Marquez: "Se fossi stato la Ducati, avrei rinnovato Dovi a gennaio"

condivisioni
commenti
Marquez:
Oriol Puigdemont
Di: Oriol Puigdemont
18 mag 2018, 14:50

Marc Marquez è stato il più veloce nella FP1 ed ha chiuso secondo nel turno pomeridiano di oggi a Le Mans, dimostrandosi competitivo su una pista dove aveva sempre sofferto.

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing, Johann Zarco, Monster Yamaha Tech 3, Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team

Marquez ha lavorato molto duramente per l'intera giornata, dal momento che ha deciso di provare tutte e tre le mescole che la Michelin ha portato a Le Mans, risultando veloce con tutte e segnando il suo miglior tempo montando la più dura al posteriore.

"E' stata una sorpresa, perché noi di solito soffriamo qui. In ogni caso, fatichiamo di più rispetto ad altri circuiti" ha ammesso il pilota della Honda a fine giornata.

Nel pomeriggio lo spagnolo non è riuscito a confermarsi in vetta, pur avendo provato a migliorarsi fino alla fine. Tuttavia, Andrea Dovizioso e la sua Ducati si sono rivelati imbattibili.

"Nel pomeriggio abbiamo fatto bene, perché ci siamo concentrati sulla gara e la cosa positiva è che alla fine abbiamo fatto il tempo con la gomma posteriore dura".

La Honda è arrivata in Francia dopo aver condotto due test molto positivi a Jerez ed al Mugello la scorsa settimana.

"A Le Mans avevamo dei dubbi, ma ci siamo trovati abbastanza bene. Siamo lì, ma non credo che siamo davanti".

"Comunque è un buon momento per la nostra moto. Mi sento come nel 2014, ma ora c'è più competizione di allora, il livello dei rivali si è fatto più alto" ha aggiunto.

Una delle novità della giornata è senza dubbio il rinnovo di Andrea Dovizioso con la Ducati, dopo che il forlivese era sembrato vicino ad un clamoroso passaggio in Honda, proprio accanto a Marc, nel 2019.

"Era logico che la Ducati rinnovasse Dovi, sarebbe stato un errore lasciarlo scappare. Se fossi stato la Ducati, l'avrei rinnovato a gennaio, perché è l'unico veloce con quella moto" ha detto.

Ora, con il rinnovo di Dovi e Zarco già approdato alla KTM, la Honda ha come alternative il rinnovo di Dani Pedrosa oppure puntare su un giovane della Moto2.

"Dani è ancora uno dei piloti più veloci sulla griglia. Anche se questa è una cosa che deve decidere la Honda" ha consigliato Marquez riguardo al possibile rinnovo del connazionale.

Oggi, infine, lo abbiamo visto scendere in pista anche con una nuova carena, finalmente omologata dalla Honda.

"Ieri abbiamo omologato la nuova carena, quindi ora abbiamo già le due con cui correremo fino al termine della stagione" ha concluso.

Prossimo Articolo
Fotogallery: le prove libere del GP di Francia di MotoGP

Articolo precedente

Fotogallery: le prove libere del GP di Francia di MotoGP

Prossimo Articolo

Dovizioso: "Io e Ducati vogliamo riprovare a vincere il Mondiale"

Dovizioso: "Io e Ducati vogliamo riprovare a vincere il Mondiale"
Carica commenti