Martin: "Ho parlato con Lorenzo per vedere come mi può aiutare"

Jorge Martin ha terminato la gara di Aragon in difficoltà dal punto di vista fisico, perché non è riuscito a trovare la posizione ideale sulla sua Ducati. Una situazione simile a quella di Jorge Lorenzo nel 2017.

Martin: "Ho parlato con Lorenzo per vedere come mi può aiutare"
Carica lettore audio

Il pilota della Ducati Pramac ha concluso la gara di domenica scorsa al Motorland con molti problemi fisici, come un sovraccarico alle braccia e crampi alla gamba sinistra. Guai secondo lui derivati dalla posizione sbagliata in sella alla sua Desmosedici GP.

Per questo motivo, anche se Misano non è una pista impegnativa come Aragon, lo spagnolo vuole concentrarsi sul suo stile di guida per cercare di risparmiare energia.

"Questo circuito non è tecnico come Motorland, le frenate sono più dritta e forse solo il primo settore è speciale, ma niente di troppo speciale. Mi sono allenato qui di recente e sono stato veloce. Mi avvicino al fine settimana come faccio sempre. Partiamo da zero, me la prendo comoda venerdì cercando di capire cosa mi serve per essere veloce", ha spiegato Martín giovedì.

"Ma mi concentrerò più sullo stile. Cercherò di lavorare per capire la moto senza stancarmi troppo, perché l'ultima gara è stata molto fisica e ho bisogno di trovare una posizione in cui sono più a mio agio per essere in grado di finire bene le gare", ha rivelato.

"Ad Aragon è stata molto dura sotto questo aspetto e spero di fare un passo avanti. Sto meglio, ma mi manca un po' il braccio destro per l'operazione e questo mi fa compensare molto con il braccio sinistro. Ho faticato molto negli ultimi 10 giri di domenica".

"Ho rallentato molto e ho fatto molti errori. È qualcosa su cui voglio lavorare. Sono sempre stato molto dettagliato e non mi piace fare errori. Quando ho fatto bene è perché non li ho fatti. Alla fine sono competitivo e se rimuovo quei piccoli errori posso migliorare di parecchi secondi", ha sostenuto.

Leggi anche:

Un altro problema che lo spagnolo ha avuto in gara è stato alla gamba sinistra, quella del cambio, che ha sofferto di crampi.

"Sì, ho avuto una specie di sindrome compartimentale alla tibia, ma è qualcosa che abbiamo preso in tempo. Ho avuto una posizione che non era la solita di tutto l'anno e penso che sia venuto un po' da questo. Torneremo alla posizione normale. Ho lavorato molto con il fisioterapista questa settimana e la mia gamba si sente molto più libera. Non credo che avrò problemi questo fine settimana in questo senso", ha detto, sollevato.

Un problema, quello della posizione sulla moto, che ricorda quelli di Jorge Lorenzo quando è arrivato alla Ducati nel 2017, che ha fatto molte modifiche al serbatoio della sua moto per trovare la migliore ergonomia.

"In questo momento, per me, la forma fisica è all'80% e la posizione sulla moto farà molta differenza. Penso che ad Aragón senza questi problemi avrei potuto lottare per il podio. È qualcosa che non possiamo permettere che mi influenzi alla fine della gara. Sono forte, mi sto allenando bene, ma è chiaro che sto sbagliando qualcosa in termini di stile, perché non credo che gli altri si allenino più o meglio di me".

Lo spagnolo ha ammesso a Motorsport.com che ha parlato con Jorge Lorenzo sulla questione.

"Ho parlato con Jorge per vedere come può aiutarmi, per vedere quali cambiamenti ha fatto. Abbiamo alcune idee che cercheremo di migliorare durante questo fine settimana e il test del prossimo fine settimana".

Per fare questo, Martin cercherà di cambiare alcune abitudini e di usare di più le sue gambe.

"Non sto usando le gambe quando guido. Devo farlo, sono in MotoGP e qui si distruggono le braccia. A Silverstone e in Austria ho iniziato a usarle di più, ma quando sei comodo e veloce è meglio, hai più tempo per pensare".

condivisioni
commenti
Dovizioso: "Sognavo la Yamaha, non potevo dire no"
Articolo precedente

Dovizioso: "Sognavo la Yamaha, non potevo dire no"

Prossimo Articolo

MotoGP, Misano, Libere 1: Vinales stupisce prima della pioggia

MotoGP, Misano, Libere 1: Vinales stupisce prima della pioggia
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi” Prime

Video | Ceccarelli: “Marquez sarà in forma in un paio di mesi”

In compagnia di Franco Nugnes e del Dottor Riccardo Ceccarelli, andiamo a fare il punto della situazione sulla stagione motoristica 2022 che si appresta a cominciare. Ad essere al centro del mirino è Marc Marquez: lo spagnolo dovrebbe essere sulla via della risoluzione delle sue problematiche legate alla vista, mentre per le condizioni fisiche generali in circa due mesi di duro allenamento dovrebbe tornare al top della forma

MotoGP
19 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia Prime

Le migliori gare del 2021: il grande saluto al "Dottore" a Valencia

La gara di Valencia resterà uno spartiacque nella storia della MotoGP, perché è stata quella dell'addio di Valentino Rossi dopo 26 anni di straordinaria carriera. Un weekend dall'alto contenuto emotivo che si è concluso con una grande festa per il "Dottore".

MotoGP
6 gen 2022
Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati Prime

Le migliori gare del 2021: Quartararo vince a casa delle Ducati

Dovendo scegliere uno dei cinque successi del campione del mondo della MotoGP, il più pesante è stato probabilmente quello al Mugello, in casa dei nemici della Ducati e in un weekend segnato dalla tragica scomparsa di Jason Dupasquier.

MotoGP
4 gen 2022
Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon Prime

Le migliori gare del 2021: finalmente la prima di Bagnaia ad Aragon

Pecco Bagnaia sembrava quasi colpito da una maledizione: continuava a sfiorare la prima vittoria in MotoGP, ma non riusciva mai a concretizzarla. Il Gran Premio di Aragon ha rappresentato un evidente punto di svolta per la stagione del pilota della Ducati. Lo sarà anche per la sua carriera?

MotoGP
1 gen 2022
Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania Prime

Le migliori gare del 2021: il ritorno del "vero" Marquez in Germania

La gara del Sachsenring era vista come una sorta di prova del nove sulla possibilità di tornare a rivedere i lampi di classe del vero Marquez anche dopo l'infortunio e Marc non ha tradito le aspettative, centrando la sua 11° vittoria di fila sul saliscendi tedesco.

MotoGP
31 dic 2021
Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021 Prime

Pagelle MotoGP | Aprilia, il marchio più cresciuto nel 2021

2021 positivo per Aprilia: la casa di Noale è tra i team che sono più cresciuti nel confronto anno-su-anno. Con Aleix Espargaro si è sempre dimostrata veloce e presenza fissa nella Top 10. L'arrivo di Vinales, soprattutto in chiave 2022, potrebbe rappresentare il definitivo salto di qualità

MotoGP
30 dic 2021
Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere Prime

Pagelle MotoGP | KTM, un passo indietro da non ripetere

KTM non riesce a ripetere il bel 2020. La casa austriaca ha vissuto una stagione iniziata non nel migliore dei modi e "aggiustata" in corso d'opera. Miguel Oliveira è il punto di riferimento del team, ma era lecito aspettarsi qualcosa in più. Capitolo a parte in Tech 3, invece...

MotoGP
23 dic 2021
MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi Prime

MotoGP | E' arrivato il momento di guardare al futuro senza Rossi

Il motociclismo ha perso il più grande showman della sua storia, con Valentino Rossi che ha concluso la sua strepitosa carriera a due ruote. Tra i suoi successori, che hanno avuto quasi tutti il "Dottore" come loro ispirazione, c'è chi può ancora tenere tutti incollati ai Gran Premi.

MotoGP
22 dic 2021