MotoGP
04 apr
Evento concluso
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
G
GP delle Americhe
15 apr
Rinviato
G
GP del Portogallo
18 apr
Prove Libere 1 in
4 giorni
G
GP di Spagna
02 mag
Gara in
20 giorni
G
GP di Francia
16 mag
Gara in
34 giorni
G
GP d'Italia
30 mag
Gara in
48 giorni
G
GP della Catalogna
06 giu
Gara in
55 giorni
G
GP di Germania
20 giu
Gara in
69 giorni
G
GP d'Olanda
27 giu
Gara in
76 giorni
G
GP di Finlandia
11 lug
Gara in
90 giorni
G
GP d'Austria
15 ago
Gara in
125 giorni
G
GP di Gran Bretagna
29 ago
Gara in
139 giorni
G
GP di Aragon
12 set
Gara in
153 giorni
G
GP di San Marino
19 set
Gara in
160 giorni
G
GP del Giappone
03 ott
Gara in
174 giorni
G
GP della Tailandia
10 ott
Gara in
181 giorni
G
GP d'Australia
24 ott
Gara in
195 giorni
G
GP di Malesia
31 ott
Gara in
202 giorni
G
GP di Valencia
14 nov
Gara in
216 giorni

Marquez: "Vorrei ripetere il 2019, migliorarlo non posso"

In occasione della presentazione di Jakarta il pilota della Honda ha parlato soprattutto delle condizioni della spalla operata: "Sono al 70%, spero di arrivare al 100% in Qatar". Tuttavia, ha offerto uno spunto interessante rispetto al 2019.

Marquez: "Vorrei ripetere il 2019, migliorarlo non posso"

Ricomincio da capo. Si chiamava così un film in cui Bill Murray riviveva in continuazione il "Giorno della Marmotta". Deve essere qualcosa di simile alle sensazioni che ha provato oggi a Jakarta Marc Marquez, durante la presentazione ufficiale del Repsol Honda MotoGP Team.

E' vero che 12 mesi fa accanto a lui c'era Jorge Lorenzo, per quello che avrebbe dovuto essere il "dream team", ma che a conti fatti si è rivelato un enorme fallimento, mentre stamani al suo fianco c'era la RC213V con il numero 73 del fratello Alex. L'anno scorso poi la location della presentazione era stata la sede madrilena dello sponsor principale del team.

Riavvolgendo il calendario di un anno, il punto in comune, però, è il dolore alla spalla. Lo scorso febbraio era reduce da un'operazione a quella sinistra, mentre a novembre è stata la destra ad andare sotto ai ferri del chirurgo, per un intervento sulla carta più semplice, ma che in realtà si è rivelato più brigoso per quanto riguarda il recupero.

 

Inevitabilmente, si è parlato soprattutto delle sue condizioni fisiche, visto che tra due giorni dovrà tornare in pista a Sepang per i primi test collettivi della stagione, ma soprattutto che tra un mese ci sarà la prima gara in Qatar. L'obiettivo è di essere cauti in questa prima fase, per arrivare al 100% o quasi a Losail.

"E' vero che l'operazione sembrava più semplice, ma alla fine non lo è stata e il recupero è stato anche più complicato. In ogni caso ho lavorato molto duramente nelle ultime settimane per cercare di arrivare ai test in Malesia in buone condizioni" ha spiegato Marc.

"Ora diciamo che sono intorno al 70%. C'è ancora qualche problemino sulla spalla destra, ma ho avuto l'opportunità di tornare a guidare una moto, anche se solo per pochi giri. La strategia per il test in Malesia sarà quella di trovare un buon compromesso tra me e la moto. Devo trovare un buon ritmo e provare le cose più importanti, perché non credo che sarò in grado di fare troppi giri" ha aggiunto.

Quando poi gli è stato domandato se teme che questo possa essere un problema anche a lungo termine, ha proseguito: "E' vero che c'è qualche problema, ma lo è anche il fatto che sto migliorando ogni settimana. Un mese fa era un problema bello grosso, ma la situazione è in continuo miglioramento, quindi il mio obiettivo è di arrivare al 100% per la gara in Qatar".

Leggi anche:

"L'anno scorso avevo più o meno lo stesso problema, ma si è risolto bene. Anche l'anno scorso in Malesia la situazione era complicata, ma poi non ho avuto alcun problema a finire la gara in Qatar. La mia speranza è che possa andare così anche quest'anno, perché ho lavorato bene con il fisioterapista. Ora però è il momento di lavorare anche con il team e provare le cose che ha portato la Honda in Malesia e trovare una buona base".

Nonostante un avvio complicato, il 2019 è stato un anno magico per lui, nel quale ha conquistato praticamente da solo la Tripla Corona per la Honda, mettendosi in bacheca l'ottavo titolo iridato in assoluto ed il sesto nella classe regina. Il tutto con un bottino di ben 12 vittorie. Per questo Marc non pretende di fare meglio, ma spera almeno di ripetersi.

"Il 2019 è stata la mia miglior stagione in assoluto, sono stato costante e veloce in tutte le condizioni. In questa stagione voglio provare a ripetermi. Non posso dire di migliorarmi, ma ripetermi, perché è stata una stagione davvero buona, ma sappiamo che in Qatar ripartiamo tutti da zero in classifica".

"Proverò ad affrontare ogni fine settimana con la mentalità giustà, lottando per il podio e cercando di fare i punti necessari ad essere in cima alla classifica a fine campionato" ha concluso.

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
1/18

Foto di: Honda Racing

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
2/18

Foto di: Honda Racing

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
3/18

Foto di: Honda Racing

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
4/18

Foto di: Honda Racing

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
5/18

Foto di: Honda Racing

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
6/18

Foto di: Honda Racing

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
7/18

Foto di: Repsol Media

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
8/18

Foto di: Repsol Media

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
9/18

Foto di: Honda Racing

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
10/18

Foto di: Repsol Media

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
11/18

Foto di: Repsol Media

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
12/18

Foto di: Repsol Media

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
13/18

Foto di: Repsol Media

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
14/18

Foto di: Repsol Media

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
15/18

Foto di: Repsol Media

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
16/18

Foto di: Repsol Media

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
17/18

Foto di: Repsol Media

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Alex Marquez, Marc Marquez, Repsol Honda Team
18/18

Foto di: Repsol Media

condivisioni
commenti
Lorenzo: “La Yamaha è ancora ideale per il mio stile di guida”

Articolo precedente

Lorenzo: “La Yamaha è ancora ideale per il mio stile di guida”

Prossimo Articolo

Alex Marquez: “Sono concentrato sui test, cerco il feeling”

Alex Marquez: “Sono concentrato sui test, cerco il feeling”
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento Presentazione Repsol Honda Team
Sotto-evento Presentazione
Piloti Marc Márquez Alenta
Team Repsol Honda Team
Autore Matteo Nugnes
Johann Zarco, la leadership della rinascita Prime

Johann Zarco, la leadership della rinascita

In soli 18 mesi, Johann Zarco è passato da un estremo all'altro in MotoGP, da pilota ritrovatosi senza moto a raggiante leader del campionato all’inizio del 2021. Ma il Gran Premio di Losail ha visto soprattutto il ritorno alla ribalta di un uomo ritrovato.

MotoGP
9 apr 2021
Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir Prime

Perché i commissari devono rivedere l'incidente tra Miller e Mir

Nonostante la decisione della Suzuki di non fare appello contro il rifiuto della Race Direction di penalizzare Jack Miller dopo l'incidente con Joan Mir a Losail, dovrebbe essere fatto qualcosa per evitare il ripetersi di qualcosa del genere, che sarebbe potuto finire facilmente in tragedia.

MotoGP
7 apr 2021
Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail Prime

Ducati: le ufficiali "steccano" nell'amica Losail

Andiamo a scoprire come mai le due Ducati ufficiali sono da considerarsi le vere sconfitte della doppia gara di MotoGP disputatasi sul tracciato qatariota di Losail. In una pista amica come quella araba, a brillare sono state altre Desmosedici di Borgo Panigale, non quelle che ci si sarebbe aspettati...

MotoGP
6 apr 2021
La MotoGP trova una nuova stella in Martin, ma manca un leader Prime

La MotoGP trova una nuova stella in Martin, ma manca un leader

L'esplosione immediata del rookie della Ducati Pramac ha aggiunto un nuova stella all'elenco sempre più lungo dei piloti che possono ambire a fare grandi cose in MotoGP. Per lui, come per tanti altri, si prospetta un grande futuro, anche se al momento all'orizzonte non si vede ancora un talento capace di prendere l'eredità di quella leadership che è stata prima di Valentino Rossi e poi di Marc Marquez.

MotoGP
6 apr 2021
Pagelle MotoGP: al GP di Doha stupisce Martin, disastro Petronas Prime

Pagelle MotoGP: al GP di Doha stupisce Martin, disastro Petronas

Tanti promossi e tanti bocciati nel secondo appuntamento in Qatar, il Gran Premio di Doha. Ecco le pagelle stilate e commentate da Matteo Nugnes, Responsabile MotoGP per Motorsport.com, e Franco Nugnes.

MotoGP
6 apr 2021
Yamaha a due facce: il Factory Team convince, Petronas a picco Prime

Yamaha a due facce: il Factory Team convince, Petronas a picco

Umori opposti nelle due squadre della Casa di Iwata: quella ufficiale ha iniziato il 2021 alla grande, con una vittoria a testa per Vinales e Quartararo. Il box Petronas invece sembra entrato in crisi, con appena 4 punti a testa per Morbidelli e Rossi. I giapponesi stanno puntando tutto sui Factory?

MotoGP
5 apr 2021
MotoGP: la griglia di partenza del GP di Doha Prime

MotoGP: la griglia di partenza del GP di Doha

Martin conquista la prima pole in MotoGP nel GP di Doha, seconda gara del Motomondiale 2021. Disastro Valentino Rossi, solo 21°.

MotoGP
4 apr 2021
MotoGP: ecco perché c'è grande attesa per la serie di Amazon Prime

MotoGP: ecco perché c'è grande attesa per la serie di Amazon

La MotoGP avrà una sua versione di Drive to Survive su Amazon Prime nel prossimo futuro: una notizia accolta positivamente dai principali piloti della griglia, visto l'impatto della serie sulla Formula 1, con la speranza che sia uguale per le due ruote, che ne hanno un disperato bisogno.

MotoGP
4 apr 2021