiano a Valentino Rossi alla conquista del primo titolo di Fabio Quartararo, quasi una sorta di passaggio di consegne in casa Yamaha. Ma anche i tributi a Marco Simoncelli e Fausto Gresini hanno aggiunto qualcosa di speciale.

MotoGP
4 nov 2021