MotoGP
G
GP di Spagna
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
41 giorni
14 mag
-
17 mag
Prossimo evento tra
55 giorni
G
GP d'Italia
28 mag
-
31 mag
Prossimo evento tra
69 giorni
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
76 giorni
G
GP di Germania
18 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
90 giorni
G
GP d'Olanda
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
97 giorni
G
GP di Finlandia
09 lug
-
12 lug
Prossimo evento tra
111 giorni
G
GP della Repubblica Ceca
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
139 giorni
G
GP d'Austria
13 ago
-
16 ago
Prossimo evento tra
146 giorni
G
GP di Gran Bretagna
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
160 giorni
G
GP di San Marino
10 set
-
13 set
Prossimo evento tra
174 giorni
G
GP di Aragon
25 set
-
27 set
Prossimo evento tra
189 giorni
G
GP di Thailandia
02 ott
-
04 ott
Prossimo evento tra
196 giorni
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
209 giorni
23 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
217 giorni
G
GP della Malesia
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
223 giorni
13 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
238 giorni
20 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
245 giorni
G
GP di Valencia
27 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
252 giorni

Márquez: “Sembra che Yamaha e Suzuki siano le più forti”

condivisioni
commenti
Márquez: “Sembra che Yamaha e Suzuki siano le più forti”
Di:
Tradotto da: Lorenza D'Adderio
8 feb 2020, 13:11

Marc Márquez è incappato in una scivolata alla fine della seconda giornata di test a Sepang. Nessuna conseguenza per lui, che sta ancora recuperando dall’infortunio alla spalla destra.

Marc Márquez si è operato a fine novembre per risolvere l’infortunio alla spalla destra e continua la sua riabilitazione, nonostante sia impegnato nel primo test invernale della stagione 2020. Al termine della seconda giornata a Sepang, il pilota Honda ha chiuso in nona posizione, a mezzo secondo da Fabio Quartararo, leader del Day 2.

Lo spagnolo è molto cauto e prende precauzioni per non peggiorare le sue condizioni fisiche. Tuttavia, nella giornata odierna è incappato in una caduta a fine sessione, in un punto rapido. Fortunatamente non ha riportato conseguenze. Marquez spiega: “La caduta era all’ultimo giro e, anche se è avvenuta in una curva veloce, andavo abbastanza lento. Penso di aver preso qualcosa, perché stavo andando fuori dalla traiettoria. Non era il miglior punto  della pista dove cadere, ma avevamo già finito di provare. Siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo di completare 45 giri”.

 

Marquez si sta facendo carico dello sviluppo della RC213V del 2020 insieme a Cal Crutchlow, nonostante l’infortunio rallenti un po’ il programma: “Per lavorare sul telaio devo star bene fisicamente. La Honda è la moto più fisica, quindi devo essere al 100%. Ieri abbiamo provato i motori, oggi invece ci siamo concentrati sull’elettronica e sulla messa a punto”.

Chi al momento non può aiutare il Campione del mondo in carica nello sviluppo della moto è il suo nuovo compagno di squadra, Alex Marquez. Essendo un debuttante, dovrà prima adattarsi alla MotoGP: “Alex guida abbastanza bene, con il corpo e la testa in avanti”.

Leggi anche:

Honda dunque non sta dominando in questi test invernali e, dopo due giorni in pista, Quartararo e Yamaha stanno dettando legge. Marquez afferma. “Sembre che Yamaha e Suzuki siano le più forti, ma lo erano già tre mesi fa nei test di Valencia e Jerez”.

Il pilota Honda ha inoltre riconosciuto di sentirsi peggio di quanto si aspettasse, ma alla fine della seconda giornata di test ha voluto tranquillizzare sulla sua situazione: “La spalla va meglio e la cosa più importante è che non stia peggio di ieri”.

Scorrimento
Lista

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
1/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
2/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
3/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
4/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
5/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
6/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
7/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
8/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
9/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
10/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
11/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
12/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
13/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
14/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
15/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marc Marquez, Repsol Honda Team
16/17

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Casco Marc Márquez pretemporada 2020

Casco Marc Márquez pretemporada 2020
17/17

Foto di: Marc Marquez

Prossimo Articolo
Quartararo: "Devo capire meglio la M1 2020, ma il potenziale c'è"

Articolo precedente

Quartararo: "Devo capire meglio la M1 2020, ma il potenziale c'è"

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Sono caduto alla prima uscita con il set-up nuovo"

Dovizioso: "Sono caduto alla prima uscita con il set-up nuovo"
Carica commenti