Márquez: “Non è sicuro che riesca a finire la gara domani”

Marc Márquez sottolinea il miglioramento nella fiducia che ha avuto da quando è tornato in moto venerdì, ma avverte che in gara sarà difficile resistere per 25 giri.

Márquez: “Non è sicuro che riesca a finire la gara domani”

Al suo ritorno dopo nove mesi di assenza, Marc Marquez è stato in grado di collocarsi in sesta posizione sulla griglia di partenza del Gran Premio del Portogallo, per quanto la stanchezza al braccio destro si sta facendo sentire con il passare dei giorni.

L’aumento della fiducia è direttamente proporzionale a quello dei fastidi che si accumulano nella parte destra del corpo, molto più evidenti a Portimao, una pista che gira in senso orario. Tuttavia, il pilota Honda, che al rientro ha girato con il setup di base del collaudatore Stefan Bradl, ha iniziato già oggi a fare alcune modifiche per adattare la moto al suo stile di guida.

Marquez ha affermato che c’è ancora qualcosa della moto che non riesce ad avere chiaro e per questo ha deciso con il team di recuperare aspetti del prototipo che aveva lasciato in sospeso prima di infortunarsi. Lo stato fisico dello spagnolo però non è al meglio e non è particolarmente convinto di poter completare i 25 giri di gara che lo attendono domani.

 

“Fisicamente mi sento peggio di ieri e sicuramente domani mi sveglierò ancora peggio. Ma sia i fisioterapisti sia i medici mi avevano detto che sarebbe successa questa cosa. L’aspetto positivo è che il braccio è stabile e non sento dolore nella zona della frattura”, afferma Marquez.

L’otto volte campione del mondo ha però molti dubbi, nonostante pian piano si sia abituando di nuovo alla RC213V, che però ancora non guida come ha sempre fatto: “Il dubbio principale riguarda la gara, so che non mi divertirò e non sono nemmeno sicuro al 100% di poterla finire. Per questo abbiamo pianificato un warm up di pochi giri. La grande differenza è la mia posizione sulla moto, soprattutto nelle curve a destra. Perdo molto tempo nell’ultimo settore perché ancora non posso spingere. Mi mancano muscolo e forza”.

Nel Q1, Marc Marquez ha cercato il riferimento di Joan Mir per passare alla seconda fase di qualifica, una strategia che ha infastidito il campione del mondo in carica. Ma il pilota Honda si è difeso: “Oggi avevo bisogno di un aiuto e l’ho cercato. Sono andato a cercare il migliore, il campione del mondo. Capisco che possa far arrabbiare il pilota che è davanti, come molte volte è successo a me. Ma questa è la MotoGP”.

condivisioni
commenti
Bagnaia: "La bandiera gialla era impossibile da vedere"

Articolo precedente

Bagnaia: "La bandiera gialla era impossibile da vedere"

Prossimo Articolo

Rossi ancora 17esimo: "Le stiamo provando tutte"

Rossi ancora 17esimo: "Le stiamo provando tutte"
Carica commenti
Pagelle MotoGP: Miller perfetto, Mir cambia moto senza moto Prime

Pagelle MotoGP: Miller perfetto, Mir cambia moto senza moto

Andiamo a dare i voti al Gran Premio di Francia di MotoGP. Sulla pista di Le Mans, abbiamo assistito alla seconda vittoria in stagione di Jack Miller, praticamente perfetto sulla sua Ducati ufficiale. Di rimando, il campione del mondo in carica, Joan Mir, è protagonista di una situazione kafkiana...

Lap Chart MotoGP: la clamorosa rimonta di Bagnaia Le Mans Prime

Lap Chart MotoGP: la clamorosa rimonta di Bagnaia Le Mans

Il Gran Premio di Francia di MotoGP è stato uno degli eventi più carichi di colpi di scena della storia recente del motomondiale. Andiamo a ripercorrerlo nel dettaglio grazie alla nostra animazione grafica

MotoGP
17 mag 2021
MotoGP: la griglia di partenza del GP di Francia Prime

MotoGP: la griglia di partenza del GP di Francia

Andiamo a scoprire insieme la griglia di partenza del Gran premio di Francia di MotoGP, quinta prova del campionato 2021

MotoGP
16 mag 2021
MotoGP: come si affronta il GP di Francia Prime

MotoGP: come si affronta il GP di Francia

La MotoGP si appresta a vivere il suo quinto fine settimana di gare del 2021. La pista di Le Mans ospita il Gran Premio di Francia: andiamo a scoprirne segreti e curiosità in questo nostro giro di pista virtuale

MotoGP
14 mag 2021
Ceccarelli: “Arriva anche la telemetria per i piloti” Prime

Ceccarelli: “Arriva anche la telemetria per i piloti”

Torna l'appuntamento con la rubrica del mercoledì firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano di come la ricerca medica si sia evoluta per andare ad assistere i piloti nelle fasi di guida, recependo dati telemetrici utili al fine di migliorare le performance

MotoGP
12 mag 2021
MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte Prime

MotoGP: scatta l'allarme sicurezza per le velocità troppo alte

I paurosi incidenti visti a Jerez hanno fatto scattare l'allarme tra i piloti per le velocità elevate raggiunte dalle MotoGP, ma convincere i costruttori a fare un passo indietro sembra davvero difficile.

MotoGP
7 mag 2021
Rossi: quanto è amaro dirsi addio Prime

Rossi: quanto è amaro dirsi addio

Valentino Rossi sta attraversando il più difficile avvio di stagione della carriera. Appena quattro punti in altrettante gare. Lontano dalla top15, il Dottore rischia di vivere una lenta stagione da incubo in attesa di ufficializzare una decisione che, onestamente, sarebbe stato bene intraprendere anni fa

MotoGP
5 mag 2021
Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo" Prime

Ceccarelli: "Un allarme per la MotoGP il guaio di Quartararo"

Franco Nugnes, in compagnia del Dottor Ceccarelli, affronta il tema dell'ennesimo caso di sindrome compartimentale in MotoGP. Fabio Quartararo si è dovuto arrendere al dolore durante il GP di Spagna: classe regina in allarme?

MotoGP
5 mag 2021