Martin: “Il 2021 la mia migliore e peggiore stagione allo stesso tempo”

Il pilota Ducati Pramac afferma che la sua stagione da rookie in MotoGP è stata la migliore e la peggiore allo stesso tempo, avendo vinto due gare ma rimediando anche un grande infortunio in Portogallo.

Martin: “Il 2021 la mia migliore e peggiore stagione allo stesso tempo”

Jorge Martin ha stupito il paddock quando ha conquistato la pole position ed è salito sul terzo gradino del podio nella seconda gara della stagione a Doha, ma poco dopo è stato protagonista di un violento incidente durante le FP3 del Gran Premio del Portogallo. A causa delle fratture multiple rimediate, Martin ha perso quattro gare ed è stato costretto a operarsi, mentre l’infortunio al polso lo ha continuato a condizionare per gran parte dell’anno.

Tuttavia, il rookie del team Pramac è tornato e ha vinto il Gran Premio di Stiria dopo essere partito dalla pole position. Inoltre ha chiuso la stagione in quinta posizione nella classifica generale, in sella alla Ducati supportata dal team factory. Quando Motorsport.com gli ha chiesto una riflessione sulla sua prima stagione in MotoGP ha risposto: “È stata bella, molto lunga per me, con un sacco di alti e bassi”.

“Credo che sia stata la migliore e la peggiore stagione allo stesso tempo, perché l’infortunio è stato il peggiore della mia carriera. Ma alla fine è stata anche la migliore stagione, perché dopo i momenti difficili a seguito dell’infortunio, sono tornato e ho vinto, ho fatto podi e pole position, lottando sempre per la top 5 quando ho finito le gare. Quindi penso che siamo forti, abbiamo fatto un grande lavoro e siamo pronti per la prossima stagione”.

Jorge Martin, Pramac Racing

Jorge Martin, Pramac Racing

Photo by: Gold and Goose / Motorsport Images

Martin crede che uno dei suoi problemi principali durante il 2021 sia stato la grande quantità di informazioni sulla moto che doveva provare e riferire al team ogni volta che rientrava ai box durante le sessioni. Ha anche sottolineato che nel passaggio in MotoGP l’aspetto più complicato da capire fosse la gestione delle gomme Michelin.

“Il processo di apprendimento è andato alla grande – afferma – penso che sto ancora imparando molto. In ogni gara capisco cose nuove. Ho migliorato anche l metodo di parlare con il team. È difficile, perché ogni volta che mi fermo ai box provo a capire troppe informazioni e non è facile parlare di tutte queste cose al team. Quindi, magari quando finisco la mia giornata, prima di cena mi ricorderò qualcosa del tempo ‘oh, in quella curva dobbiamo cambiare questa cosa”.

“Non è così semplice, ci sono tante informazioni ed è difficile parlarne immediatamente dopo le prove. Ma ogni weekend mi sento meglio con le mappature del motore, con il freno motore, la potenza. Sto migliorando molto dove voglio. Credo che la cosa più difficile da capire quest’anno siano state le gomme, perché sto ancora faticando nella gestione. Nelle ultime gare ho provato ad andare un po’ più lento, ma sono arrivato alla fine comunque con gomme in condizioni non buone. Quindi dobbiamo capire questa cosa e vedere come possiamo migliorare il prossimo anno”.

condivisioni
commenti
Mir: “Non è stato dato il giusto valore al titolo della Suzuki”
Articolo precedente

Mir: “Non è stato dato il giusto valore al titolo della Suzuki”

Prossimo Articolo

Razali ammette i suoi errori per la perdita di Petronas e si scusa

Razali ammette i suoi errori per la perdita di Petronas e si scusa
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021