Marquez salta le libere, Puig: "In pista da sabato"

Honda ha confermato che Marc Marquez salterà il venerdì di prove libere del Gran Premio d’Andalusia per continuare a recuperare dall’infortunio.

Marquez salta le libere, Puig: "In pista da sabato"

Marc Marquez è stato protagonista di una brutta caduta nella gara di domenica scorsa a Jerez de la Frontera mentre era autore di una meravigliosa rimonta dal fondo ed era sul punto di conquistare la seconda posizione. Nell’high side, avvenuto a pochi giri dal termine, il pilota Honda si è fratturato l’omero destro ed è stato operato a Barcellona martedì scorso, prima di tornare a Jerez per tentare un clamoroso rientro.

Oggi pomeriggio i medici del circuito gli hanno dato l’ok per correre ed il team manager Repsol Honda, Alberto Puig, ha confermato che i piani di Marquez erano quelli di saltare il venerdì di libere per minimizzare i rischi di un’altra caduta a soli quattro giorni da quella del Gran Premio di Spagna: “Se fosse una nuova pista, sarebbe difficile. Ma siamo già stati qui, abbiamo provato quattro giorni e abbiamo disputato la gara, quindi Marc conosce il setup della moto e sa esattamente come guidarla su questo tracciato”.

“Non c’è motivo di scendere in pista venerdì per provare e stressare ulteriormente la zona infortunata – prosegue Puig – proverà sabato a poi si vedrà. Ma era molto importante per Honda rispettare i desideri del pilota, quindi abbiamo cercato un compromesso e vedremo com’è la situazione sabato”.

Puig afferma che Marquez aveva espresso il desidero di correre appena dopo l’operazione, dato che si sentiva meglio di quanto si aspettasse. Così team e pilota hanno raggiunto un accordo e proverà sabato per capire come saranno le sue condizioni: “Nessuno si aspettava di vederlo. Quando è avvenuta la caduta, ci siamo preoccupati ovviamente e siamo andati a Barcellona per l’operazione. Questa è andata alla grande, non ce lo aspettavamo. Sappiamo che il dottore è ottimo, ma è stato davvero un lavoro fantastico”.

Leggi anche:

“Dopo l’operazione, il pilota ha iniziato a sentirsi molto bene, quindi ci ha contattati dicendoci ‘non sto così male, mi sento bene, non ho dolore, posso muovere il braccio’. Il medico inoltre ci ha informati che non c’era interessamento del nervo. All’inizio Honda aveva pianificato di far saltare questa gara e rientrare direttamente a Brno, ma dopo aver sentito il desiderio di Marc e dopo aver sentito le parole del medico, abbiamo compreso che proverà sabato e proverà a correre in base a come si sente con il braccio. Comunque gli abbiamo chiesto di farsi visitare sabato per capire se è in grado di farcela e valutare eventuali rischi”.

Guarda il Gran Premio Red Bull di Andalusia live su DAZN. Attiva ora

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
1/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
2/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
3/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
4/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
5/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
6/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Marc Marquez, Repsol Honda Team
Marc Marquez, Repsol Honda Team
7/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP, Marc Marquez, Repsol Honda Team, Davide Brivio
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP, Marc Marquez, Repsol Honda Team, Davide Brivio
8/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

Alex Rins, Team Suzuki MotoGP, Marc Marquez, Repsol Honda Team
Alex Rins, Team Suzuki MotoGP, Marc Marquez, Repsol Honda Team
9/9

Foto di: Gold and Goose / Motorsport Images

condivisioni
commenti
MotoGP: semaforo verde anche per Crutchlow, a Jerez ci sarà
Articolo precedente

MotoGP: semaforo verde anche per Crutchlow, a Jerez ci sarà

Prossimo Articolo

MotoGP: regole più severe per le bandiere gialle

MotoGP: regole più severe per le bandiere gialle
Carica commenti
Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia Prime

Pagelle MotoGP | Ducati moto migliore, ora è pronto anche Bagnaia

Annata quasi perfetta per Ducati, che conquista ogni corona iridata in MotoGP tranne quella del mondiale piloti. Moto da 9 che, nelle mani di Pecco Bagnaia, si candida come seria pretendente alla corona di Fabio Quartararo per il 2022.

MotoGP
2 dic 2021
MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022 Prime

MotoGP | Ducati tenta già il sorpasso nella corsa al titolo 2022

La stagione 2021 della MotoGP è appena terminata, ma i preparativi per il 2022 hanno già preso il via con due giorni di test a Jerez la scorsa settimana. La Ducati sembra aver colpito nel segno, mentre la mancanza di progressi della Yamaha ha creato qualche perplessità nel campione del mondo Fabio Quartararo. C'è già aria di sorpasso?

MotoGP
26 nov 2021
Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha Prime

Pagelle MotoGP | Mondiale più di Quartararo che della Yamaha

Andiamo a dare i voti ai protagonisti del Motomondiale 2021 ed iniziamo con il team che ha portato al trionfo Fabio Quartararo. In Yamaha, però, non è tutto rose e fiori perché, a giudicare dal rendimento degli altri piloti dei tre diapason, il lavoro da fare è ancora tanto per stare al passo della concorrenza.

MotoGP
25 nov 2021
Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento” Prime

Ceccarelli: “Vale senza motivazione, non con meno talento”

Con il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine andiamo ad analizzare lìultimo week end da pilota MotoGP di Valentino Rossi. Il pilota di Tavullia ha messo sul piatto a Valencia una gara valida: non ha avuto importanza la decima posizione finale, ma la sua costanza nel fine settimana è stata encomiabile. Costanza mancata durante il 2021.

MotoGP
17 nov 2021
Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati Prime

Pagelle MotoGP | È un dominio Ducati

In questo nuovo video di Motorsport.com, Lorenza D'Adderio e Matteo Nugnes commentano il Gran Premio di Valencia, ultimo appuntamento del Motomondiale che ha regalato tanti promossi e tanti bocciati...

MotoGP
16 nov 2021
Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori? Prime

Cosa c'è dietro all'aggressività dei piloti nelle categorie minori?

Le pressioni psicologiche cui sono sottoposti i ragazzini che ambiscono ad un posto nel campionato del mondo sono alla base delle manovre spesso aggressive viste in questa stagione. Imporre il divieto di ingresso nel mondiale prima dei 18 anni sarà la soluzione giusta?

MotoGP
10 nov 2021
MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia” Prime

MotoGP | Ceccarelli: “Stoner coach? Sarà lo specchio di Bagnaia”

Riccardo Ceccarelli e Franco Nugnes ci parlano della volontà di piloti affermati e campioni che si circondano di coach dal palmarés mondiale per andare a migliorare ulteriormente le proprie performance, come nel caso della diretta richiesta di Pecco Bagnaia a Ducati per avere al proprio fianco Casey Stoner

MotoGP
10 nov 2021
Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia Prime

Pagelle MotoGP | Un brutto tonfo per Aprilia

Il Gran Premio dell'Algarve di MotoGP si chiude con sorprese, conferme e delusioni. Ecco le pagelle dell'appuntamento portoghese stilate e commentate in questo nuovo video di Motorsport.com da Matteo Nugnes e Lorenza D'Adderio.

MotoGP
9 nov 2021