Marquez: “Vincere 15 mondiali? Magari, ma forse è impossibile”

Vincitore della gara e del titolo a Buriram, Marc Marquez si conferma il più forte degli ultimi anni e beffa nel finale un Quartararo in grande forma, festeggiando poi l’ottava corona con quattro appuntamenti d’anticipo rispetto alla fine della stagione.

Marquez: “Vincere 15 mondiali? Magari, ma forse è impossibile”

Quello di Buriram è un fine settimana indimenticabile per Marc Marquez, che entra fra i grandi della storia del Motomondiale. Ha vinto la gara beffando Fabio Quartararo nel finale (proprio come a Misano) e ha conquistato il suo ottavo titolo mondiale. Nessuno come lo spagnolo in questa stagione, letteralmente dominata in cui ha chiuso i giochi con quattro appuntamenti d’anticipo rispetto alla fine del campionato.

Nel 2019 è stato sempre in testa almeno per un giro in ogni gara disputata ed i numeri parlano al suo posto. Ha quasi eguagliato Valentino Rossi con l’ottava corona ed ambisce ad ottenerne ancora di più, nonostante al momento pensi solo a celebrare un nuovo meraviglioso titolo mondiale.

È un Marc Marquez eccezionale quello che si è visto al Chang International Circuit, protagonista di una spaventosa caduta nel venerdì di libere che aveva fatto pensare al peggio. Ma il Campione è risalito in moto nonostante fosse un po’ dolorante e, con il passare dei giri completati nelle prove, l’highside è sembrato solo un lontano ricordo. In gara infatti è tornato il solito Marquez, che, come a Misano, ha insidiato un Fabio Quartararo in grandissima forma. Il pilota Honda ha beffato all’ultimo giro il francese, andando a conquistare una nuova vittoria e aggiungendo il suo nome alla Torre dei Campioni per l’ottava volta in carriera.

 

“Sono molto contento – afferma Marquez ai microfoni di Sky dopo il Gran Premio della Thailandia – specialmente perché quando hai un vantaggio in campionato così ampio cerchi una motivazione extra e noi l’abbiamo fatto. L’obiettivo era vincere la gara, l’abbiamo raggiunto. Abbiamo disputato un bel weekend. Specialmente con il fan club, tutta la gente ed il team hanno fatto un granissimo lavoro. Senza di loro io non posso arrivare dove sono ora”.

Non è stata però una gara semplice per l’otto volte campione del mondo, che ha dovuto confrontarsi con l’avversario più tosto di questa stagione, l’esordiente Quartararo: “Oggi è stato strepitoso e non è un avversario facile. Infatti, se si guarda alla gara di Misano e anche prima, ho già detto che sarà un grande rivale per l’anno prossimo e sarà ancora più forte. Guida la Yamaha molto bene, andava forte. Noi abbiamo sfruttato il nostro motore nei rettilinei, ma negli ultimi settori perdevamo un po’. Ma le gare sono così, si hanno dei punti deboli. Ma l’importante è essere costanti su tutte le piste”.

Leggi anche:

Tutti gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti, ma lo spagnolo sa di non avere vita facile l’anno prossimo, ma la motivazione non arriva direttamente dagli avversari: “Avere un avversario come Quartararo mi aiuta, ma mi motiva tutto quello che c’è. Più dell’avversario, mi aiuta il team. È molto difficile per un pilota tenere la mentalità per un anno intero e per la squadra è la stessa cosa. Noi lavoriamo tutti per lo stesso obiettivo, ma l’anno prossimo sarà difficile con Viñales, Quartararo e Dovizioso. Vedremo se sarà fattibile vincere o meno”.

E sul ripetere il titolo, anche arrivando alle 15 palline da biliardo, rimane cauto e risponde con un pizzico di scaramanzia: “Non sono bravo a biliardo, ma oggi mi sono concentrato al massimo. Il biliardo ha 15 palline? Non so se arriverò mai a 15 mondiali, forse è impossibile. È l’ottavo, continuiamo così. L’anno prossimo l’obiettivo sarà lo stesso, vedremo se si potrà. Io non sapevo niente della celebrazione, non voglio sapere niente. Sono arrivato e mi hanno fatto vedere questo. Dedico questa vittoria a chi mi sta dietro, c’è una famiglia, un team, un allenatore, un fan club, tutta la gente che spinge per ottenere la stessa cosa. Senza di loro non sarebbe così, non sarebbe la stessa cosa”.

Podio: il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team

Podio: il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team
1/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team

Podio: il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team
2/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Podio: il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team

Podio: il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team
3/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
4/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
5/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team

Il vincitore della gara Marc Marquez, Repsol Honda Team
6/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Il Campione del Mondo Marc Marquez, Repsol Honda Team

Il Campione del Mondo Marc Marquez, Repsol Honda Team
7/15

Foto di: Srinivasa Krishnan

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, Marc Marquez, Repsol Honda Team
8/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, Marc Marquez, Repsol Honda Team
9/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
10/15

Foto di: Srinivasa Krishnan

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, Marc Marquez, Repsol Honda Team

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT, Marc Marquez, Repsol Honda Team
11/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT precede Marc Marquez, Repsol Honda Team

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT precede Marc Marquez, Repsol Honda Team
12/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team, frena

Marc Marquez, Repsol Honda Team, frena
13/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
14/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
15/15

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Mondiale MotoGP 2019: Marquez campione con 4 GP d'anticipo

Articolo precedente

Mondiale MotoGP 2019: Marquez campione con 4 GP d'anticipo

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Non ci sono più le gare di gestione"

Dovizioso: "Non ci sono più le gare di gestione"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP della Thailandia
Sotto-evento Gara
Location Chang International Circuit
Piloti Marc Márquez Alenta
Team Repsol Honda Team
Autore Lorenza D'Adderio
Pagelle MotoGP: Miller perfetto, Mir cambia moto senza moto Prime

Pagelle MotoGP: Miller perfetto, Mir cambia moto senza moto

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Francia di MotoGP. Sulla pista di Le Mans, abbiamo assistito alla seconda vittoria in stagione di Jack Miller, praticamente perfetto sulla sua Ducati ufficiale. Di rimando, il campione del mondo in carica, Joan Mir, è protagonista di una situazione kafkiana...

Lap Chart MotoGP: la clamorosa rimonta di Bagnaia Le Mans Prime

Lap Chart MotoGP: la clamorosa rimonta di Bagnaia Le Mans

Il Gran Premio di Francia di MotoGP è stato uno degli eventi più carichi di colpi di scena della storia recente del motomondiale. Andiamo a ripercorrerlo nel dettaglio grazie alla nostra animazione grafica

MotoGP: la griglia di partenza del GP di Francia Prime

MotoGP: la griglia di partenza del GP di Francia

Andiamo a scoprire insieme la griglia di partenza del Gran premio di Francia di MotoGP, quinta prova del campionato 2021

MotoGP
16 mag 2021
MotoGP: come si affronta il GP di Francia Prime

MotoGP: come si affronta il GP di Francia

La MotoGP si appresta a vivere il suo quinto fine settimana di gare del 2021. La pista di Le Mans ospita il Gran Premio di Francia: andiamo a scoprirne segreti e curiosità in questo nostro giro di pista virtuale

MotoGP
14 mag 2021
Ceccarelli: “Arriva anche la telemetria per i piloti” Prime

Ceccarelli: “Arriva anche la telemetria per i piloti”

Torna l'appuntamento con la rubrica del mercoledì firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano di come la ricerca medica si sia evoluta per andare ad assistere i piloti nelle fasi di guida, recependo dati telemetrici utili al fine di migliorare le performance

MotoGP
12 mag 2021
MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte Prime

MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte

I paurosi incidenti visti a Jerez hanno fatto scattare l'allarme tra i piloti per le velocità elevate raggiunte dalle MotoGP, ma convincere i costruttori a fare un passo indietro sembra davvero difficile.

MotoGP
7 mag 2021
Rossi: quanto è amaro dirsi addio Prime

Rossi: quanto è amaro dirsi addio

Valentino Rossi sta attraversando il più difficile avvio di stagione della carriera. Appena quattro punti in altrettante gare. Lontano dalla top15, il Dottore rischia di vivere una lenta stagione da incubo in attesa di ufficializzare una decisione che, onestamente, sarebbe stato bene intraprendere anni fa

MotoGP
5 mag 2021
Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo" Prime

Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo"

Franco Nugnes, in compagnia del Dottor Ceccarelli, affronta il tema dell'ennesimo caso di sindrome compartimentale in MotoGP. Fabio Quartararo si è dovuto arrendere al dolore durante il GP di Spagna: classe regina in allarme?

MotoGP
5 mag 2021