MotoGP
G
GP d'Austria
14 ago
G
GP di Stiria
21 ago
Prossimo evento tra
10 giorni
G
GP di San Marino
10 set
Prossimo evento tra
30 giorni
G
GP dell'Emilia Romagna
18 set
Prossimo evento tra
38 giorni
25 set
Prossimo evento tra
45 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
Canceled
09 ott
Prossimo evento tra
59 giorni
G
GP di Aragon
16 ott
Prossimo evento tra
66 giorni
G
GP di Teruel
23 ott
Prossimo evento tra
73 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
Canceled
G
GP d'Europa
06 nov
Prossimo evento tra
87 giorni
G
GP di Valencia
13 nov
Prossimo evento tra
94 giorni
20 nov
Canceled

Marquez si conferma re del Sachsenring: grande vittoria su Valentino e Vinales. Petrucci 4°

condivisioni
commenti
Marquez si conferma re del Sachsenring: grande vittoria su Valentino e Vinales. Petrucci 4°
Di:
15 lug 2018, 12:54

Pessima gara per le due Ducati ufficiali di Lorenzo e Dovizioso, entrambe in crisi di gomme negli ultimi giri. Da sottolineare il grande quinto posto di Alvaro Bautista (Ducati).

Al termine delle Qualifiche di ieri del Gran premio di Germania di MotoGP tutti si chiedevano cosa sarebbe successo negli ultimi 10 giri di una corsa, vero spauracchio per tutti i piloti a causa del degrado delle gomme posteriori. A fugare ogni dubbio è stato un imprendibile Marc Marquez, che ha centrato l'ennesima grande vittoria della sua stagione. Per lui è la nona vittoria della carriera al Sachsenring, la sesta consecutiva da quando corre in MotoGP.

Dopo un avvio molto tranquillo, il campione del mondo in carica si è avvicinato sempre più al leader della gara Jorge Lorenzo per passarlo in Curva 13, al 12esimo giro. Da quel momento in poi sono Valentino Rossi è riuscito a impensierirlo per qualche giro, poi Marc ha deciso di cambiare passo e di salutare tutti, andando a cogliere un'altra vittoria fondamentale che gli permette di allungare ancora in classifica Mondiale sui diretti avversari.

Il migliore "degli altri" è stato senza dubbio Valentino Rossi, l'unico a impensierire Marquez e comunque portando a casa un secondo posto molto importante per lui e per la Yamaha. Il "Dottore" è stato bravissimo a gestire la sua gomma posteriore per poi dare tutto negli ultimi 12 giri.

Festa Yamaha completata dal bel podio di Maverick Vinales, autore di una rimonta eccellente nella seconda parte di gara che ha permesso lui di superare Bautista, Dovizioso, Lorenzo e Danilo Petrucci. Il sorpasso ai danni del pilota italiano del team Pramac è stato decisivo per cogliere il podio ed è avvenuto alla Curva 11 a 2 giri dalla fine.

Leggi anche:

Quella di Petrucci è la miglior Ducati al traguardo, arrivato a un soffio dal terzo gradino del podio ma perso a pochi chilometri dal traguardo per via di un bel sorpasso di Vinales. Danilo è stato comunque il pilota Ducati più bravo nella scelta gomme e nella gestione di queste, nonostante negli ultimi 4 giri abbia faticato non poco.

Quinto posto per un Alvaro Bautista autore di una gara eccezionale. Lo spagnolo del team Pull&Bear è riuscito a stare vicino ai migliori quasi sino alla fine, per poi portare a casa una Top 5 importante per il suo team e per il prosieguo della sua carriera.

Scorgendo chi è arrivato alle spalle di Alvaro non fa altro che aumentare il valore della prestazione dello spagnolo. Dietro di lui, infatti, sono arrivate entrambe le Ducati Desmosedici del team ufficiale. Jorge Lorenzo ha chiuso la gara settimo davanti al compagno di squadra Andrea Dovizioso. Lo spagnolo è partito forte, sfruttando bene la gomma anteriore morbida e quella media al posteriore, ma negli ultimi 8 giri è andato in crisi nera, venendo passato prima da Marquez, poi da Rossi, Petrucci, Vinales e Bautista.

Gara incolore per Andrea Dovizioso. Nella prima parte sembrava gestire bene le gomme, ma poi non è mai riuscito a cambiare passo. Anzi, non sono non è riuscito a migliorarlo, ma lo ha addirittura peggiorato, finendo con un anonimo settimo posto. E dire che il passo delle due Rosse sembrava ben differente da quello mostrato in gara...

Ottavo posto per Daniel Pedrosa, che è riuscito a mettersi alle spalle la Yamaha M1 del team Tech3 affidata a Johann Zarco e la KTM di Bradley Smith, capace di chiudere la Top 10. Da segnalare le cadute di Cal Crutchlow mentre si trovava in quinta posizione davanti a Dovizioso nella prima parte di gara e quella di Takaaki Nakagami. Gara da dimenticare per le Suzuki, coinvolte in un contatto alla Curva 2 assieme a Jack Miller e Pol Espargaro, il pilota che ha innescato la carambola. Iannone è però riuscito a continuare la gara, chiudendo 12esimo.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   93 Spain Marc Márquez Alenta  Honda 30 -         25
2   46 Italy Valentino Rossi  Yamaha 30 2.196 2.196 2.196     20
3   25 Spain Maverick Viñales  Yamaha 30 0.580 0.580       16
4   9 Italy Danilo Petrucci  Ducati 30 0.600 0.600 0.020     13
5   19 Spain Alvaro Bautista  Ducati 30 1.807 1.807 1.207     11
6   99 Spain Jorge Lorenzo  Ducati 30 0.597 0.597       10
7   4 Italy Andrea Dovizioso  Ducati 30 2.161 2.161 1.564     9
8   26 Spain Daniel Pedrosa  Honda 30 4.770 4.770 2.609     8
9   5 France Johann Zarco  Yamaha 30 1.717 1.717       7
10   38 United Kingdom Bradley Smith  KTM 30 7.046 7.046 5.329     6
11   55 Malaysia Hafizh Syahrin  Yamaha 30 4.335 4.335       5
12   29 Italy Andrea Iannone  Suzuki 30 0.154 0.154       4
13   53 Spain Tito Rabat  Ducati 30 3.077 3.077 2.923     3
14   43 Australia Jack Miller  Ducati 30 0.285 0.285       2
15   45 United Kingdom Scott Redding  Aprilia 30 4.798 4.798 4.513     1
16   6 Germany Stefan Bradl  Honda 30 4.084 4.084        
17   12 Switzerland Thomas Lüthi  Honda 30 11.162 11.162 7.078      
18   17 Czech Republic Karel Abraham  Ducati 30 11.653 11.653 0.491      
19   10 Belgium Xavier Simeon  Ducati 30 15.670 15.670 4.017      
  dnf 35 United Kingdom Cal Crutchlow  Honda 9         Retirement  
  dnf 30 Japan Takaaki Nakagami  Honda 4         Retirement  
  dns 44 Spain Pol Espargaro  KTM              
  dns 42 Spain Alex Rins  Suzuki          
Aprilia: Aleix Espargaro dichiarato "unfit" dopo il crash nel Warm-Up. Non correrà al Sachsenring

Articolo precedente

Aprilia: Aleix Espargaro dichiarato "unfit" dopo il crash nel Warm-Up. Non correrà al Sachsenring

Prossimo Articolo

Mondiale Piloti MotoGP: Marquez porta il suo vantaggio su Rossi a +46 punti

Mondiale Piloti MotoGP: Marquez porta il suo vantaggio su Rossi a +46 punti
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie MotoGP
Evento GP di Germania
Sotto-evento Domenica, gara
Location Sachsenring
Autore Giacomo Rauli