Marquez torna ad allenarsi, ma ha ancora il tutore

Marc Marquez ha pubblicato un'immagine sui suoi social network che lo ritrae in palestra durante la sua prima sessione di allenamento con la cyclette.

Marquez torna ad allenarsi, ma ha ancora il tutore

48 giorni dopo l'intervento, Marquez ha pubblicato un'immagine sui suoi social network dopo aver completato la prima sessione di cyclette, in cui indossava ancora l'ingombrante tutore che gli abbiamo visto usare negli ultimi mesi. Anche se il pilota Honda non sale in moto dal 25 luglio al Gran Premio d'Andalusia, non è la prima volta che viene visto allenarsi in bicicletta. Durante la convalescenza dopo la seconda operazione aveva già pubblicato alcune immagini anche in viaggio, ma l'evoluzione non è stata soddisfacente e ha portato al cambiamento dei medici, che hanno effettuato a un terzo intervento.

Da quando Marc Márquez è stato sottoposto alla terza operazione il 3 dicembre per la frattura dell'omero del braccio destro nella prima gara della stagione, è rimasto quasi a riposo assoluto. Il sei volte Campione del Mondo di MotoGP infatti ha dovuto sottoporsi ad una terza operazione per riparare la frattura con una nuova placca dopo due precedenti operazioni effettuate dal suo abituale staff medico il 21 luglio e il 3 agosto 2020, senza successo.

Nella terza operazione, effettuata a sorpresa all'Ospedale Internazionale Ruber di Madrid, durata 11 ore ed eseguita dai medici Samuel Antuña, Ignacio Roger de Oña, Juan de Miguel, Juan de Miguel, Aitor Ibarzabal e Andrea García Villanueva, è stata rimossa la placca precedente e ne è stata inserita una nuova con un innesto di osso iliaco cresta con lembo cortico periosteo libero.

Il suo nuovo team medico ha rilevato un'infezione ossea durante l'operazione, che ha tenuto Marquez in ospedale per 10 giorni con trattamento antibiotico, ed è stato dimesso il 13 dicembre. Giovedì scorso, 14 gennaio, Honda ha rilasciato una dichiarazione per informare sull'evoluzione di Marquez dopo essersi recato al Ruber International Hospital per un check-up medico e ha informato che "l'evoluzione clinica e radiografica è stata soddisfacente per il momento dell'evoluzione".

Tuttavia, Marquez prosegue un trattamento antibiotico e un programma di recupero funzionale adattato alla sua situazione clinica. L’otto volte campione del mondo ha ancora un po’ di tempo per tornare alle gare. Per il momento, il primo test pre-campionato è fissato per il 6 marzo in Qatar, dove la stagione inizierà il 28 di quello stesso mese. Anche se mancano più di due mesi, le scadenze di cui gli specialisti hanno parlato dopo l'ultima operazione hanno messo in dubbio la sua presenza.

 
condivisioni
commenti
Santi Hernandez: “Bradl sarebbe il sostituto ideale di Marquez”

Articolo precedente

Santi Hernandez: “Bradl sarebbe il sostituto ideale di Marquez”

Prossimo Articolo

Fausto Gresini è ancora grave e resta sedato

Fausto Gresini è ancora grave e resta sedato
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato Prime

Pagelle MotoGP | Pecco, grazie per averci provato

Tanti promossi nella Misano che incorona Fabio Quartararo campione del Mondo di MotoGP. Ecco le pagelle stilate e commentate da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio in questo nuovo video di Motorsport.com.

MotoGP
25 ott 2021
Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano Prime

Le più grandi imprese di Valentino Rossi a Misano

Quella di settimana prossima sarà l'ultima gara della carriera di Valentino Rossi a Misano in MotoGP. Sulla pista che si affaccia sull'Adriatico, il Dottore ha ricordi agrodolci. Dall'esordio su una moto da gran premio ai mondiali spianati, sino a quelli persi per aver sbagliato tattica.

MotoGP
17 ott 2021
KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull Prime

KTM coltiva talenti, ma occhio a non bruciarli come Red Bull

La KTM ha messo sotto contratto a lungo termine alcuni dei prospetti più interessanti del panorama del Motomondiale, come Raul Fernandez e Pedro Acosta. Con loro però non deve avere fretta come ne ha avuta con Iker Lecuona, "rottamato" in neanche 13 mesi, a meno che non voglia farsi la nomea di "Red Bull" della MotoGP.

MotoGP
14 ott 2021
Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica” Prime

Ceccarelli: “Marquez ad Austin in superiorità psico-fisica”

In questa nuova puntata della rubrica Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci illustrano come mai Marc Marquez sia riuscito a dominare la concorrenza in quel di Austin, in occasione della tappa texana della MotoGP

MotoGP
7 ott 2021
Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via" Prime

Nakagami: "La RC213V va guidata come fa Marc, lui traccia la via"

Takaaki Nakagami ci parla in esclusiva della sua stagione in MotoGP. Dopo un 2020 in cui si è tolto parecchie soddisfazioni, ora che è rientrato quasi a pieno regime Marc Marquez è lo spagnolo - giustamente - il punto di riferimento della casa dell'ala dorata. Ed anche lo sviluppo va seguito di pari passo, se si vuole performare a dovere

MotoGP
6 ott 2021
Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider Prime

Pagelle MotoGP: Bastianini sta diventando un top rider

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Gran Premio degli Stati Uniti di MotoGP, con Marquez capace di tornare alla vittoria e Quartararo pronto a mettere una seria ipoteca sul titolo iridato

MotoGP
4 ott 2021
MotoGP: la griglia di partenza di Austin Prime

MotoGP: la griglia di partenza di Austin

Scopriamo insieme la griglia di partenza del Gran Premio delle Americhe di MotoGP. Ad Austin, Bagnaia regala la terza pole consecutiva a Borgo Panigale, piazzandosi davanti al favorito al titolo Quartararo. Riuscirà il giovane alfiere Ducati a tenere dietro la Yamaha?

MotoGP
3 ott 2021
Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP? Prime

Come Ducati è riuscita a essere la moto più versatile in MotoGP?

La rilevanza che Ducati dà ai suoi team satellite e l’impegno di Andrea Dovizioso nel migliorare la capacità delle ultime Desmosedici permettono al costruttore di Bologna di avere la moto più versatile della griglia, in grado di salire sul podio anche con cinque piloti diversi.

MotoGP
23 set 2021