Marquez: "Tutto è girato storto, però ho un buon passo"

condivisioni
commenti
Marquez:
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont
Tradotto da: Matteo Nugnes
13 mar 2017, 11:08

Marc Marquez lascia il Qatar dopo essere incappato in cinque cadute, tre nella giornata di domenica, che gli hanno impedito di realizzare un buon tempo, chiudendo decimo. Tuttavia, è soddisfatto per il suo passo.

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team con la nuova carena

Marc Marquez ha concluso i test in Qatar in decima posizione, staccato di 660 millesimi da Maverick Vinales. Il pilota della Honda però si è detto felice della simulazione di gara completata a Losail e del passo raggiunto.

Anche se nel 2016 è caduto diverse volte dopo aver vinto il titolo in Giappone, era da un po' che il pilota di Cervera non viveva una giornata così movimentata.

"Me lo ricordo, anche l'anno scorso era successo in questo test, quindi non è niente di nuovo"

"E' stata una giornata in cui ci è girato tutto storto. La prima volta sono arrivato lungo in frenata, sono finito nella ghiaia e sono scivolato. Più tardi, prima di fare la simulazione di gara, ho avuto un'altra caduta. Facendo uno stint più lungo poi stavo spingendo per capire dov'era il limite e ho fatto un errore. L'ultima caduta è stata colpa mia".

"In questo circuito trovare il limite è molto critico e le cadute sono un po' il frutto delle condizioni in cui si disputa questo test".

"Alla fine, non possiamo essere felici perché non è stato il miglior test del pre-campionato, ma non sono del tutto scontento. Il ritmo è abbastanza buono. C'è un pilota al comando su questo circuito, che è Vinales, ma noi non siamo male, siamo pronti a lottare. Sul giro secco siamo decimi, però la verità è che a livello di ritmo siamo messi bene".

"Quest'anno il pre-campionato è andato meglio rispetto all'anno scorso. A livello di ritmo qui nel 2016 pagavamo sette decimi su Lorenzo, ma ora siamo molto più vicini a Vinales".

Infine, Marc ha insistito su quanto aveva già detto dopo la seconda giornata: "Un podio in questo Gran Premio sarebbe un ottimo risultato".

Prossimo articolo MotoGP
Aleix Espargaro: "L'Aprilia RS-GP è migliore di quanto dice la classifica"

Previous article

Aleix Espargaro: "L'Aprilia RS-GP è migliore di quanto dice la classifica"

Next article

Dall'Igna: "Al momento non siamo pronti per lottare il Mondiale"

Dall'Igna: "Al momento non siamo pronti per lottare il Mondiale"