Marquez: "Zarco non ha lottato con Mir, ma con me sì"

condivisioni
commenti
Marquez: "Zarco non ha lottato con Mir, ma con me sì"
Di:
Tradotto da: Matteo Nugnes

Alex Marquez ha dovuto fare i conti con la sua prima caduta in gara in MotoGP, ma non ha voluto dare la colpa alla scelta della gomma anteriore dura, nonostante fosse stato l'unico a montarla nel GP di Teruel.

Dopo due podi consecutivi, a Le Mans ed Aragon, Alex Marquez si è reso protagonista del suo primo incidente in gara della stagione, quando aveva già recuperato sei posizioni e stava andando all'attacco della terza posizione di Joan Mir.

Il pilota della Honda è stato l'unico della griglia a montare la mescola dura all'anteriore, ma non ha voluto dare la colpa della caduta a questa scelta.

"Ho deciso, insieme a tutta la squadra, di montare la gomma anteriore dura" ha detto Marquez. "L'ho provata in FP4 e ho visto che funzionava abbastanza bene a livello di temperatura e che poteva essere molto veloce fino alla fine, anche con una gomma molto usata al posteriore".

"La settimana scorsa credo che abbiamo perso la gara per la scelta della gomma anteriore, perché quando ero dietro non potevo attaccare in frenata, che è il punto in cui la Honda è più critica e bisogna cercare di tirare fuori di più. La differenza di gomme era minima, solo su una piccola parte del lato sinistro, quindi è stata una mia decisione".

Leggi anche:

Marquez è arrivato alla ruota di Joan Mir nei primi giri, ma quando i due hanno raggiunto Johann Zarco, il pilota della Suzuki è riuscito a superarlo senza troppi problemi, mentre Alex ha perso molto tempo. Poi è caduto nel tentativo di andare a riprendere Mir.

"Zarco non è stato molto furbo, perché ha solo perso tempo. Con Mir non ha lottato e con me sì, ma a parte questo credo di essere riuscito a superarlo bene e a fare il mio passo".

"Poi, quando Mir ci ha staccati, ho cambiato un po' la mia gara. Volevo spingere perché Zarco non mi superasse sul rettilineo, sfruttando il motore della Ducati. Ed è stato lì che ho commesso l'errore, ma non tanto a causa di Zarco, ma perché volevo riprendere Mir" ha detto il pilota della Honda.

"Un rookie impara qualcosa in ogni gara. Oggi ho imparato molto e volevo tornare sul podio. Nei momenti importanti bisogna sapersi calmare ed essere più rilassati, ma sono errori che ci si può permettere nell'anno del proprio debutto. L'importante è che stavamo rimontando. Ci manca ancora qualcosa in qualifica, lavorerò sodo per farmi trovare più preparato a Valencia" ha concluso.

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
1/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
2/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
3/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
4/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
5/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
6/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
7/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
8/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
9/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
10/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
11/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
12/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
13/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
14/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
15/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
16/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
17/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Repsol Honda Team
18/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Marquez, Repsol Honda Team , Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing

Alex Marquez, Repsol Honda Team , Pol Espargaro, Red Bull KTM Factory Racing
19/19

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Nakagami ammette: "Non ho retto la pressione della pole"

Articolo precedente

Nakagami ammette: "Non ho retto la pressione della pole"

Prossimo Articolo

MotoGP "delusa" dai membri del paddock che rompono la bolla

MotoGP "delusa" dai membri del paddock che rompono la bolla
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Teruel
Sotto-evento Gara
Location Motorland Aragon
Piloti Johann Zarco , Alex Marquez , Joan Mir
Team Repsol Honda Team
Autore Germán Garcia Casanova